Pressione bassa

Buongiorno gentili dottori,
vi scrivo per richiedere un consulto riguardo ad alcuni disturbi che ho.
Comincio col dire che sono una ragazza di 30 anni, sono alta 148cm per 40kg di peso. Da più di tre anni assumo la pillola anticoncezionale Arianna sia per il suo effetto contraccettivo, sia a causa di una forte dismenorrea. Soffro di reflusso gastro esofageo. Non fumo, non bevo alcolici, pratico sport assiduamente.

1) Il primo dubbio che ho riguarda gli episodi di tachicardia di cui soffro ogni tanto, con frequenza intorno ai 100bpm. Solitamente si verificano quando mi sento molto stanca o spossata, oppure dopo i pasti e che di tanto in tanto si accompagnano con sensazione di fiato corto e cardiopalmo.
Su consiglio del mio medico curante ho effettuato un elettrocardiogramma nell'estate del 2018, di cui riporto l'esito: "Toni cardiaci validi, ritmici, tachifrequenti, pause app. libere. Mv normotrasmesso su tutti gli ambiti, non rumori patologici aggiunti. ECG nei limiti. 98bpm. Possibile componente funzionale."
Sempre su consiglio del cardiologo ho effettuato, nel medesimo periodo, esami del sangue con emocrono completo e TSH, con risultati nella norma e TSH in range (1.50 su valori di riferimento 0.35-5.50). Aggiungo che in sede di visita cardiologica mi è stata riscontrata aritmia sinusale e che soffro di pressione bassa.
Questa tachicardia dvrebbe essere indagata ulteriormente oppure no? E nel caso, che accertamenti dovrei fare?

2) Come dicevo, soffro di pressione bassa da sempre, con valori variabili da 95/60 a 85/45. Quando scende ai picchi più bassi (85/45, appunto) avverto disturbo come spossatezza, giramenti di testa, tachicardia. Solo un paio di volte ho avuto episodi lipotimici. Normalmente, invece, malgrado la pressione bassa mi sento bene e non avverto disturbi di alcun tipo. I valori che riferisco sono quelli di una macchinetta per la pressione da polso. Con questi valori posso stare tranquilla?

Vi ringrazio anticipatamente, distinti saluti.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 80,6k 2,9k 2
Una volta esclusa una iperfunzione tiroidea (anche se ha eseguito solo TSH e non fT3 e fT4..) , ed una volta esclusa una anemia o l'uso di farmaci anche banali come broncodilatatori o l'assunzione eccessiva di caffe' o energy drinks, coca cola, etc..la cosa piu' probabile e' che sia il caldo di questi giorni che giustificherebbe sia la ipotensione che la tachicardia.
Beva due litri di acqua al di' e mangi piu' salato

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test