Utente 445XXX
Buongiorno,
La richiesta di questo consulto sarebbe più facile con l'ausilio fotografico ma proverò a creare una descrizione corrispondente alla realtà.
Da questa mattina ho notato una ferita al polso. Molto probabilmente si tratta di una ountura di insetto viste le sue caratteristiche (prude, sviluppa bolle...). Il polso durante la giornata ha jniziato a gonfiarsi quasi raddoppiando la sua circonferenza normale. Questa reazione,sebbene sembri esagerata, l'ho già avuta in passato per punture simili ed ho assunto una comprezza di Zirtec abbinata alla pomata Gentamicina e Betametasone EG, già prescrittomi per casi del tutto analoghi.

Quello che è del tutto nuovo è che dalla ferita\infezione si diparta una fascia rossa (dal molto scuro al molto chiaro) che dal polso punta alla ascella per la larghezza di c.a. 1\2 cm seguendo grossomodo il percorso dei tendini (?)
In alcuni punti una pressione su questa fascia mi crea grossi problemi.

Sapreste dirmi di cosa si tratta?

Grazie mille!

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Piero Recchia

24% attività
8% attualità
0% socialità
TRENTO (TN)
CLES (TN)
ROVERETO (TN)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2011
Con molta probabilita' si tratta di una linfangite, cioe' di una infezione che, a partenza dal sito della ferita al polso, e' risalita lungo il vaso linfatico per arrivare ai linfonodi dell'ascella. Necessita pertanto di un trattamento antibiotico per via orale da effettuarsi subito, mediante amoxicillina clavulanato 1 gr. 2 volte al dì o cefalexina 500 mg. 2 volte al dì per 6-7 giorni. Saluti
Dr. Giovanni Piero Recchia