Utente 118XXX
Salve dott.
Ho 55 anni, da qualche anno soffro di emorroidi, in qunato ogni volta che evacuo con feci composti noto attorno all'ano come delle noccioline grandi, non fanno male ma ogni tanto durante la notte mi portano peso, ho consultato proctologi che hanno evidenziato qualche ragade e qualche emorroide che curo con pomate, capita non sempre spesso che quando vado in bagno dopo avere defecato normalmente sento vedo gocciolare sangue rosso vivo e muco, ho fatto anche due anni fa una colonscopia su richista del proctologo, che non evidenziava nulla di patologico tutto normale fino all'ileo, in questi giorni ho avuto questo sanguinamento l'ultimo controllo effettuato circa tre mesi fa dal proctologo con esplorazione rettale non notava nulla, tengo a precisare che faccio vita sedentaria, in bagno sto molto seduto anche a leggere, di recente ho abusato di vino rosso, dopo avere messo pomata ozonia 10, ritornava tutto nella norma, in questi giorni nelle festività credo di avere ancora una volta fatto abuso di qualche bicchiere di vino rosso e caffè e un pò di amaro, alimentazione un pò scorretta, e come previsto oltre a sentire un pizzicotto nell'ano dopo evacuazione emettendo molta aria nuovamente gocciolare sangue vivo e fuoriuscita di emorroidi tipo noccioline su tutto l'ano per poi rientrare da soli. nuovamente metto ozonia 10. come posso risolvere questo problema? correggere l'alimentazione evitando il vino e ridurre caffè?
Grazie

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Sicuramente la dieta può aiutarla a limitare gli episodi acuti, ma di certo la patologia di base rimane, e probabilmente negli anni è diventata anche più seria di prima. Forse siamo arrivati al punto in cui la terapia medica non può più risolvere il problema in maniera soddisfacente, quindi le consiglio una nuova visita dal Proctologo, allo scopo di fare il punto della situazione e decidere una strategia più incisiva che non quella che sta attualmente facendo; e di valutare (perché no?) anche eventuali soluzioni chirurgiche. Infine, anche se questo con le emorroidi e le ragadi c'entra poco, vista l'età potrebbe essere ora di eseguire una nuova colonscopia: si tratta però di una decisione che andrebbe valutata dal suo Curante.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2] dopo  
Utente 118XXX

Grazie dott. Spina della celerità, ne parlero' con il medico, difatti dopo l'episodio di ieri sera alla fine di evacuare vedevo del sangue rosso vivo un pel po' , questa mattina sono andato in bagno le feci erano ben composte restando pochissimo seduto, ho visto solo nella carta igienica una striatura di sangue e nulla piu', dolore non ne ho avuto e ho notato che la cosa succede quando bevo vino rosso e molto caffe' e sto seduto moltissimo, oppure quando ho crisi di diartea "soffro di colite nervosa" inoltre ogni quanti anni dovrei fare la colonscopia l'ultima come detto e' stata fatta nel 2010, aggiungo che in famiglua non ci sono stati casi di eredità per patologia grave ma solo mia madre ha dofferto di prolasso emorroidario operata.
Grazie ancora dott.
Buon anno

[#3]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Purtroppo i rischi connessi con la sua età non sono quelli di un prolasso emorroidario, che si può facilmente curare, ma sono legati a patologie ben più serie. Comunque le due cose debbono procedere in parallelo: prevenzione per il colon-retto e cura per le emorroidi, o ragadi che siano.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#4] dopo  
Utente 118XXX

Buongiorno dottore
Sono ritornato dal proctologo che sono in cura, spiegando che circa 20 giorni fa ho avuto un pò di sangue alla fine di defecare dopo un minimo sforzo, alla visita anodigitale non aveva evidenziato nulla, pertanto mi ha detto di prendere le pillole di arvenurm 500 pranzo e cena, spiegavo come potevo risolvere il problema in quanto questa situazione mi fa stare ansioso e penso tante cose, mi ha detto eventuale trattamento chirurgico ma per adesso non è il caso, ho eseguito la cura per 20 giorni e non avuto più episodi di rettorragia, anche in presenza come ieri sera di diarrea senza sangue ma accuso bruciore esterno all'ano, in passato mi è stato diagnosticato con rx colon distonico, pertanto in questi giorni sono molto ansioso e penso questa diarrea sia la causa di ciò, oppure alimentazione. le faccio presente che da un pò fumo sigari uno al giorno accendendolo spesso durante il giorno, lei crede che il meteorismo la concausa sia questo? in una visita del 2007 il medico mi aveva riscontrato una ragade anale e proctite curata solo con ozonia 10.
Grazie

