Utente 497XXX
Buongiorno, da circa un mese ho una piccola bolla sul frenulo che ho fatto tempestivamente vedere al mio medico il quale mi disse che era herpes. Mi prescrisse una pomata da mettere 3 volte al giorno per alcuni giorni, ma non risolse niente, anzi la bollicina si è ulcerata. A quel punto il mio medico mi ha prescritto alcuni esami tra cui tpha e vdrl che entrambi sono tornati positivi (senza un indicatore di quantità). A questo punto il mio medico mi ha prescritto anche il test per hiv (negativo) e mi ha prescritto la seguente cura: doxiciclina 10mg 2 CP il primo giorno poi 1 CP per 21 giorni. Al termine mi farà fare altri esami. La ritenete corretta come terapia? Scusate la poca fiducia nel mio medico, ma leggendo sul web ho visto varie cose che si discostano molto dal percorso che mi ha prescritto

[#1] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Le linee guida CDC Atlanta 2006 prevedono quanto segue:
Terapia della sifilide:
Stadio malattia/terapia
Lue primo-secondaria: Benzatin-penicillina G 2.4M UI dose singola im
Lue latente precoce: Benzatin-penicillina G 2.4M UI dose singola im
Lue latente tardiva-indeterminata: Benzatin-penicillina G 7.2M UI in 3 dosi settimanali da 2.4M im
Lue terziaria: Benzatin-penicillina G 7.2M UI in 3 dosi settimanali da 2.4M im
Neurolue Penicillina acquosa G cristallina 18-24M UI ev/die per 10-14 gg
oppure
procain-penicillina 2.4M UI im/die + probenecid per 10-14 gg
In alternativa alla penicillina nei pazienti allergici
Doxiciclina 100mg cp 2/die per 14gg
Tetraciclina 500mg cp 4/die per 14 gg
Ceftriaxone 1gr fl im 1/die per 8-10gg (20% casi reattività crociata con penicillina)
Azitromicina 500 mg cp 4cp dose singola descritte resistenze
Dr. GUIDO GUASTI

[#2] dopo  
Utente 497XXX

Quindi secondo lei la terapia è troppo lieve? E sempre secondo lei necessito di ulteriori esami?

[#3] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Le linee guida attualmente in vigore sono esaustive. Consiglio? Per un suo maggiore approfondimento potrebbe sentire il parere di un infettivologo o rivolgersi ad un ambulatorio di igiene e profilassi oppure un ambulatorio di malattie veneree della sua città ai vari consultori dovrebbe avere la corretta attenzione senza passare ulteriormente dal suo medico di base (da noi è così). Continui la terapia in corso, non la sospenda in attesa di informazioni.
In più immagino che il suo medico le abbia somministrato la Doxiciclina perché allergico alla Penicillina?
Ulteriori esami non servono: lei ha contratto un'infezione ed ora bisogna risolverla. I controlli nel tempo serviranno per evidenziare la definitiva eradicazione del Treponema Pallido dal suo organismo.
Dr. GUIDO GUASTI

[#4] dopo  
Utente 497XXX

Si qualche anno fa ho avuto un rush cutaneo dopo aver preso amoxicillina. L'unico mio dubbio è che lei mi ha scritto le linee guide di Atlanta che parlano di doxiciclina 2 CP al giorno per 14 giorni mentre il mio medico 1cp al giorno per 21 giorni e solo il primo giorno 2 compresse.

[#5] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Scusi il ritardo con cui le rispondo. Comunque si, in effetti, mi sembra sia un po' sottodosato.
Dr. GUIDO GUASTI

[#6] dopo  
Utente 497XXX

Ho seguito il suo consiglio, sono andato da un dermatologo che mi ha portato il dosaggio a quello che anche lei mi ha indicato. Una sola domanda, oggi dopo un giorno di terapia piena l'urcera è già quasi scomparsa, ma il malessere generale è aumentato, dolori ai muscoli al collo e freddo. Ritiene sia normale?

[#7] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Buongiorno. Si. Stia tranquillo. La terapia va fatta tutta per la guarigione. L’ulcera sarebbe guarita comunque. Anche senza antibiotico. In bocca al lupo
Dr. GUIDO GUASTI

[#8] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Vorrei aggiungere che le linee comportamentali italiane, sono sostanzialmente diversi da quelli statunitensi. Esse prevedono una terapia con dosaggio ridotto del 50% a 1.200.000 unità per un tempo molto più prolungato. Grazie a questo approccio storico del punto di vista dermo-sifilopatico, la possibilità di sifilide terziaria viene abbattuta nella stragrande maggioranza dei casi. Pertanto la invito a determinarsi con lo specialista venereologo di sua fiducia al fine di chiarire meglio questa situazione.
Cordialità
Dott.Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#9] dopo  
Utente 497XXX

Scusi dot. Laino, a me però non è stata data terapia con penicillina, ma doxiciclina 100mg 1 cp ogni 12 ore per 15 giorni vista una sospetta allergia alla penicillina. Questa terapia secondo lei non è valida?

[#10] dopo  
Utente 497XXX

Buon giorno il mio partner ha ritirato oggi i risultati delle analisi e è risultato vdrl 1/2 e tpha 1/80. Sulle note si consiglia di ripetere l'esame tra qualche tempo. Voi cosa pensate è utile che vada da subito da un venerologo?

[#11] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Buongiorno.
VDRL 1:2 significa guarigione
TPHA 1:80 mantiene positività
Forse è meglio considerare l'idea di contattare un dermatologo esperto in venereologia.
Buon pomeriggio
Dr. GUIDO GUASTI

[#12] dopo  
Utente 497XXX

Ok grazie mille della pronta risposta. 15 giorni fa erano entrambe negative e su consiglio del dermatologo che sta seguendo a me ha ripetuto gli esami con questi risultati. Questo può significare che di sta positivizzando ora?

[#13] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Non credo. TPHA è comunque ai livelli minimi.
Ma sentirei comunque un “addetto ai lavori “.
Dr. GUIDO GUASTI

[#14] dopo  
Utente 497XXX

Eccomi di nuovo. Le riassumo la mia storia dopo un ulcera sul pene il mio medico mi fece fare tpha e vdrl che risultavano positivi (non fatti i quantitativi). Alla luce di questo il mio medico di base mi prescrive bassado 2cp al di per 14 giorni vista un sospetto di allergia alla penicillina. Ho fatto questa terapia per 10 giorni poi seguendo il vostro consiglio sono stato da un venerologo che per prima cosa mi ha fatto richiedere la cartella clinica del ricovero per intervento di osteosintesi dove avevo avuto la reazione allergica, scoprendo così che non era una penicillina. Lo specialista mi ha fatto fare altri esami e subito dopo il prelievo ho iniziato le punture con penicillina sigmacillina 1 a settimana fino al 16 luglio data del prossimo appuntamento perché è in ferie. I risultati sono i seguenti rpr reattivo +++ 1:1/1:4
Tpha +++1:80 igm non reattivo fta reattivo +++
In attesa della prossima visita cosa pensa di questi valori? Sabato ho fatto la seconda iniezione e ieri ho avuto un gran malessere generale. Grazie in anticipo