Utente 274XXX
Gentili dottori,
circa 6 mesi fa ho riscontrato un rossore al glande. Faccio presente che combatto da sempre con una dermatite atopica piuttosto fastidiosa e avendo inquadrato il problema in relazione alla mia storica malattia, ho un po' sottovalutato la cosa. Di fatto il problema si era risolto quasi spontaneamente in un paio giorni ripresentandosi tuttavia con una ciclicità molto alterna (a volte anche dopo due settimane, ma più spesso, sopratutto negli ultimi mesi, molto più raramente). A seguito del manifestarsi nuovamente del problema ho deciso di farmi controllare dal mio medico di base che mi ha riscontrato una balanopostite da curare con Decoderm crema e Pevaryl lozione e lavaggi con Candinet. Dopo qualche giorno di terapia, riscontravo nessun miglioramento, anzi la situazione sembrava peggiorare. Esasperato dalla cosa, ho deciso di sospendere la terapia prescritta e di tornare a ciò che mi ha sempre consentito in questi mesi di far sparire i sintomi in pochissimo tempo, ovvero dei semplici lavaggi con un detergente della Lichtena (la crema della stessa casa produttrice è stata decisiva per lenire la dermatite che affliggeva le mie guancie e la fronte). La cosa si è rivelata decisiva e ancora un volta in appena 2 giorni è sparito tutto. L'idea che mi sono fatto è che questa balanopostite sia fortemente correlata ai miei problemi di dermatite, non a caso dopo diversi mesi di stop si è ripresentata in condizioni di stress (mi sono rotto naso e gomito in un incidente) nonchè allergiche (vista la mia "semi-invalidità provvisoria" sono stato costretto a tornare a casa dei miei genitori in campagna, luogo solitamente a me non molto caro dal punto di vista allergico). Faccio presente, per completare il quadro clinico, che questo rossore è assolutamente asintomatico, nessun dolore e, cosa assai strana vista la mia condizione generale della pelle, nessun prurito significativo (e credetemi io mi gratto parecchio!).
Capisco che una visita venereologica sarebbe assai utile, ma onestamente non conosco nessun medico con tale specializzazione a Palermo. Pertanto, se avete qualche nome da fornirmi sarebbe cosa assai gradita (non so se questa è una pratica vietata dal regolamento del sito, se così fosse me ne scuso in anticipo).

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
la specializzazione è in Dermatologia e Venereologia, quindi ogni dermatologo a Palermo è anche Venereologo.
Sottolineo che il termine Balanopostite è generico perchè va aggiunta la determinazione (irritativo , allergico , micotico, etc)-
Nel suo caso evidentemente la candida non c'entrava e si trattava di fatto dermatitico , ver. legato alla sua condizione di poliallergia ed irritabilità cutaneo-mucosa.
cordialità
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)

[#2] dopo  
Utente 274XXX

Gentile dottore
Innanzitutto la ringrazio per la risposta pronta e immediata. Vorrei a questo punto chiedere se esiste un qualche tipo di trattamento (farmacologico o altro) che possa in qualche modo lenire questa mia condizione di irritabilità in quelle zone, poichè, specie con l'avvento dell'estate, il rossore si è ri-manifestato con maggiore frequenza rispetto a prima.

[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Sicuramente si potrà arrivare ad una strategia terapeutica ,anche con preparazioni galeniche e magistrali.Ovviamente fatta salva la ulteriore definizione diagnostica da fare sulla reale obiettività .
Cordialità
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)

[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Nel concordare pienamente con il collega Griselli, mi permetto di aggiungere un link di approfondimento sulle balanopostiti che - come afferma il Collega - debbono essere ben impostate a livello diagnostico prima che terapeutico:

https://www.medicitalia.it/minforma/dermatologia-e-venereologia/206-balanopostite-balanite-conosciamole-meglio-curarle.html

Carissimi saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it