Utente

Salve, ho 23 anni ed é da una settimana che non sto molto bene. Ho giá scritto quindi riepilogo e aggiorno . Tutto é iniziato dopo una cena abbondante, la notte ho avvertito fitte sulla parte destra dell’addome a pochi cm di distanza dall’ombelico. Il giorno dopo, avendo nausea, ho mangiato solo due frutti e la sera poca pasta asciutta, ho continuato a mangiare in bianco e la sera dopo, abendo paura che fosse appendicite sono andata in guardia medica dove il medico che mi ha visitata mi ha detto che avrebbe potuto essere un po’infiammata e che avrei dovuto mangiare in bianco. Ho continuato a mangiare cosí( riso o pasta asciutta, fettine di pollo o vitella alla piastra, patate bollite, mele e banane) da giovedí scorso e ad assumere prolife una alla sera per cinque sere. E’successo peró che non vado regolarmente di corpo, un giorno completamente, l’altro con feci poco formate e un paio di volte é successo che nonostante seguissi questa dieta, ho avuto mal di pancia e scarica di diarrea. Una volta la mattina, dopo colazione(mi ero concessa uno yogurt alla frutta) e un’altra subito dopo pranzo( anche lí avevo variato con un uovo sodo e delle patate bollite.) Sono stata dal curante, che dopo avermi visitata mi ha detto che non gli sembrava fosse appendicite quanto piuttosto il colon un po’infiammato. E mi ha prescritto Normix e Codex. Tuttavia, ho letto che la colite é un’infiammazione che difficilmente si cura e che bisogna capire come saper gestire le volte in cui il colon si infiamma per cui, essendo di mio un tantino contraria all’eccesso di farmaci quando non sono necessari,sto continuando a gestire la cosa seguendo un regine alimentare leggero e poco irritante con la promessa che se non dovesse passare seguiró la prescrizione del medico. Le mie domande sono due: una é se dai sintomi descritti anche lei sia propenso a pensare che sia colite e l’altra é se questi farmaci consigliatami eventualmente andrebbero bene per il mio problema e se faccio bene a poaticipare l’assunzione( se insomma,é possibile che il disturbo passi da solo.) La ringrazio per l’attenzione.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Da come descrive pensieri ad un colon irritabile....

Controllerei al momento l'alimentazione:

https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1858-pancia-gonfia-colon-irritabile-la-dieta-fodmap-puo-essere-una-soluzione.html

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio dottore!

[#3] dopo  
Utente
Gentile dottore, la disturbo ancora una volta. Oggi sono nove giorni da quella cena abbondante e continuo a mangiare in bianco e leggero, cercando di introdurre a pranzo qualcosa di nuovo, per esempio ieri ho mangiato del proscoutto crudo con mezza mozzarella, un contorno di carote bollite, e due fette di pan carrè tostate, mentre tutte le sere consumo un pasto costituito da 80 gr di pasta asciutta o riso con un po' di grana. La situazione sembra migliorata, non provo l'urgenza di evacuare subito dopo i pasti e vado di corpo tutti i giorni una sola volta al giorno ma nonostante la mia alimentazione astringente quell'unica volta che vado in bagno le feci continuano ad essere abbastanza liquide, scarse e rasentano una condizione diarroica ma con assenza di crampi addominali. Crede sia normale nelle mie condizioni e per la mia patologia? Se é sí, fino a quando dovró reputarlo tale e non agire diversamente? Grazie ancora una volta.

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
É normale. Non si preoccupi ma non é possibile prevedere il decorso.....

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#5] dopo  
Utente
La ringrazio nuovamente. E' capitato l'altro ieri un forte episodio di diarrea che si é sviluppato in tre momenti: uno alla sera dopo la solita pasta con una spolverata di grana, un'altro la notte e un'altro la mattina seguente, appena sveglia, prima della colazione. Tutti e tre preceduti da forti crampi addominali attenuati dopo l'evacuazione. Ieri ho mangiato riso in bianco a pranzo e un po'di pasta in bianco a cena e fino ad ora non ho avuto lo stimolo di andare in bagno. Crede sia ancora opportuno non assumere il Codex e il Normix? Non nascondo che ho accarezzato l'idea di cominciare a farne uso.

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non credo ci siano problemi ad assumerli... Attenda comunque i prossimi episodi...




Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
Utente
Grazie sempre, vedrò come procede per un altro paio di giorni...