Utente 498XXX
Buonasera egregi dottori di medicitalia, nel ringraziarvi per la vostra disponibilità, vorrei sottoporvi il referto dell’ultimo ecocardiogramma colordoppler eseguito poche giorni fa.

Ventricolo sinistro normale per dimensioni e spessori (vs 48mm - siv 9 mm - pp 8,5 mm)
Non alterazioni della cinetica segmentaria, funzione sistolica conservata (FE 60%)
Normali le altre cavità
Normale contrattilità del ventricolo destro (TAPSE 24 mm)
Normale morfologia della valvola mitrale che presenta lieve rigurgito
Valvola sortiva tricuspide con normale morfofunzionalità
Radice aortica, aorta ascendente ed aorta addominale nella norma (RA 30 mm, RR 31 mm)
Pericardio indenne
Vena cava normale per dimensioni e collassabilità

Aggiungo che come ogni anno ho fatto anche la prova da sforzo risultata nella norma.
Vi chiedo un parere sul lieve rigurgito mitralico visto che sono un runner amatoriale che effettua uscite anche di una certa intensità e che a breve vorrei effettuare qualche gara agonistica sui 10.000. Ho margini per avere un certificato per attività agonistica?

Preciso che ho 44 anni, non soffro di ipertensione, non fumo ed ho solo 2/3 kg di troppo che spero di smaltire presto.

Grazie a chi vorrà rispondermi.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Ha una ecografia normale, non penso che le creeranno problemi

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 498XXX

Nel ringraziarla Dottor Cecchini, approfitto della sua stoica disponibilità per chiederle se, nel caso di interventi odontoiatrici, devo sottopormi a profilassi antibiotica.
Per quanto concerne il running, invece, mi consiglia di limitare lo sforzo, o il lieve rigurgito mitralico non influenza la mia attività sportiva?

Grazie ancora e arrivederci.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Il running non le fa bene ne con ne senza quella lieve insufficienza .
Non vedo, da cio che lei riporta dell eco, la necessità di una profilassi antibiotica

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 498XXX

Grazie dottor Cecchini, comunque pratico un running non estremo e non supero i 40 km a settimana, credo lo si veda anche dal fatto che il mio non è quello che si può definire un cuore d’atleta. Diciamo che riesco ad avere una buona frequenza a riposo ed una discreta resistenza al fiatone. Ad ogni modo, vedrò di moderare l’intensità.

Arrivederci