Utente
buongiorno ho 44 anni ( 178 cm per 90 kg fisico robusto ma non mi reputo obeso) e da circa 20 anni fumo in maniera discontinua.
alterno momenti in cui fumo una decina di sigarette al giorno a periodi in cui non tocco sigaretta per mesi.
di solito quando mi accorgo che fumo troppo ( arrivo alle 15 sigarette) decido di smettere e così faccio. solo che a volte anche dopo due o tre mesi mi capita di ricominciare lavorando in ambiente di fumatori incalliti.
mi accorgo che quando fumo ho un battito cardiaco che va dai 60 agli 90 battiti. nei periodi di "pausa" soffro invece di bradicardia.
questo è uno di quei periodi in cui ho smesso e tenterò di non ricominciare. ho smesso da una ventina di giorni e misurando alcune volte al giorno i battiti trovo un battito che va dai 40 battiti ai 55 ( di solito sotto i 50). Arrivo difficilmente a superare i 60 a riposo.
capisco che meglio avere i battiti bassi che alti... ma la mia preoccupazione è che troppo bassi possano destar problemi.
Un paio di anni fa mi era successa la stessa cosa e ricominciando a fumare quelle 5-10 sigarette al giorno i battiti erano tornati dai 60-80.
Premetto che ho fatto ecocardiogramma e test da sforzo avendo riscontrato in passato una leggera aritmia che a parere del cardiologo non destava preoccupazione. Il tutto nella norma. Pressione 85-135 nei periodi di fumo e quando sto un pochino attento tra alimentazione e attività fisica sto nella norma 80-120..
La mia domanda è questa: mi devo preoccupare per questa bradicardia o dopo un lungo periodo di non fumo magari la frequenza torna normale da sola?
attendo cortese riscontro.
grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
I valori di frequenza "bassa" come dice lei sonofisiologici e benefici per il suo cuore.

Il fumo le crea un rischio elevato di ictus, infarto e cancro.

Smetta di fumare dia retta.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Dottore la ringrazio per la risposta.
ho letto che la mancanza di nicotina dall'oggi al domani oltre a generare l'abbassamento della frequenza cardiaca e della pressione provoca anche un senso di spossatezza, di sonnolenza e anche ansia...
sono sensazioni che trovo in me. spero siano temporanee in quanto a volte mi sento come se avessi qualcosa che non va...
spero che passi tutto in fretta e se i valori di battito restano sui 40-50 battiti senza destare preoccupazione ben vengano.
stavolta cercherò di tener duro e non ricominciare.
grazie ancora

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
No guardi.
Tutti i pazienti che entrano in terapia intensiva per ictus od infarto o vanno In sala operatoria per operarsi di cancro NON hanno alcun problema a smettere di fumare dall oggi al domani.
Sono tutte cretinate e scuse per non smettere immediatamente.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza