Utente
Buonasera, non ho mai avuto chiaro sei i vibrati che avvertii l'ultima volta che seguii una preparazione atletica per la stagione sportiva fossero dovuti a quanto nel titolo, io credo proprio di sì in quanto lo scoprii pochi giorni dopo i primi allenamenti grazie ad un'eco casualmente programmata in quei giorni per la ricerca di problemi cardiaci di carettere ereditario. Più correvo e più i vibrati al cuore/petto sx erano forti, poi durante la stagione sportiva ho sempre dosato gli scatti avendo un'andatura più uniforme e così erano molto più attenuati. Avendo poi terminato l'attività sportiva si son sempre più attenuati scomparendo anche a riposo.

In secundis e di mio maggior interesse attuale è questo: mi capita seppur di rado di svegliarmi col battito accelerato e accorgendomene poi lo calmo, in questi mesi soffro di risvegli notturni, alle volte sudato-bagnato/debole/accaldato...
Può essere tachicardia durante il sonno? E' una cosa che esiste? Esami da farsi?
Cordialmente

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Non so cosa siano i vibrati...mi scusi .
Detto questo s il risultato della sua ecografia cardiaca è quello del titolo si tranquillizzi del tutto

Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Intendo delle vere proprie e forti vibrazioni - tipo telefono che vibra ma molto più forte -, comunque poi anche la visita medico sportiva non rilevò nulla e riferii di queste vibrazioni; però questi esami e queste sensazioni risalgono a qualche anno fa e non c'entrano colla seconda parte del mio quesito.

Domani ho il controllo dell'eco e vediamo e riferirò di questi episodi nel sonno.
Cordialmente

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Per cio' che riguarda il secondo quesito se vuuole programmi un holter cosi' potra' controllare il suo ritmo anche di notte.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
Ma se io stessi prendendo flurazepam per dormire, piuttosto che sertralina/trazodone/mirtazapina/idrossizina (devo deciderlo collo psichiatra), questi farmaci altererebbero il risultato dell'holter rendendolo praticamente nullo?
Cordialmente

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
No non ha influenza L Holter

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente
Mi scusi se insisto ma essendo calmanti del sistema nervoso e potendo anche causare ipotensione piuttosto che alterazioni del battito non dovrebbero alterarlo?
Cordialmente

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
No guardi sono ininfluenti sulle aritmie

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza