Prolasso mitralico dubbi

Salve gentili dottori, sono una ragazza di 26 anni, ieri ho effettuato un ecocardiogramma per la prima volta e a mia sorpresa è risultato un prolasso del LAM con insufficienza mitralica lieve.


Qui riporto tutto il referto:
M-Mode e 2D
Aorta bulbo 27 mm Ao asc 2 mm
Atrio sx 23 mm 12 cmq
SIVd 7 mm
DTD VSx 43 mm
VTD VSx 80 ml
FE 65%
Pericardio indenne
VCI di normali dimensioni con conservate escursioni respiratorie.

Color doppler: Flusso transmitralico E>A
IM lieve

Conclusioni:
Ventricolo sinistro di normali dimensioni con spessori di parete nei limiti.
Non alterazioni della cinesi globale e segmentaria.
Funzione
Ventricolare sinistra nei limiti.
FE 65%.
Atrio sinistro nei limiti, Lembi mitralici indenni, prolasso del LAM.
Bulbo e aorta ascendente di normali dimensioni, semilunari aortiche indenni, valvola tricuspide.
Sezioni destre nella norma.
Pattern transmitralico supernormale.
Insufficenza mitralica lieve.


Ho letto che esiste una differenza tra polasso mitralico vero e proprio e atteggiamento prolassante di uno o di entrambi i lembi che è benigno e poco preoccupante rispetto al primo che prevede invece un intervento chirurgico se andrà a peggiorare.
Essendo ignorante in materia volevo sapere che tipo di prolasso avessi io in quanto il cardiologo dove ho eseguito l’esame non mi ha riferito altro che una visita ogni due anni.
Mi piacerebbe comprendere anche per curiosità la differenza tra questi due tipi di prolasso.

Ringrazio in anticipo
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 105.3k 3.5k 3
Non potendo vedere le immagfini in movimento non posso esserle di aiuto
Chieda a chi le ha eseguito l'esame

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta, per curiosità mia potrebbe spiegarmi la differenza tra questi due tipi di prolasso?
La ringrazio dinuovo
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 105.3k 3.5k 3
Il vero prolasso della mitrale e' legato ad una streuttura difettosa della valvola che la rende molto morbida (era chiamata "floppy mitral valve") spesso con degenerazione mixomatosa che peggiora nel tempo, nel secondo caso e' solo una curiosita ecografica, per intenderci, e NON ha evoluzione nel tempo.

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille del chiarimento! Arrivederci