Utente 118XXX
gentili dottori sono una gestante di 26 anni alla 31' settimana di gravidanza. le mie analisi sono discrete per essere in gravidanza, tutto nella norma tranne emoglobina a 11,6, globuli rossi a 3,54, ferro a 48. sto curando il tutto con farmaci a base di vitamina b 12 (in quanto leggermente macrocitemica da sempre), acido folico e ferro. attualmente ho le piastrine a 138, per tutto il corso della gravidanza le ho avute a 145, solo 2 volte a 160, cosa per me assai rara. premetto che ho sempre avuto, praticamente da 13 anni, piastrine e globuli bianchi leggermente al di sotto della media. i globuli bianchi intorno a 3,52, a volte anche meno, e le piastrine intorno a 140/145, a volte anche 135. questo dopo i 20 anni. nell'adolescenza le piastrine ogni tanto scendevano anche a 100. però per fortuna dopo i vent'anni la situazione sembra essere migliorata o per lo meno un pò più stabile. aggiungo che a 14 anni ho fatto una biopsia midollare e non è risultato nulla, il mio vecchio ematologo non mi ha mai dato cortisone, solo punture di eparmefolin o epargriseovit e ac. folico.
da 2 anni ho un nuovo medico, il quale mi ha fatto fare due anni fa e poi l'anno scorso di nuovo tutti gli esami per valutare la presenza di malattie autoimmuni. per fortuna nulla di grave, l'ultimo esame fatto risale a novembre 2009: anticorpi antipiastrine, assenti(per fortuna).
ho fatto presente il tutto al mio ginecologo che dice che 138 non è un valore preoccupante per il parto. io ho molta paura di emorragie. mi ha consigliato comunque di fare la conta piastrinica con una provetta particolare di cui non ricordo il nome. sapete indicarmi questo tipo di provetta? inoltre volevo chiedervi se la conta piastrinica è un esame a parte rispetto al valore delle piastrine già contenuto nell'emocromo? secondo voi la mia situazione è preoccupante? mi consigliate di rifare ancora una volta gli esami per le malattie autoimmuni? aiutatemi sono molto spaventata. aggiungo che a differenza delle piastrine invece i glob. bianchi durante la gravidanza sono andati a posto, anche se so che in gravidanza è normale che si alzino.
grazie
cordiali saluti

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Le dico subito di stare tranquilla, i valori di piastrine non sono minimamente preoccupanti e spesso in gravidanza si può avere diminuzione del valore di piastrine. Concordo con il suo ematologo di fare anche una conta piastrine in citrato ( la provetta deve contenere citrato come anticoagulante ), usando una provetta con tappo di colore azzurro per coagulazione. La conta piastrine è un esame a parte rispetto all'emocromo. Gli esami per le malattie autoimmuni li ha fatti e non li deve ripetere. IN conclusione stia più che tranquilla ed auguroni per il bimbo /bimba che nascerà
Un saluto

A. Baraldi