x

x

Ispessimento flogistico del sigma e coprolisi

Buonasera dottori, vi scrivo perchè sono molto preoccupata per il mio ragazzo che ha 36 anni.

Tutto è incominciato penso qualche giorno fa dopo un'"abbuffata" di carne.
Il giorno dopo mi diceva che era andato in bagno più volte durante la giornata normalmente (no diarrea ma feci normali).

Dopo circa due giorni febbre a 38 per due giorni e fitte motlo forti sotto la pancia, stimolo di defecazione e di fare aria ma riusciva a "liberarsi" poco.
Il suo medico lo ha visitato e prescritto una eco completa all'addome che ha eseguito oggi.
Il referto dice: ispessimento flogistico del sigma che presenta coproliti ed è circondato da liquido flogistico.
Si consiglia consulenza specialistica".

Non ha mai sofferto di stitichezza, forse alimentazione disordinata e scarsa di fibre.

Al momento non ha più febbre, le fitte sono ancora presenti ma meno intense.

Il medico che ha eseguito l'ecografia ha detto addirittura che avrebbe rischiato di finire in pronto soccorso.

Sono molto preoccupata e desidererei sapere il vostro parere.
Potrebbe trattarsi di un accumulo e ristagno fecale dovuto ad un cancro?

Vi ringrazio tanto anticipatamente.
[#1]
Dr. Sergio Sforza Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 8k 253 2
Gentile utente non penserei ad un cancro ma più ad una problematica infiammatoria, le consiglierei di perfezionare gli accertamenti con una tac con contrasto ed appena possibile una colonscopia, quindi una visita chirurgica.
Saluti

Dr. Sergio Sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Innanzitutto la ringrazio tantissimo per la celere risposta.
Ad essere sincera mi sono allarmata leggendo on line le possibili cause che provocano coproliti ovvero stitichezza o cancro e sono preoccupata dal momento in cui il mio ragazzo non ha mai sofferto di stipsi o grosse irregolarità a parte in questi ultimi quattro giorni. E' possibile che il coproliti si sia formato in pochi giorni? Mi sembra di capire che sia una formazione che ha origine da feci sedimentate nel tempo. Non me lo spiego.
Nell'attesa del consulto con uno specialista, cosa potrebbe fare al momento?
[#3]
Dr. Sergio Sforza Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 8k 253 2
Se confermata la diagnosi una terapia con antinfiammatori ed antibiotici che dovrà comunque prescriverle lo specialista che lo visita.
Saluti

Dr. Sergio Sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza/

[#4]
dopo
Utente
Utente
Dottore, mi scusi se insisto, ma come potrebbe essersi formato secondo lei visto che non ha mai sofferto di stipsi?
Grazie ancora!
[#5]
dopo
Utente
Utente
Un'ultima cosa, se ci fossero stati dei diverticoli si sarebbe visto nell'ecografia?
[#6]
Dr. Sergio Sforza Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 8k 253 2
No se no non le avrei detto di fare gli ulteriori esami.
Saluti

Dr. Sergio Sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza/

[#7]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore, mi scusi se la disturbo ancora ma sono ancora più preoccupata.
Il medico di base del mio ragazzo mi ha allarmata.
Gli ha prescritto una colonscopia. Abbiamo cercato di prenotarla ma la prima data possibile è il 2 agosto. Sono ritornata dal suo medico e mi ha detto che è troppo tardi e che converrebbe farla almeno entro un mese.
Al momento li ha prescritto una cura con mesalazina e normix.
Ciò che mi ha allarmata sono state le sue parole perchè, secondo lui, la dovrebbe fare quanto prima per evitare complicazioni tra cui la peritonite.
Ad oggi il mio ragazzo sta seguendo una dieta e non sta avvertendo grossi problemi, i dolori e i fastidi sono davvero lievi. Dice che quando va in bagno le sue feci presentano dei pezzi più scuri come dei "bottoncini", forse i coproliti (?). Non sembra una situazione grave vedendo come sta il mio ragazzo, ma le parole del dottore mi hanno spaventata. Magari è normale e sono io che mi preoccupo troppo. Non saprei.
Ho bisogno di sapere il vostro parere dottore.
Grazie mille.
[#8]
Dr. Sergio Sforza Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 8k 253 2
Deve seguire i consigli del medico che ha visitato il pz, non si faccia prendere dall’ansia e segua i consigli dei medici senza dubitare.
Saluti

Dr. Sergio Sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza/

[#9]
dopo
Utente
Utente
Ci stiamo informando ma sembra impossibile farla prima la colonscopia anche privatamente. Come faccio a stare tranquilla se il medico parla di complicanze? Aspetteremo le complicanze e quando il mio ragazzo andrà a finire in PS riusciremo a capirci qualcosa.
[#10]
Dr. Sergio Sforza Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 8k 253 2
Purtroppo non è la colonscopia che evita le complicanze. Intanto lo faccia seguire da un gastroenterologo e poi appena possibile farà la colonscopia.

