Utente 483XXX
Salve,

Sono una donna di 34 anni e da alcuni mesi (gennaio) soffro di mal di schiena.
Dopo diversi accertamenti - ecografia pelvica e transvaginale (che ha rilevato solo un fibroma di circa 2cm), Raggi X alla schiena, Risonanza all'addome, SOF, Helicobacter pylori, Calprotectina, tutti negativi – mi è stata diagnosticata la IBS.
La terapia (che ho iniziato da alcuni giorni) è duspatal per un mese e a seguire 2 mesi di fermenti lattici.
Il mal di schiena non è migliorato - la schiena mi fa male soprattutto quando sono distesa o appoggiata a uno schienale – e si accompagna da un mese circa a delle sensazioni d'intorpidimento che vanno e vengono, soprattutto al lato della colonna, all'altezza delle costole e sul davanti (più o meno all'attaccatura del seno sinistro).

Volevo chiedere se questi sintomi rientrano nei sintomi noti della IBS o se consiglia ulteriori approfondimenti, e eventualmente quali.

La ringrazio,
Cordialemente,
x

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Assolutamente no. I suoi sintomi non sono riconducibili all'IBS.


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 483XXX

Grazie del messaggio.

Credo ci siano importanti lacune nel mio messaggio precedente, mi scusi.

Il dolore è iniziato come dolore al ventre (fitte) al lato destro.
Accompagnato da astenia (facevo fatica a far le scale senza fiatone... e sono una persona che fa sport!) e anemia (l'anemia non è una nuova cosa ma i valori erano più bassi che in passato).
Negli ultimi tempi ho avuto gonfiore addominale frequente e periodi di stitichezza alternata a diarrea.
Grazie mille.

Consiglia di richiedere un'ulteriore visita dal gastroenterologo?
Il medico di base continua a indirizzarmi verso massaggi e/o strutture private para-mediche. Questa la ragione per cui chiedo un consulto qui.

La ringrazio.
Cordialemente,
xxxx

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Con i limiti del consulto a distanza i suoi sintomi, ripeto, non mi sembrano di origine digestiva.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 483XXX

Mi scusi, la domanda che fa seguito ai suoi brevi messaggi è quali passi consiglia.
Come le ho accennato purtroppo il medico di base nel mio caso non può essere il punto di riferimento che dovrebbe essere.
Grazie.
Cordialemente,
xxxx

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Una valutazione ortopedica.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it