Utente 242XXX
Salve,
sono un ragazzo di 23 anni e da circa 2-3 anni ho delle "papule peniene" credo siano così come ha scritto il medico di base.

Nel corso di questi 2-3 anni sono a volte diminuite queste papule, non sparite, e poi aumentate di numero e di grandezza.

Io posso notare la vicinanza ai vasi sanguigni, la consistenza diversa dal resto della pelle, e che alcuni sono della pelle e quindi si muovono con essa ed altre sembrano sotto la pelle quindi sull'asta del pene.

Ciò che mi preoccupa è che siano aumentate di numero, in più parti ed in grandezza.

Il medico di base mi aveva dato una crema per i funghi sostenendo che fosse un fungo, ovviamente non ho avuto riscontri, quindi mi ha mandato prima da un dermatologo normale e poi in un centro MST dermatologico che si occupava anche di tumori.

Risultato dei due consulti: il dermatologo mi ha detto che non sapeva cosa fosse e quindi ha detto che non era preoccupante e quindi che non fosse niente, il dermatologo del centro MST mi ha detto che concordava con l'altro dermatologo sostenendo che fossero semplici ghiandole sebacee infiammate.

Io non vedo infiammazioni, non hanno neanche un colore rosso da infiammazione o dolore, comunque dovrò riandare per un controllo prossimamente.

Premetto che ho avuto una MST o gonorrea o sifilide, purtroppo non lo so, perchè sono stato trattato subito con un antibiotico, tutto ciò mi provocò una epididimite che poi si risolse, ma rimasero le "varicocele" al testicolo sinistro (l'infezione l'ho avuta al testicolo destro).

Tuttora ho le varicocele (testicolo sinistro), epididimite leggera (testicolo destro) e queste papule (asta del glande) che ormai saranno una decina se non più, se potessi caricare una foto potrei mostrarVi le suddette.

La cosa che mi preoccupa è che non se ne siano andate ma sembrano aumentare di numero e grandezza, fossero lì stabili non mi preoccuperei.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Ha avuto una MST ...o gonorrea o sifilide??

Ma cosa significa mi scusi? Lei DEVE sapere cosa ha avuto: dal dermatologo venereologo potrà agevolmente chiarire la situazione anche con analisi strumentali che ripercorrono la storia delle malattie.

Per il resto dallo stesso specialista chiarirà il suo dubbio e potrà incasellarlo in una condizione fisiologica o patologica genitale.

saluti a lei
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 242XXX

Allora le spiego, siccome ho preso subito antibiotici (cefalosporine III generazione) per via intramuscolare.... ovviamente all' antibiogramma è risultato cultura neutra... nessun batterio...
perchè l'analisi mi è stato detto di farlo dopo una settimana.

Spero che Lei abbia capito, comunque non credo che fosse la siflide o la gonorrea ad aver causato il problema principale che ho io.

Io ho dato la mia storia, di ciò che ho avuto per dare degli indizi...

Però secondo me la causa (siccome sotto trattamento antibiotico), non avendo avuto riscontri sotto antibiotici sulle "papulae", dovrebbe essere di causa virale... sennò sarebbero scomparse...

putroppo i medici che mi hanno visitato come suddetto hanno diagnosticato NULLA.

Avendomi detto che fossero ghiandole sebacee infiammate (e non essendoci peli sul'asta del glande), ed al vederle aumentate in numero ed in grandezza, chiedo un parere a Voi professionisti che qui siete in più.

Grazie.