Dr. Sergio Sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza/

[#11]
dopo
Utente
Utente
Il medico gli ha prescritto anche una visita da specialista consigliando di farla dopo la colonscopia in quanto il gastroenterologo potrebbe sicuramente richiedere una clonscopia. Però io sono d'accordo con lei a questo punto, visti i tempi.
[#12]
Dr. Sergio Sforza Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 8k 253 2
Va bene prima la visita allora

Dr. Sergio Sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza/

[#13]
dopo
Utente
Utente
Dottore, un'ultima domanda, mi perdoni.
Il medico gli ha suggerito di fare una dieta povera di fibre fino a quando non fa colonscopia. Possibile che debba mangiare solo pasta in bianco, formaggi leggeri e petto di pollo a tempo indeterminato dato che non sappiamo quando e se farà presto la colonscopia?
Inoltre avremmo prenotato una vacanza a giugno ma con questi problemi forse sarà meglio evitare? In caso cosa può mangiare se siamo fuori? La pizza per esempio (ovviamente molto semplice) la può mangiare?
[#14]
Dr. Sergio Sforza Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 8k 253 2
Dieta priva di fibre è evitare al momento alimenti soprattutto frutta e verdura con filamenti, per il resto in maniera moderata può mangiare il resto.

Dr. Sergio Sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza/

[#15]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio dottore. Gentilissimo.
Appena potremo fare altre visite ed esami se vuole posso aggiornarla.
A presto!
[#16]
Dr. Sergio Sforza Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 8k 253 2
Prego e saluti

Dr. Sergio Sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza/

[#17]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore, mi scusi se la disturbo nuovamente. Mi confrontavo con un amico di una parente che fa il chirurgo e anche lui sarebbe d'accordo con una colonscopia specificando con biopsia.
Io sono terrorizzata da questi termini in quanto ho vissuto un precedente tragico con mia madre a cui fu diagnosticato un cancro al colon che se l'è portata via tanti anni fa e oggi quando sento "biopsia","colonscopia" e quant'altro mi sale la paura. Sto vivendo molto male questi giorni perchè non voglio neanche immaginare di rivivere queste cose per qualsiasi altra persona, in particolare come qualcuno a me vicino come il mio fidanzato.
Pensando ad una biopsia significa che il referto dell'ecografia possa celare altro? Questo ispessimento flogistico potrebbe anche essere scambiato per cancro?
Due mesi fa ha eseguito degli esami del sangue di routine ed era tutto nella norma (tranne due valori del fegato leggermente alti per via che ha esagerato con l'alcol qualche mese fa). Se ci fosse stato qualcosa di grave e avanzato si sarebbe visto dagli esami?
Nel frattempo ci stiamo muovendo per visita e colon e io continuo ad essere parecchio in ansia.
Al momento il mio ragazzo sta bene. Non ha dolori e va in bagno quasi regolarmente. Dice di vedere dei pezzi solidi più scuri tra le feci. Potrebbe essere che stia espellendo i coproliti?
[#18]
Dr. Sergio Sforza Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 8k 253 2
No signora adesso penso che il problema suo sia l’ansia, faccia fare le cose che sono state prescritte senza particolari timori, sono tutte indagini che se consigliate sono utili.
Saluti

Dr. Sergio Sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza/

[#19]
dopo
Utente
Utente
Dottore, ha ragione, sto vivendo un periodo particolarmente teso.
Mi scusi se insisto, il referto dell'ecografia parla di "ispessimento flogistico con coproliti". La mia domanda è, qualcosa di cancerogeno può anche essere scambiato per un ispessimento infiammatorio durante l'ecografia?
E se così fosse dagli esami del sangue di routine (emocromo ecc.) sarebbero risultati dei valori alterati?
Mi perdoni se faccio mille domande ma capisca il mio stato di preoccupazione e soprattutto perchè non è facile fare subito una visita o una colonscopia (al momento stiamo attendendo la risposta di un medico per la visita specialistica che abbiamo contattato tramite terzi).
[#20]
Dr. Sergio Sforza Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 8k 253 2
No la diagnosi di certezza si fa con la colonscopia, da quanto riferito ad oggi l’orientamento come già detto più volte sembrerebbe per un fatto infiammatorio.
Cortesemente non ritorni su concetti già detti e ridetti.

Dr. Sergio Sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza/

[#21]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore, avrei bisogno ancora di un suo consiglio, spero voglia rispondermi.
Ci siamo rivolti da uno specialista che ha visitato il mio fidanzato. All'inizio della visita e guardando il referto della eco, il medico ha consigliato un esame fecale (non ricordo esattamente il nome della tipologia dell'esame) per vedere lo stato dell'infiammazione, fare una cura sfiammante e poi procedere con la colonscopia.
A questo punto il mio ragazzo riferisce al gastroenterologo di aver già programmato una colonscopia per l'8 giugno perchè il suo medico di base gli aveva comunque detto di farla a prescindere dal consulto specialistico . Così il gastroenterologo gli dice che dato che ce l'ha già in programma la faccia lo stesso, perchè se non ha dolori significa che l'infiammazione è già regredita (avverte qualche fastidio solo se preme forte sulla zona).
Intanto lui ha già fatto una cura con normix e ora con mesalazina.
Insomma il consulto è stato utile però ci ha messo il dubbio sulla colon, dato che inizialmente il medico specialista voleva fare un percorso per sfiammare l'infiammazione e poi procedere alla colon e dopo avergli detto di aver già programmato la colon ha "cambiato idea" dicendo che allora può già farla.
Secondo lei può farla in tutta tranquillità questa colonscopia l'8 giugno?
Ringrazio ancora.
[#22]
Dr. Sergio Sforza Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 8k 253 2
Se il gastroenterologo ha detto dopo la visita che può farla significa che ha constatato la fattibilità dell’esame. È sempre il medico che visita che ha il polso della situazione, noi diamo solo degli orientamenti e null’altro.
Saluti

Dr. Sergio Sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza/

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio