x

x

Emorroidopessi secondo longo + legature

Gentile Dottore,
le avevo già scritto in merito al fatto di essere stata operata di emorroidi secondo la tecnica Longo ma di avere subito riscontrato la presenza di due emorroidi dopo l'intervento. A distanza di due mesi, mi è stato detto che questo è dovuto al fatto che il chirurgo che mi ha operata non ha tenuto conto, nell'applicazione del metodo longo, di un rettocele di secondo grado che mi era stato precedentemente diagnosticato (asintomatico), mentre avrebbe dovuto effettuare delle varianti adatte al caso. Le sembra una spiegazione plausibile?
Inoltre adesso queste due emorroidi sono state trattate con legature elastiche. Pensa che l'intervento più le legature mi possano dare una buona garanzia per scongiurare il ripresentarsi della patologia a breve? Posso considerarmi come una paziente che ha è stata sottiposta all'intervento secondo longo con successo? La ringrazio per il parere che potrà darmi.
Grazie.
[#1]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,4k 632 347
In effetti dal suo testo non mi e' chiaro se adesso ha disturbi e nel caso quali.

Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Mi scuso per il ritardo con lui le do spiegazioni.
Io attualmente sto abbastanza bene, però mi chiedevo se il fatto di essere stata prima operata, poi a causa della non totale riuscita dell'intervento sottoposta a legature elastiche, non sia un po' un "pasticciamento" e che a breve termine non si ripresenti il problema emorroidiario, nonostante dieta adeguata e buone norme di vita.
Grazie.

Cosa sono le emorroidi? Sintomi, cause, cura, rimedi e prevenzione della malattia emorroidaria. Quando è necessario l'intervento chirurgico o in ambulatorio?

Leggi tutto

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio