Tachicardia con ectopia ventricolare polimorfa

Buongiorno,
ho 24 anni, ho svolto attività fisica più o meno intensa (spinning, pesistica leggera, palestra in generale) senza avere particolari problemi se non legati alla mancanza di costanza.
Da un'anno circa ho notato l'insorgenza di tachicardia sintomatica, con palpitazioni, cuore in gola, fame d'aria, astenia e disturbi del sonno. Inizialmente li ho associati all'assunzione di Estinette, pillola contraccettiva che ho assunto per 18 mesi e che mi ha portato anche ad un sostanziale aumento di peso (9 chili), motivo per cui ho deciso, insieme alla mia ginecologa, di sospenderla.
Nonostante ciò le palpitazioni sono aumentate e diventate più "percepibili": sono un'infermiera e, anche durante il turno, riuscivo a capire quando iniziavano queste palpitazioni e rilevando semplicemente la FC notavo di essere tachicardica e che la durata variava da secondi ad addirittura ore. Ho iniziato, sotto consiglio di un cardiologo del reparto in cui lavoravo, a controllarmi con un semplice cardiofrequenzimetro durante l'attività fisica, che ripeto era a tratti intensa e leggera, e ogni giorno avevo delle frequenze che arrivavano anche 210 - 230 bpm (le ho sempre guardate a posteriori e non durante l'attività fisica proprio per evitare di inficiare il risultato per l'agitazione magari nel vedere una frequenza elevata).
Anche se cercavo di fare degli ecg quando avevo questi sintomi (anche in reparto), puntualmente risultavo perfettamente sinusale. Ho deciso , pertanto, di fare degli accertamenti mirati: visita cardiologica (eseguita il 17/05) ecg dinamico con holter (eseguito il 13/06/19), ecocardiogramma (da eseguire il 03/07) e visita aritmologica (da eseguire il 30/09).
Ad oggi ho eseguito la visita cardiologica, evidenziando familiarità per fibrillazione atriale (nonna materna), aterosclerosi coronarica con 5 bypass e infarto miocardico (nonno paterno), PA 140/90, rilevata anche in giorni diversi ( e io ho sempre avuto nella vita la pressione bassa 90/60!) e soffio 2/6 sistolico ubiquitario prevalente in mesocardio.
L'elettrocardiogramma ha evidenziato un ritmo sinusale con FC media di 90 bpm, alterazioni della ripolarizzazione di DII-DIII e aVF con onda T negativa.
L'ecg Holter (che ho eseguito senza attività fisica, solo un giro in bici, in quanto mi è stato consigliato dalla cardiologa di sospenderla fino a diagnosi certa) ha evidenziato ritmo sinusale con FC media 95 bpm, numerose fasi diurne di tachicardia sinusale, rarissima ectopia ventricolare a due morfologie e sopraventricolare diurna e notturna. non alterazioni di st-t.
Battiti normali 111.817, Battiti VE 14, Battiti SVE 10.
FC max 180 bpm, FC min 61 bpm (di notte).
Tachicardia 111, totale 43 min 39 secondi, 3,5 %, più lunga 1540 battiti, FC max 193 bpm.

Vorrei un Vostro parere circa i risultati di tali esami, poichè attendere fino al 30 Settembre mi genera un po' d'ansia, oltre che vorrei riprendere l'attività fisica.
Nel ringraziarvi anticipatamente, porgo i miei più cordiali saluti.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,9k 2,9k 2
A parte una modesta tachicardia ha un Holter normale.
Qual e' l'esito dell'ecocolordoppler cardiaco? HA eseguito il dosaggio degli ormioni tiroidei? Sta assumendo farmaci?

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la risposta celerissima!
L’ Ecocardio dovrò farlo a luglio mentre per ciò che riguarda la tiroide, dato che era la prima cosa che avevo temuto, ho fatto tutti gli esami ematici due volte sia dei dosaggi tsh ft3 e ft4 che degli anti tpo e anticorpi tireoglobulina, nonché una visita dall’endocrinologo: tutto nei limiti e nessun sospetto di patologia.
Non assumo nessun farmaco.
Ho un po’ di timore perché la cardiologa solo dall’ecg ha azzardato di dirmi che potrebbero esserci dei danni miocardici dovuto a qualche eccessivo sforzo, che spiegherebbero anche il soffio, che non ho dalla nascita: e l’esito è stato solo mettermi della gran ansia!!!
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,9k 2,9k 2
assolutamente no, sono fesserie
sarà importante invece la sposta della ecografia

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio ! Mi ha tranquillizzata.
La aggiornerò quando farò l’ecografia, se sarà ancora disponibile.
[#5]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,9k 2,9k 2
Non vedo perché non dovrei non esserlo

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test