[#5]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Tutto bene per quanto riguarda ciò che le ha detto il Proctologo. Forse però non mi sono spiegato riguardo la prevenzione delle patologie neoplastiche del colon retto: non c'e' correlazione con le emorroidi e le ragadi, ma bisogna tenerne conto lo stesso! A mio avviso in presenza di perdite muco-ematiche, a 56 anni e a distanza di due dall'ultima colonscopia, deve essere valutata l'ipotesi di doverla ripetere.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#6] dopo  
Utente 118XXX

Gentile dottore
Oggi ho effettuato la colonscopia
Questo il risultato
Esplorazione condotta fino alla valvola ileo-ciecale. Non si osservano lesioni a carico della mucosa del cieco, ascendente, trasverso, discendente e sigma. Retto indenne
Conclusioni: Assenza di lesioni.

[#7]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Ottimo! Messe in sicurezza le problematiche più serie può dedicarsi con serenità alla cura di emorroidi e ragadi.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#8] dopo  
Utente 118XXX

Grazie
Dottore è stato molto gentile, adesso vorrei provvedere alla risoluzione delle emorroidi, rinnovo il mio ringraziamento nel suo consiglio e la celerità alla risposta.

[#9]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Proprio ciò che le dicevo: ora può dedicarsi con serenità alla cura delle patologie meno gravi, seppur fastidiose, come le emorroidi.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#10] dopo  
Utente 118XXX

Gentile dottore
la contatto per un problema che non riguarda le emorroidi, le spiego tutto inizia domenica con scariche diarrea 10 se non più, il lunedì contatto il medico di famiglia che instaura una terapia con normix 2 la mattina e 2 la sera e prendere bustine per ripristinare la flora batterica, ma la diarrea non passa, consulto un'amico medico mi consiglio la cura con il normix per 5 giorni e melaflor mi dice che ho beccato un virus intestinale che in questo periodo e in circolazione e può durare più di una settimana, contatto il medico in cui sono in cura per le emorroidi mi controlla la pancia che la trova ben distesa e anche lui mi parla di virus intestinale, la cura va bene normix sospnderlo 5 giorni bastano continuare con melaflor mangiare leggero carne sgrassata fesa di tacchino insomma bianco. Questa mattina appena sveglio hi tre scariche tutto una dietro l'altra poi nessun'altra scarica durante il giorno.
nella dieta quale tipo di spesce mangiare la fesa tacchino e la bresaola vanno bene? La carne di vitello e indicata? Inoltre e nonrmale che questa diarrea duri così tanto, in quanto mi rende nervoso e ansioso, la colonscopia come sa fatta lo scorso anno.
Grazie

[#11]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
In genere le gastroenteriti ad etiopatologia virale si risolvono in pochi giorni, ma in effetti capita anche che durino qualche giorno in più. Se non ha nausea mangi ciò che preferisce, tanto la dieta (purché leggera) in questa fase non incide più di tanto; ma soprattutto beva moltissima acqua. Deve solo avere un po' di pazienza, e vedrà che prima o poi tutto si risolve. Nell'attesa può dare un'occhiata a questo articolo https://www.medicitalia.it/minforma/chirurgia-generale/88-vomito-e-diarrea.html così almeno inizia a "conoscere il nemico"!
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#12] dopo  
Utente 118XXX

Grazie Dott. Spina per la celerità della sua risposta, ho letto il linq che mi ha postato molto utile, da ieri ho smesso di orendere il normix e continuo con il melaflor, le scariche si sono ridotte notevolmente ancora non composte. Ho ripreso a mangiare normalmente escludendo cibi elaborati.
Grazie

[#13]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Ottimo. Vedrà che piano piano le cose torneranno alla completa normalità.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com