Utente 182XXX
Gentili dottori, questa estate ho avuto problemi alle emorroidi che dopo un periodo di sanguinamento, è venuta verso l'esterno una piccola pallina. Per circa 2 settimane ho utilizzato PREPARAZIONE H senza ottenere nessun beneficio. Dopo essermi recato dal mio medico curante, mi ha prescritto una cura con DAFLON che ho portato avanti per piu di un mese. Dopo circa30 giorni dalla terapia il prolasso è rientrato, ho ultimato le compresse rimaste e ho sospeso la terapia. La mia domanda è questa: La terapia prevedeva una dose più ridotta di compresse per ulteriori 3 mesi in pratica due al giorno, ma io ho sospeso non avendo più il problema in evidenza, dovevo continuare la terapia? Questo ve lo chiedo perchè dopo aver avuto il prolasso, le mie funzioni di defecazione sono cambiate, nel senso che non sento piu l'ano ben liscio ma come se all'interno le cose non sono andate a posto oltre ad avere qualche sanguinamento di tanto in tanto a seguito di sforzi. Spero sia riuscito a spiegarmi per bene e vi ringrazio per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Se non segue le indicazioni che le hanno dato riguardo al farmaco in oggetto, in merito alla terapia di mantenimento, probabilmente la remissione della trombosi emorroidaria sara' piu' lenta, ma in linea di massima tenderei ad escludere effetti collaterali o complicanze importanti.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2] dopo  
Utente 182XXX

La ringrazio dottore per la tempestiva risposta. Secondo lei sarebbe opportuno riprendere la terapia anche se sono passati quasi due mesi dalla sospensione della stessa? E con quali dosi? Grazie.

[#3]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Purtroppo non e' consentito dare indicazioni via internet riguardo la terapia: per questo deve necessariamente rivolgersi ad un Medico che possa visitarla.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#4] dopo  
Utente 182XXX

La ringrazio dottore. Io non ho più la stessa elasticità che avevo in precedenza, essendo omosessuale dopo aver apparentemente risolto il problema ho serie difficoltà a praticare la penetrazione. Sicuramente effettuerò una visita specialistica quanto prima anche se con un po di vergogna. Grazie ancora.

[#5]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Posso comprendere. Purtroppo pero' senza vedere non si puo' fare nulla.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#6] dopo  
Utente 182XXX

Gentile dottore, a distanza di tempo ho effettuato la visita specialistica e anche effettuato un anorettoscopia. Il medico che mi ha visitato non ha riscontrato nulla al momento mentre l'esame endoscopico mi ha dato l'esito di emorroidi di primo grado. Non sono stitico per fortuna ma ogni tanto in seguito a rapporti anali le emorroidi sanguinano. Devo proprio evitarli a questo punto questo tipo di rapporti?

[#7]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Le due cose non sono correlate: la scelta di avere rapporti anali dipende esclusivamente da lei, mentre quella di trattare le emorroidi sarebbe invece auspicabile. Le metodiche abbondano: si lasci guidare dal Proctologo che di certo le indichera' la cura piu' adatta al suo caso.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com