Utente 150XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di 26 anni.
Ho fatto pochi giorni fa gli esami del sangue e risulta una piastrinopenia. Lo stesso problema si è riscontrato anche nei precedenti esami fatti diversi mesi fa in cui prendevo farmaci (ho preso diversi antibiotici fino a circa 7 mesi fa per un problema di follicolite). Attualmente metto soltanto una goccia di collirio a base di cortisone in un occhio a causa di una cheratite da adenovirus. In una ecografia addominale fatta l'anno scorso mi è stata riscontrata una spleniomegalia. A parte questo il mio stato di salute generale è buono, faccio sport 6 giorni su 7, mangio "sano", non bevo e non fumo. Diversi medici hanno detto che la milza potrebbe essere la causa della piastrinopenia. Io so di essere inoltre microcitemico. Volevo sapere se è meglio indagare ulteriormente questo prolema o se è "fisiologico" nel mio caso. Le allego i risultati dei miei ultimi esami del sangue:
WCB 7,4
RCB 6,29
HGB 12,7
HCT 39,5
MCV 62,8
MCH 20,1
MCHC 32,0
PLT 108
NEUTROFILI 53,9
EOSINOFILI 2,2
BASOFILI 0,2
LINFOCITI 35,6
MONOCITI 8,1
FIBRINOGENO 330
GLICEMIA 88
COLESTEROLO TOTALE 152
HDL 49
TRIGLICERIDI 97
CREATININA 0,91
SODIO 141
POTASSIO 4,1
ALT (GPT) 24
GGT 22
BILIRUBINA TOTALE 0,94

Grazie per l'attenzione. Buona giornata.

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Sarebbe meglio fare ulteriori indagini ; potrebbe esserci un sequestro splenico di piastrine e da qui questo calo ma va fatta una valutazione più approfondita , per questo consiglio una visita ematologica
Un saluto

A. Baraldi