Utente 217XXX
Buongiorno Dottori,
vi presento la mia situazione, sperando riusciate a darmi delle delucidazioni.
Sono un ragazzo di 24 anni, da ormai diversi anni soffro di dermatite atopica, cosi almeno l ha presentata la dottoressa della mutua. Alcune volte si presenta in modo maggiori altre meno. A maggio di quest anno però, mi sono comparsi dei piccoli puntini rossi sulle mani, a lato del dito indice e sul palmo, questi ad oggi dopo 4 mesi non sono ancora andati via. Piu o meno nello stesso periodo ho iniziato ad avvertire un leggero fastidio al pene simile ad un bruciore, non vi ho dato peso. dopo qualche tempo il pene si e arrossato prima nella parte sottostante al glande e poi anche nel glande, in modo disomogeneo e non sempre. Alcune volte di piu altre quasi nulla. Da quello che ho visto sul web la mia situazione non e ascrivibile a forme gravi, infatti il rossore si manifesta senza prurito ne escrezioni di alcun tipo, alcuni giorni neanche la avverto. Nello stesso periodo ho iniziato ad avvertire dei dolori sotto le ascelle con un leggero rigonfiamento, alcuni giorni soprattutto se prendo il sole mi compaiono alcuni puntini rossi sulle gambe che poi spariscono e anche delle puntine sulla pancia e sulla schiena che poi spariscono dopo qualche giorno. La dottoressa della mutua mi ha liquidato dicendo che si tratta di un problema di sudorazione aggravata dal periodo di fortissimo stress personale che sto vivendo. Tutto questo pero non mi convince molto, soprattutto considerando che nello stesso periodo ho avuto anche dei casi di rigonfiamento dei linfonodi del collo accompagnati spesso da mal di gola.
Preciso che non ho mai avuto febbre o altri sintomi piu gravi, se non alle volte difficoltà ad urinare e qualche starnuto, fumo e bevo alcolici nella media, ho avuto l ultimo rapporto sessuale occasionale a meta aprile.
Secondo voi è tutto collegato? Devo fidarmi di cio che mi ha detto la dottoressa?
Grazie per la vostra cortese risposta.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

pur non potendo e non volendo smentire un collega che visita direttamente un paziente, posso comprendere il suo stato, in virtù della patologia di cui soffre - la dermatite atopica - che spesso può dare situazioni di diversa natura, anche quando è a carico della fascia adulta (spesso la forma più resistente e persistente purtroppo).

nessuno le vieta di fare un ulteriore consulto in caso di dubbio permanente.

saluti e a disposizione per ulteriori ragguagli.
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 217XXX

Grazie per la solerte risposta,
tuttavia secondo lei è possibile che una balanite o balanopostite durino cosi tanto senza dare altri sintomi??

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
relativamente alla i balanite/balanopostite possiamo asserire ad ogni modo che siamo lontani dalla dermatite atopica.

legga se vorrà l'articolo personale su questa patologia

http://www.latuapelle.org/rubriche/?art=15

anche per capire che i sintomi ci sono quasi costantemente per tutte le situazioni

saluti a lei
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it