Utente 238XXX
Dopo un intervento chirurgico agli emorroidi ho avuto una infezione perianale, con perdite di liquido giallastro, bruciori e dermatite che si estendeva su tutto lo scroto. Ci sono voluti anni di creme affinché il medico mi mandasse a fare il tampone. Da queste analisi si è scoperto che la causa era lo Stafilococco aureo. E il controanalisi diceva che l’antibiotico più efficace era l’eritromicina. Una settimana di Veclam (250 mg) e finalmente il tormento è sparito. Dopo circa sei mesi, durante una festa ho fatto il bagno in piscina a mezzanotte. Il giorno dopo mi è ritornato lo stesso disturbo, identico a prima. Altre analisi che hanno certificato la stessa patologia: infezione da Stafilococco aureo. Ho preso di nuovo il Veclam 250 mg, per 7 giorni, ma niente. Ho appena fatto altri 7 giorni di Eritorcina 600 mg, ma niente. La domanda è questa: può essere che lo Stafilococco aureo abbia sviluppato una immunità all’eritromicina; in tal caso cosa si può fare? Tra l’altro, io sono allergico alle iniezioni di penicillina. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Il risultato del tampone va associato all'antibiogramma che ci dice se il batterio è diventato resistente addirittura c'è un gruppo di Stap. Aureus denominato MRSA (meticillino resistenti) che sono insensibili alla gran parte degli antibiotici più comunemente utilizzati.Lo stafilococco colonizza normalmente la nostra pelle è opportuno anche individuare perchè da lei dia tali condizioni patogene in concreto vi è concomitante qualche dermatite / dermatosi della regione perianale? vi è qualche disturbo a livello generale come solo per fare un esempio un diabete'?
Cari saluti
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena

[#2] dopo  
Utente 238XXX

Comprendo che devo fare un altro antibiogramma. O.K. Non so di avere il diabete. Ho fatto le analisi un paio di anni fa, e l'unica cosa fuori norma era l'acido urico. Non ho epatiti o altro. Comunque, facendo molto sport, ho sempre avuto problemi di dermatite sui genitali, ma che si risolvevano con borotalco, o al massimo col mercurio-cromo. Ora invece il disturbo è diventato cronico e si è esteso all'ano. Tra l'altro non so se sia l'ano che infetta lo scroto o viceversa? Conoscete per caso uno specialista in materia, qui a Padova?

[#3] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Da tal sede non possiamo fare nomi di Colleghi comunque non dovrebbe avere problemi ad individuare un buon Dermatologo nella sua zona
Cari saluti
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena