Numerose extrasistoli ventricolari

Buonasera, sono un ragazzo di 31 anni e da anni avverto fastidiose extrasistole.
Se anni fa si limitavano ad essere sporadiche al giorno, da un paio di anni la situazione e' peggiorata arrivando a circa un migliaio di extra ventricolari in un giorno.
Premetto subito di aver accusato molto a livello psicologico questo incremento fastidioso e mi sono sottoposto piu' volte a controlli.
Nell' ultimo anno ho effettuato holter cardiaco, ecocardio color doppler, prova da sforzo.
Eco e prova da sforzo hanno dato entrambe esito negativo mentre l' holter ha evidenziato 1097 ectopie ventricolari (ventricolo destro), 31 delle quali trigemine in 76 contrazioni.
0 battiti ectopici sopraventricolari.
In conclusione si referta con attivita' cardiaca sostenuta costantemente da ritmo sinusale a frequenza compresa fra 46 e 135 bpm circa.
Assenza di aritmie ipercinetiche sopraventricolari.
Moderatamente frequenti BEV monomorfi, non complicati.
Assenza di aritmie ipocinetiche di rilievo clinico ed in particolare assenza di pause cardiache significative.
Assenza di modificazioni diagnostiche della conduzione intra ventricolare e/o della fase di ripolarizzazione ventricolare.

Il cardiologo mi ha in seguito consigliato di assumere 100mg di almarytm al giorno, 50 mattina e 50 sera, in quanto le extra erano diventate molto fastidiose e cominciavano a penalizzare fortemente il mio stile di vita.

In tutto cio tengo a precisare che mi ha sempre rassicurato sulla totale benignita' di esse.

Ormai sono in terapia da piu' di 6 mesi con almarytm e le extra sono quasi del tutto scomparse se non in alcuni periodi, in occasioni di alcuni sforzi fisici elevati o situazioni legate a problemi di stomaco dove fanno piu' ricomparse.

Purtroppo pero' oggi mentre ero a lavoro, dopo aver fatto un minimo sforzo ho subito avvertito un giramento di testa della durata di pochi secondi DOPO il quale ho avvertito una serie di aritmie consecutive veloci che mi hanno costretto a sedermi a terra.
Tutto cio' avra' avuto una durata di circa 10 secondi (durante i quali non so effettivamente quanti siano stati i battiti aritmici e quali no).
Per i 15 minuti consecutivi ho avuto una forte tachicardia con sporadiche extrasistole.
In PS, non risultanto piu' nulla dal ecg, mi hanno consigliato uno studio elettrofisiologico per fugare eventuali dubbi e mi hanno assegnato un Holter da tenere fino a domani.

Raramente (circa una volta l'anno) mi si sono gia' presentate queste scariche veloci di pochi secondi (come fossere piu' extrasistole veloci in sequenza) dal nulla, senza mai essere accompagnati da giramenti di testa o dolori al torace.

Mi riferisco a voi per chiedere un consiglio su quali altri esami io possa effettuare per essere tranquillo o per evidenziare eventuali problemi.
Sicuro della vostra attenzione vi ringrazio in anticipo.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,5k 2,8k 2
se hanno risposto come lei dice alla flecainide è evidente che le sue extrasistoli non fossero ventricolari, dal momento che tale farmaco funziona sulle sopraventricolari .
a volte queste ultime , se condotte con aberranza possono simulare extra ventricolari .
Ovviamente non vedo il tracciato, ma il succo del discorso è questo

non vedo in ogni caso alcun allegato necessita di uno studio elettrofisiologico

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta celere. Confermo che l' holter e l' ecg hanno evidenziato extra ventricolari e a questo punto non so che dirle riguardo all' effetto della flecainide.
Ritiene quindi opportuno uno studio elettrofisiologico?
(mi scusi ma non ho compreso bene l'ultima frase)
[#3]
dopo
Utente
Utente
Buonasera, scrivo per aver un’opinione dopo aver effettuato una risonanza magnetica cardiaca con contrasto che ha dato esito negativo per quanto riguarda cardiopatie. L’aritmologo che mi segue mi ha sospeso la terapia con l’almarytm e programmato poi un holter a 12 derivazioni per vedere l’origine e la tipologia delle mie extra (ventricolari e sopraventricolari) e in caso effettuare poi uno studio elettrofisiologico.
Se da una parte sono tranquillo per il risultato della rm dall’altra sono molto in apprensione per un eventuale studio elettrofisiologico da dover sostenere nel caso in cui l holter a 12 derivazioni non sia dei migliori.
La mia stupida domanda è la seguente: devo essere sempre preoccupato per la eventuale malignità di queste extra che a volte si presentano sotto forma di sfarfallii veloci o posso stare più tranquillo visto l’esito della rm?
Grazie ancora per l’attenzione
[#4]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,5k 2,8k 2
Non vedo alcuna necessità di uno studio elettrofisiologico
arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#5]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno, purtroppo mi ritrovo ancora qui a scrivere. Ho notato che se mi addormento su un fianco la mattina vengo svegliato da continue e fastidiosissime extrasistoli, basta però cambiare posizione che dopo qualche minuto cessano. Raramente però e anche stamani è capitato che queste extra si presentino una dopo l’altra in fila per anche un minuto rendendo il mio battito completamente disorganizzato (stamattina ho preso il cellulare e usando un app ho avuto conferma della completa aritmia durante il minuto di misurazione per quanto comunque un applicazione per il cellulare possa essere attendibile). Durante questi episodi il mio battito rimane comunque ai limiti, aumentando raramente sopra i 100bpm.
In tutto ciò sto comunque attendendo la risposta dell’’holter a 12 derivazioni a cui mi sono sottoposto giorni fa.
La mia domanda è la seguente:
Possono queste extrasistoli presentarsi in maniera continua o comunque molto ravvicinata per periodi di anche un minuto o poco più o potrebbe trattarsi di episodi di fibrillazione?
[#6]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,5k 2,8k 2
Mi scusi, ma io non faccio il mago.
Attenda il referto dell' HOlter e poi , se vorra', ne parleremo

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#7]
dopo
Utente
Utente
Dottore probabilmente mi sono posto male io. La mia era una domanda piu in generale diciamo: in poche parole e' possibile che in un minuto ci siano piu extrasistole che battiti normali senza andare in tachicardia?
[#8]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,5k 2,8k 2
lo vedremo appunto dall Holter.
Non drammatizzi

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#9]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore, mentre attendevo la sua risposta mi ha chiamato il mio aritmologo dicendomi che i risultati dell’ holter sono buoni. Extrasistole monomorfe in numero esiguo.
Non mi ha dato molti altri dettagli in più, dovrò aspettare di ritirare il referto io stesso.
A questo punto dopo tutti gli esami fatti nell ultimo anno (una decina di ecg, 3 ecocardio, 1 prova da sforzo, 1 rm con mezzo di contrasto) dovrei essere abbastanza sicuro che questi episodi (tipo quello di stamani) non siano causati da problemi cardiaci ma magari gastrici/ansigeni. Sbaglio?
La ringrazio per la sua infinita disponibilità
[#10]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,5k 2,8k 2
concordo con il suo aritmologo

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test