Terapia post occlusione auricola sinistra

Cortesi dottori,
mio padre ha 78 anni, soffre di IRC IV stadio ed ha avuto sporadici casi di FA.
Da poco è stato sottoposto ad intervento di occlusione percutanea dell'auricola sinistra al fine di liberarsi dall'uso del warfarin che stava provocando importanti controindicazioni, anche a livello renale.

La terapia assegnata è di assunzione di ASA 100mg a vita e di Clopidogrel 75mg per 3 mesi.
Ho letto che l'ASA non è proprio indicata nei pazienti con IRC, per cui la mia domanda è: se emergessero importanti controindicazioni è possibile sospendere l'uso dell'ASA (ed eventualmente anche del Clopidogrel)?
O magari è possibile proseguire solo con assunzione di Clopidogrel?

Grazie molte in anticipo,
Cordiali Saluti
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 74k 2,7k 2
IN REALTA' IL COUMADIN NON E' AFFATTO CONTROINDICATO NELLA INSUFFICIENZA RENALE, MENTRE SONO CONTROINDICATI GLI ANTIAGGREGANTI PIASTRINICI, IN QUANTO INIBISCONO LE PROSTAGLANDINE E RIDUCONO LA PERFUSIONE RENALE.



ARRIVEDERCI

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie molte dottore,
rispetto al Coumadin abbiamo però sperimentato un paio di volte che interrompendo l'assunzione anche per una settimana la funzione renale migliorava molto, per questo ci siamo decisi ad effettuare l'intervento.
Cordiali saluti

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio