Utente
Buongiorno, sono un ragazzo di 20 anni e mi capita occasionalmente solo d'inverno di alzarmi dal letto, dopo un po' quando provo a sedermi mi parte un fortissimo colpo di cannone al petto (extrasistole) e a seguire una tachicardia aritmica rapidissima che dura pochi secondi, all'incirca dai 2 ai 5 secondi su per giù.
Dopo questo fenomeno mi parte un po' di tachicardia sinusale (la sento che è sinusale perché è il battito normale) e se avvertissi del freddo ad esempio, la sintomatologia si percuoterebbe per un bel po' di ore.
Mi succede spesso questa cosa delle extrasistoli solo durante vari cambi di temperatura freddo-caldo e caldo-freddo, mentre a temperatura mite non ho mai avvertito nessuna sintomatologia "cardiaca".
Può essere pericoloso?
I sintomi che avverto non sono per niente rassicuranti, certo sentirsi il cuore impazzire non è mai bello e il primo pensiero va alla Fibrillazione Ventricolare, se si è ansiosi come me.
Spero di essere stato il più chiaro possibile e premetto prima di terminare, che prenoterò un Holter appena possibile entro Dicembre, sperando che riesca.
Posso stare tranquillo nel frattempo?
Richiede urgenza medica una determinata sintomatologia?
Ma soprattutto perché mi succede questo?

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Lei ha delle delle banali extrasistoli

Lasci perdere la fibrillazione ventricolare , perche ' quella la puo' avere una sola volta nella vita

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Salve dottore la ringrazio per la risposta.

Dopo l'extrasistole si è scatenata una tachicardia rapidissima e scoordinata durata 3 secondi, cosa potrebbe essere stato quell'episodio? La ringrazio ancora e la saluto anticipatamente.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
BAnali extra in sequenza

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
Salve dottore, la riscrivo dopo tanto tempo per "dimenticanza" del consulto, mi perdoni.

Volevo comunque chiederle se il tutto ciò che mi è successo possa essere paragonato ad un run di tachicardia, perché più che extrasistoli in sequenza io sentivo chiaramente il cuore avere dei battiti in maniera rapidissima, come se un metronomo iniziasse ad oscillare rapidamente per poi tornare "normale". La cosa che mi preoccupa è che è durato 4/5 secondi, ho sentito chiaramente questa tachicardia velocissima (dopo una extrasistole) per ben 4/5 secondi, cessata improvvisamente facendomi tornare il battito normale. Ho sempre sofferto di extrasistoli a salve ma da anni le ho sempre avvertire vicine ma non in "tachicardia" come successo quella sera. Un altro sintomo che posso darLe dottore è abbastanza strano e forse interessante, praticamente questo fenomeno prima di essere scatenato, si verifica all'inizio con una forte extrasistole, poi durante o dopo la pausa compensatoria (il colpo di cannone) inizia questa tachicardia rapidissima senza forti palpitazioni, sembra quasi ovattata per poi tornare il ritmo normale e sentire chiaramente la differenza nel petto. È possibile che delle semplici extrasistoli facciano tutto questo? Può essere stato un episodio di tachicardia non sostenuta o cose simili? Il fenomeno mi è successo solo due volte fortunatamente e non dura più di 5 secondi, almeno dalle due volte che ho avvertito il tutto.

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Sono banali extrasistoli venute in serie.
Frequentissime

La saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente
La ringrazio per la rapida risposta. È possibile che l'eccessiva sedentarietà e l'ansia possano causare questo tipo di aritmia? La verità dottore è che io non vivo normalmente come un ragazzo di 20 anni, questi fenomeni mi lasciano abbastanza turbato e non mi permettono di compiere determinate azioni alle volte. Mi preoccupa semplicemente il fatto di avvertire il tutto battito dopo battito anche se ho finalmente smesso di contarmi le pulsazioni, però continuano ad esserci queste aritmie e sentirle chiaramente dal petto... sarà il sottopeso o altro, fatto sta che mi debilita molto. Come posso risolvere il tutto? Potrei contattare il cardiologo di fiducia per farmi fare degli accertamenti e magari qualche cura? Io la ringrazio ancora e la saluto anticipatamente. Con cordialità.

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Lei deve solo curare L ansia
Quando eseguirà o holter si tranquillizzerà

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza