Disturbi del sonno ed ansia

Ho 67 anni, sono iperteso in cura con vasoretic + amlopol ed i valori pressori degli ultimi tempi sono perfettamente nella norma. Non ho altri disturbi o patologie.

Negli ultimi 4 mesi lamento questi problemi:

Addormentamento veloce e senza problemi.
Risvegli notturni con forte agitazione che spinge ad alzarsi, camminare, bere, urinare, accendere la tv, sensazione di freddo, bocca secca, nausea, senso di stanchezza, ecc.

Dopo circa 1 ora torno a letto e generalmente riesco a riaddormentarmi. Questo per 3 o 4 volte ogni notte.

In quest'ultima settimana, il senso di agitazione ed i relativi sintomi sono presenti anche durante la mattinata o il giorno.

Per una ventina di giorni ho assunto "Vagostabil", poi Melasin Val", poi Melatonina Crono" ed infine, dall' 8 Maggio ad oggi, "Sonirem", senza ottenere alcun risultato. Addirittura ho l'impressione che il "Sonirem" abbia perfino amplificato i sintomi.

(Nel 2011 e nel 2013, per un problema simile, ho usato Stilnox e Xanax con ottimi risultati e senza effetti collaterali, ma stavolta il medico non ha ritenuto di prescrivermi questi farmaci)

Sono tornato dal medico curante che mi ha prescritto una vistita psichiatrica per "neurosi d'ansia, stato di agitazione".
Quindi sono andato da una psichiatra-psicoterapeuta, alla quale ho illustrato i problemi e mi ha prescritto "Mirtazapina 30 mg., 1/2 comp." che ancora inzio a prendere.

Attualmente comicio a risentire veramente la stanchezza, la situazione mi preoccupa e mi spaventa un po'.
Quali possono essere le cause e quale la migliore terapia suggerita?

Grazie infinite per quanto vorrete spiegarmi e suggerirmi.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 44.4k 1k 248
Gentile utente,

" "Mirtazapina 30 mg., 1/2 comp." che ancora inzio a prendere"

"Che ancora inizio a prendere" che significa ?

Ancora non ha ancora iniziato a prenderla ? In che senso chiede quale sia la migliore terapia "suggerita" ? (da chi ?). Lei ha ricevuto una terapia a quanto pare, l'ultima, le altre erano semplici sonniferi d'emergenza.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#2]
Utente
Utente
"Che ancora inizio a prendere" significa che mi è stata prescritta ieri Giovediì 14 Maggio. Siccome il medico curante farà ambulatorio solo lunedì 18, dovrò andare da lui per la ricetta, quindi acquistare il medicinale, che potrò assumere dalla sera di lunedì 18.

Volevo sapere, a vs. avviso, quali possono essere le cause del mio problema e se ritenete adatta l'ultima terapia prescritta.

Grazie.
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 44.4k 1k 248
Gentile utente,

Quindi solo un problema di prescrizione. Ma avendo già ricevuto una prescrizione da uno specialista che l'ha visitata, perché una domanda così generica: si direbbe che non si fidi minimamente del medico e della relativa prescrizione.
Ansia

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto