Utente 380XXX
Buon giorno, sono una ragazza di quasi diciott'anni e volevo chiedervi un parere: Tutto è cominciato 6 mesi fa all'inizio della scuola quando ho iniziato ad avere un fastidio/dolore alla pancia zona addome e basso ventre. Durante le vacanze, prima di partire ho avuto un episodio di perdite di sangue 3 4 gocce (tipo mestruazioni)che il medico ha detto essere causate dalla ansia della partenza. Successivamente ho notato un cambiamento delle feci (più caprine) ma non avendo altri sintomi non mi sono preoccupata. All'inizio della scuola ho iniziato ad accusare fastidio per lo più al basso ventre/addome zona sinistra. Durante questi sei mesi ci sono stati periodi dove non avevo niente, altri dove stavo male. Nell'ultimo mese vado in bagno con difficoltà, facendo ogni giorno feci caprine anche a distanza di ore (una pallina ogni tot ora)con sforzo. Sono quasi sempre accompagnate da muco gialloarancione e a volte noto delle puntine di sangue rosso vivo sopra. Quando mi asciugo noto ancora muco. Il fastidio inizia la mattina(anche se non sempre), diventa dolore dopo i pasti, alleviandosi dopo un paio d'ore. Dopo mangiato, a volte la mattina, ho la pancia gonfia e meteorismo. Dopo mangiato ho spesso nausea, crampi sparsi e a volte anche senso di reflusso. Mi sento spesso stanca. Ho notato un cambiamento nelle mestruazioni: più scarse.
Nella arco di questi sei mesi ho fatto gli esami del sangue(ad ottobre) che sono nella norma a parte il colesterolo di poco più alto,urine con numero discreto di cellule epiteliali e leucociti e batteri(che il medico ha attribuito alle mestruazioni,ecografia (a novembre) che era tutto nella norma tranne l'utero nei limiti, esame feci(negativo con pezzi di cibo non digeriti.).
Volevo chiedervi: - è grave avere l'utero nei limiti della norma, e il numero di cellule epiteliali e linfociti alto? (Ricordo che mi sto attenendo a un ecografia fatta 5 mesi fa)
- a cosa è dovuta la presenza di muco color arancione nelle feci, e il sangue è dovuto allo sforzo?
- perché faccio ogni giorno feci caprine?
-e il cambiamento delle mestruazioni?
mio padre è stato operato due anni fa di tumore al colon, a 68 anni
Ho una dieta equilibrata e ho già provato ad assumere più fibre e bere 1.5l di acqua.
Mi scuso per la lunghezza,  ma non ne posso proprio più... grazie ancora.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Non pensi al tumore, ma il colon irritabile é la causa più probabile dei suoi disturbi, si rivolga ad un gastroenterologo per il controllo della sindrome.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 380XXX

La ringrazio per la risposta,
Sono già andata da un gastroenterologo e ci riandrò di nuovo il più presto possibile.
Fin ora non ha detto niente di che(Ha chiesto solo cosa mangiassi e di bere più acqua). Non ne posso più... ieri sono andata al pronto soccorso perché non riuscivo ad andare in bagno e avevo dei crampi terribili e nausea... mi hanno detto che avevo tipo delle coliche e la fine del retto piena di feci, mi hanno dato un lassativo e sono riuscita ad andarci. Ora sto un po meglio, anche se mi sento comunque stanca e pessimista... secondo lei perchè non riesco più ad andare in bagno come un tempo e perché ho sempre un po' di fastidio all'addome e ventre? Mi hanno detto di prendere anche isocolan(17.4 gr) per regolarizzare l'intestino

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si tratta di colon irritabile nella sua variante stipsi. Si affidi ad un gastroenterologo.


Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 380XXX

Buongiorno,la ringrazio ancora per le risposte. Sono stata da gastroenterologo che ha ipotizzato che ho un colon piu lungo del normale e inoltre mi ha prescritto degli esami ormonali.
Volevo chiederle: questi esami del sangue cosa servono in correlazione col colon?
È da un po di giorni che, dopo l'uso di un lassativo al giorno(movicol) ho feci caprine morbide(poche) con muco arancione, alternate a feci normali. A cosa è dovuto feci caprine ma morbide? A volte ho anche un po di nausea.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Tale conformazione delle feci fa parte del colon irritabile con stipsi. Nulla di allarmante.


Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente 380XXX

Anche le feci caprine ma morbide(scusi per l'argomento)? Quali alimenti potrei mangiare o escludere per aiutare il tutto? Grazie ancora per le risposte...

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Dovrebbe assumere dello psyllium e probiotici con inulina.


Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente 380XXX

Buongiorno, volevo chiederle: quando vado in bagno alterno giorni dove le feci sono compatte e più o meno normali, a giorni in cui sono caprine ma morbide con muco giallo arancione e escono con fatica e sforzo e molte non escono proprio. È come se sentissi il retto(parte finale) gonfio(anche se non è il termine più giusto) e le feci fanno fatica ad uscire e qualcuna rimane sempre all'interno. Non ho dolore durante la defecazione ma è come se il passaggio per le feci sia più stretto e non tutte le feci escono. Cosa pensa possa essere ? La ringrazio ancora per le risposte e il tempo messo a disposizione.

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si tratta di un disturbo funzionale, compatibile con il colon irritabile.


Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente 380XXX

Un ultima cosa: mi è successo in due episodi, oggi è il 2, di trovare nelle feci( caprine ma morbide come al solito) delle macchie color nero catrame che sono solo sulla superficie e che a contatto con la carta igienica lasciano questo colore marrone scuro/nero. Sono molto spaventata e non so più cosa pensare... Cosa può essere? Inoltre le feci hanno sempre dei pezzetti di cibo non digerito.

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Nulla di allarmante. Solo residui "innocenti" alimentari.....


Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
Utente 380XXX

Buon giorno, volevo chiederle un consulto: sono andata dal gastroenterologo e, dopo esami ematochimici che hanno evidenziato il TAS alto 1307(da attribuire forse ad un contatto con streptococco) e visto i sintomi e la storia clinica ha ipotizzato sindrome da ostruita defecazione e colon lungo. Volevo chiederle:leggendo cos'è la sindrome i sintomi sono quelli, ma è possibile arrivarci solo tramite esami del sangue? A cosa è dovuta la sindrome ed è possibile avercela a 17 anni? Dovrei fare un esame da un proctologo? Per adesso mi han detto che non è il caso di fare esami con radiazioni. Bisogna aspettare e abituarmi per almeno 1 o 2 anni, prendere movicol quando serve e debridat...

[#13]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La sindrome da defecazione ostruita é una tipologia di stipsi. Ecco un articolo di riferimento sull'argomento:

https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1046-stitichezza-stipsi-cronica-lassativi-a-vita.html

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#14] dopo  
Utente 380XXX

Buongiorno, ho letto l'articolo e volevo chiederle se è possibile avere questa sindrome a 17anni e da cosa potrebbe essere causata? Il gastroenterologo mi ha parlato di colon più lungo del normale e difficoltà dei muscoli del colon, ma questi sintomi, se il colon è sempre stato lungo, perché sono venuti fuori solo ora? La ringrazio per la risposta

[#15]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il colon lungo non c'entra e la Sindrome deve essere confermata dagli accertamenti riportati nell'articolo.

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#16] dopo  
Utente 380XXX

Grazie per la risposta, volevo chiederle un ultima cosa: ormai riesco ad evacuare solo quando le feci si "accumulano" troppo nel retto e per "pressione" vengono spinte fuori uscendo molli. Questo mi provoca prima del evacuazione forti crampi, questo succede anche prima, penso per l aria che non esce. Può essere dovuto a questa sindrome?

[#17]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
É molto probabile.



Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#18] dopo  
Utente 380XXX

Buon giorno le scrivo per chiedere se non c'è proprio niente da fare per risolvere il problema... non è che sia cambiato molto rispetto dall'inzio delle vacanze. Non riesco ad andare più in bagno come una volta: non ho un orario preciso e di solito avverto un senso di pressione prima di andarci. Quando riesco ad andarci ''bene", di solito le feci sono metà dure e poi molli. Il giorno dopo, sono molto poche e caprine( credo che siano rimaste alla fine del retto) e mi devo aiutare anche digitalmente o con un mini clisma. Dopo due giorni o ci sono altre feci caprine(evidentemente ancora rimaste) o riesco nuovamente ad andare in bagno, con difficoltà non per lo sforzo ma per farmi venire lo stimolo... Durante il giorno avverto spesso fitte nell addome e fianchi( non localizzate) e schiena. Dopo pranzo, e maggiormente dopo la cena senso di pesantezza e crampi basso ventre, e fitte a schiena e fianchi. Ho letto sia a riguardo della sindrome di ostruita defecazione che ad un eventuale colon più lungo del normale. Volevo chiederle: come mai, da un momento all'altro è insorta la sindrome? A cosa è dovuta? Ho letto che spesso centrano prolassi dei muscoli della fine del retto, ma che siano dovuti o all'età avanzata o ad un eventuale parto; o quacosa di funzionle come il movimento di contrazione sbagliato o deficit di muscolatura. Forse quest'ultimo è il mio caso, ma a cosa è dovuto? È normale avere anche dolori sparsi su addome e schiena quasi tutto il giorno? Non si può fare proprio niente?
Quello che mi fa star male non è tanto il momento dell andare in bagno ma le fitte e crampi sparsi.Più che continuare a prendere antidolorifici o cose simili vorrei risolvere il problema, o almeno capire il perchè.
La ringrazio per l'attenzione