Utente
Buongiorno dottori, sono un ragazzo di 25 anni che da circa 10anno soffro di attacchi di panico che ultimamente si stanno molto riducendo scrivo in merito al test da sforzo effettuato questa mattina premetto che nno ho dormito per l'ansia scrivo perché sono partito da una frequenza 170bmp e pressione 140/90 arrivato a 200bpm pressione 170/100 carico massimo 240w test negativo per ischemia e aritmie.
Ho effettua anche un holter dove fequenza media 70bmp min 40 max 175 (lunga passeggiata a passo veloce) 1solo bev e 230besv tutti isolati.
Ho effettuato anche un eco cuore tutto nella normale tranne lieve retroflessione lam anteriore.
Ora chiedo tutta quest'ansia che mi porta ad un frequenza di 170battiti quando vado nel panico è pericolosa?
Il cardiologo mi ha detto di non fare niente che non è pericolosa ma essendo ipocondriaco sto in ansia.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Si deve tranquillizzare per il cuore.
Ritengo tuttavia che lei dovrebbe affrontare il problema ansia con uno specialista, perche' le riduce la qualita' di vita

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la rapida risposta dottore sto già in cura da uno psicoterapeuta sto superando l'agorafobia la mia paura era avere un attacco di panico per strada con 170bmp ma dopo la sua rassicurazione devo dire che mi fa sentire molto meglio. Quindi posso tranquillamente avere un attacco di panico con quelle frequenze senza che mi possa succedere nulla giusto? Grazie per la risposta le auguro un buon anno.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Sicuramente si anche se ritengo che gli attacchi di panico di quella entità debbano essere trattati con farmaci

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
In passato ho provato anche con farmaci (ssri) ma ora con la psicoterapia sto iniziando ad uscire da solo infatti stamattina credevo di andare tranquillo ma appena mi hanno cominciato a collegare tutti quei cavi sono andato nel panico l'importante che fisicamente posso stare tranquillo così da continuare ad affrontare il percorso di psicoterapia (fin'ora ho sempre avuto paura di avere un attacco di panico per paura che mi potesse succedere qualcosa al cuore era da una settimana che lo stavo affrontando uscendo solo ecc.. solo che dopo aver visto quei 170battiti ero tornato nella paura di non poter affrontare un attacco ma dopo la sua rassicurazione credo già di fare grandi passi) La ringrazio per il consulto dottore sempre disponibile.

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Come vede a solo non ce la fara'

Un caro saluto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza