Utente
Buongiorno,

Vi ringrazio enormemente dell'attenzione. Attualmente vivo a Londra da qualche mese e proprio ieri notte è risorto il problema delle emorroidi. Ho già affrontato il problema 3-4 volte, questa volta direi che è uguale all'anno scorso, ho una grossa emorroide esterna molto dura. Ho con me un pomata dall'Italia, Doxiproct e nient'altro. Sono andato da un medico questa mattina e mi ha solamente dato del Fybogel ,ovvero integratori di fibre, nient'altro. Non ho perdite di sangue, mai avute, ma parecchio dolore e fastidio e, ricordando il caso dell'anno scorso, mi ci sono volute parecchie settimane per guarire completamente.
Quello che vi chiedo gentimente è : che antidolorifici posso prendere per alleviare il dolore? la pomata non è sufficiente. In Inghilterra l'Aulin non è venduto anche se ho una bustina con me, ma da quel che so l' Oki si trova e anche l'aspirina (ho con me del Voltadvance).
Inoltre ho riscontrato pareri contrastanti sull' applicazione di acqua fredda e/o ghiaccio, quindi chiedo cortesemente se ci sono alcuni "step" che posso seguire per ridurre al minor tempo possibile l'infiammazione!
Vi ringrazio nuovamente della cortese attenzione

Cordiali Saluti

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo,

Si tratta quindi di una emorroidetrombizzata. Ecco alcuni consigli.

Ridurre la consistenza delle feci per evitare lo sforzo defecatorio. Quindi sono utili le fibre alimentari come frutta verdura cereali. E' necessaria una buona idratazione con almeno 8 bicchieri d'acqua al giorno. I lavaggi locali devono essere eseguiti con acqua tiepida in quanto l'acqua fredda potrebbe creare uno spasmo dello sfintere e peggiorare la situazione. L'acqua tiepida inoltre riduce il dolore e cerchi di bagnare manualmente la regione per alcuni minuti. Dopo la defecazione asciugarsi con la carta igienica umida imbevuta d'acqua per non traumatizzare. Applicare sulla emorroide trombizzata una pomata anestetica per ridurre il dolore mentre a livello sistemico avrebbe necessità di qualche farmaco Vasoprotettore e venotonico (flavonoidi). E’ preferibile fare una camminata dopo il bidet tiepido o quando il dolore è sopportabile e questo per favorire la circolazione.

Cordialmente




Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
A completamento dei preziosi consigli del Dottor Cosentino le segnalo che se si tratta in effetti di una trombosi emorroidaria recente,una incisione e drenaggio in anestesia locale eseguita da un proctologo o collega competente risolvera' subito il problema in modo indolore.A Londra non avra' difficolta' a trovare uno specialista! auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#3] dopo  
Utente
Egregi Dottori,

Vi ringrazio per le immediate risposte. Mi atterrò il più possibile ai suggerimeti dati.
Se la situazione non migliorerà a breve mi rivolgerò sicuramente a qualcuno per un intervento come indicato.
Domani comunque mi recherò da un altro medico per farmi prescrivere ,spero, qualche farmaco flavonoide. Non capisco come ieri infatti non me ne abbiano prescritti.

Vi auguro una buona domenica!

Cordiali Saluti

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Auguri a lei e ci aggiorni.

Cordiali saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#5] dopo  
Utente
Gentilissimi Dottori,

La mia situazione si è evoluta, nei passati 4 giorni il dolore è diminuito di molto, a volte quasi assente, ed ero molto sorpreso perchè le altre volte il problema era stato doloroso molto più lungo.
Tuttavia per la prima volta ho notato perdite di sangue.
Come mi accade sempre in questi casi, sono vittima di un " blocco psicologico" , divento stitico e non evacuo per giorni, non è che rimandi, non ho lo stimolo e penso sia dovuto alla "paura".
Comunque sia ho mangiato poco e molto leggero in questi giorni, pasta, verdura frutta cereali e al massimo pollo. Oggi sono finalmente andato in bagno ma ho avuto una modesta perdita di sangue e non ho potuto fare molto, la cosa non mi è mai successa quindi sono rimasto un po' "colpito" sul momento. Il dolore comunque non è riaffiorato.

Al di là di questo, sabato in Italia provvederò a comprare qualche farmaco vasoprotettore, qui è praticamente inutile, per avere un altro consulto dovrei aspettare altri 2 giorni e nelle farmacie non hanno niente!veramente stressante.

Cordiali Saluti