Arrossamento glande

Vorrei essere rassicurato su una condizione manifestatasi 1 giorno fa circa.
Durante la doccia, ho notato un arrossamento simile ad uno sfogo cutaneo del glande, nella parte immediatamente soprastante le papule perlacee (due di queste sono anch'esse arrossate).
Per fare un paragone visivo, ricorda una zona generica dell'epidermide che viene grattata e irritata.
Sebbene ci sia un evidente arrossamento, non ho alcun problema (al momento) di prurito o dolore.
Avendo finito stamattina una cura per placche batteriche alle tonsille, in particolare l'assunzione di pastiglie di amoxicillina e acido clavulanico (somministrazione medica), che sono praticamente passate nel giro dell'ultima settimana, ho pensato ad un'eventuale correlazione tra antibiotico e manifestazioni cutanee.
Vorrei avere qualche informazione in più sulla correlazione che potrebbero avere placche e antibiotici con questo fenomeno e se, eventualmente, è il caso di prestarci particolare attenzione.
Nel caso persista, consulterò comunque un medico ma volevo un consiglio preliminare.
Grazie in anticipo
[#1]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 21,9k 463 493
Gentile utente

da un eritema fisso da farmaci ad una balanopostite iatrogena (da farmaci) ad altro ancora: scopra le possibilità in
www.balanopostite.it

e si rivolga quanto prima al dermatologo venereologo per la diagnosi senza fare rischiose autoterapie!

saluti
Dr Laino

Dr.Luigi Laino Dermovenereologo, Tricologo
Direttore Istituto Dermatologico Latuapelle
www.latuapelle.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta. Avrei un'ulteriore domanda:
ho notato che il rossore, che ieri pomeriggio era di un rosso abbastanza vivace, sta diminuendo e sta diventando rosato. Per essere precisi, sono passate circa 18 ore da quando mi sono accorto di questo sintomo. Avendo finito stamattina la cura antibiotica, mi consiglia di attendere almeno sino a domani e vedere se il sintomo continua ad alleviarsi e magari a sparire o è preferibile recarsi con urgenza da un medico/dermatologo? Continuo a non avere fastidi come prurito, dolore e affini, anche al tatto della zona arrossata. Grazie ancora.
[#3]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 21,9k 463 493
Nessuna urgenza, ma non faccia autoterapie (comprese quelle del farmacista) mi raccomando.

saluti
Dr Laino

Dr.Luigi Laino Dermovenereologo, Tricologo
Direttore Istituto Dermatologico Latuapelle
www.latuapelle.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per il consulto e la rassicurazione. Mi recherò in settimana da un dermatologo e mi farò prescrivere la cura più adatta al caso. Nel frattempo, ho evitato qualsiasi tipo di autoterapia, come da lei rimarcato, provvedendo a tenere la zona sotto controllo e sciacquando con abbondante acqua. Intanto, l'irritazione sembra essersi molto alleviata a giudicare dal colore non più rosso ma rosa scuro, sebbene ancora presente (aggiorno la mia condizione per informare chi si trova, eventualmente, nella mia stessa situazione). Grazie ancora, saluti.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa