Utente 158XXX
Buongiorno,
qualche anno fa su suggerimento di un medico dermatologo avevo fatto un esame del sangue molto approfondito (emocromo, ormoni, ferro, rame, zinco, linfociti, vitamine b12 e folico) che aveva evidenziato solamente carenza di acido folico e vitamina b12.
Tutto il resto era perfetto.
I valori "sballati" erano:
- acido folico eritrocitario 117 ng/ml (range 159-713)
- vitamina b12 133 pg/ml (range 179-1162).
Né il dermatologo, né il mio medico ritennero opportuno fare ulteriori accertamenti o darmi supplementi.
Adesso sono passati 5 anni ed è da un paio d'anni che mi capita quasi tutte le notti di perdere sensibilità alle mani (o una o l'altra), perciò mi sveglio e devo muovere il braccio per riattivare la circolazione.
Ho effettuato l'anno scorso gli esami del sangue preconcezionali in vista di una gravidanza ed è tutto nella norma. Ho poi chiesto al ginecologo se fosse il caso di ripetere i dosaggi vitaminici, vista la loro importanza anche per la gravidanza, e mi ha detto che non serve e che posso prendere degli integratori.

La mia perplessità deriva dal fatto che, vista la carenza, non credo che basti assumere una compressa da 400mg di acido folico, ma probabilmente ce ne vogliono due, sempre in vista di una gravidanza.

Premetto che a parte gli intorpidimenti, l'unico sintomo che posso ricollegare alla ipovitaminosi è il fatto che mi affatico velocemente se faccio attività fisica (es. corsa) e mi surriscaldo. Inoltre ho la lingua sempre ricoperta da una patina bianca, ma non ho altri disturbi.
La mia dieta è varia: mangio pochissima carne, ma mangio formaggi, uova, latte, verdure, frutta, prosciutto e pesce. Non credo che possa dipendere dalla dieta.

Mi consiglia di ripetere gli esami privatamente?
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
L'ac folico è importante in gravidanza tanto che nella donna in questa situazione si fa sempre una supplementazione di questo. Faccia gli esami per vedere che valori ha di B12 e ac. folico, poi sarà il suo medico a decidere il da farsi
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 158XXX

Buongiorno,
ho rifatto i dosaggi e adesso i valori sono nella norma, ma c'è un problema: purtroppo mio marito ha una sorella affetta da spina bifida+idrocefalo+sindrome di Arnold Chiari e la genetista che abbiamo consultato mi ha detto che quindi risulto nella fascia ad alto rischio.

Mi ha consigliato di prendere 5 milligrammi di acido folico al posto dei normali 400 microgrammi (cioè 0,4 milligrammi).

Quando io le ho detto che attualmente assumo un multivitaminico del gruppo B (con b12 = 50 microgrammi e folico = 400 microgrammi) mi ha detto che va benissimo questo.
Ma non devo prendere 5 MILLIgrammi? La mia dose attuale è un decimo!

Quale integratore posso prendere, considerando anche la carenza di B12 e il fatto che non vorrei prendere troppo di una vitamina e poco di un'altra?
Devo aumentare anche le dosi di B12?

Purtroppo la genetista ha fatto confusione e la mia ginecologa mi ha rimandato alla genetista, quindi non so cosa fare.

[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Per il dosaggio deve chiedere direttamente alla dottoressa se vuole che prenda 0.4 milligrammi o 5 milligrammi specificandogli che il multivitaminico che assume ha in ac. folico 0.4 mg. A parer mio il dosaggio dovrebbe essere tra 0.4 e 0.5 mg giornalieri tenendo conto che la dose normale per donne non in gravidanza è 0.2 e che raddoppia in gravidanza perchè il feto utilizza le riserve materne.
Può integrare con alimentazione comprendente verdure a foglia verde (spinaci, broccoli, asparagi, lattuga), le arance (e il succo di arancia ), i legumi, i cereali, frutta come limoni, kiwi e fragole, e fegato tenendo conto, però, che i processi di cottura distruggono buona parte dei folati
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 158XXX

Mi scusi,
ma mi era sembrato di essere stata chiara nella mia richiesta.

La dottoressa ha detto che devo prendere 5 milligrammi, perché sono ad alto rischio.
Quando poi le ho detto che attualmente assumo un multivitaminico con 0,4 milligrammi o 400 microgrammi che dir si voglia, mi ha detto che andava bene.
Ma NON PUO' andar bene perché è un decimo della dose, perciò penso proprio che si sia confusa.

Lo so che la dose normale è quella, ma io sono appunto ad alto rischio per familiarità con la spina bifida.
La mia domanda era semplicemente:
che integratori da 5 milligrammi esistono sul mercato?
devo aumentare anche la dose di b12, visto che attualmente ne prendo 50 microgrammi al giorno?
La mia alimentazionè è già ricca di frutta e verdura, tutti i giorni d'inverno bevo spremute e d'estate mangio altra frutta e verdura.

Il problema è l'alto richio.

[#5] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Allora , Signora , pensavo di essere stato chiaro anch'io ma evidentemente non lo sono stato sufficientemente. La dose di 0.4 protegge abbondantemente la donna in gravidanza anche se presenti casi genetici in famiglia, nella fattispecie nella famiglia di suo marito. Questa è la mia opinione personale e della letteratura medica. Detto questo i prodotti in commercio hanno tutti quuel dosaggio; se necessario aumentare bisogna prendere più compresse. Ne parli con la sua genetista
Un saluto

A. Baraldi

[#6] dopo  
Utente 158XXX

A seguito di ulteriori indagini è emerso che le mie sensazioni erano giuste in quanto ho mutazione MTHFR in omozigosi e se non prendo Folina 5 milligrammi il livello di acido folico si abbassa notevolmente.
Con la Folina è tutto sotto controllo.