Utente 186XXX
Buon pomeriggio.
Sono una donna di 39 anni, da circa 1 mese accuso una forte astenia, dei dolori toracici ed ua leggera tosse, non ho febbre.
Io soffro di "sindrome da angina x", per cui sono andata dal mio medico, pensando fosse un problema cardiaco, mami ha assicurato che il cuore è ok, per cui dopo una visita mi ha fatto fare un'eco al collo d'urgenza. Dall'esame è risultato la tiroide ok, ma ho un linfoadenomegalia sovraclaveare sx di 15x7 mm, e ri richiede l'ago aspirato. Quest'ultimo devo farlo il 31/12/2010, ne frattempo il mio medico mi ha prescritto degli esami del sangue completi e l'unica anomalia è un abbassamento dei globuli bianchi cioè a 4.30 e i monociti a 14.2. A maggio 2010 ho subito un intervento in laparascopia per endometriosi e teratoma maturo. Gli esami di laboratori erano perfetti e i globuli bianche erano circa 6.8. Come mai sono scesi così tanto i globuli bianchi? Sono molto preoccupata, anche perchè noto che la sintomatologia non migliora.

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Ha fatto degli esami per mononucleosi e citomegalovirus ?
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 186XXX

si, sono negativi...
stò solo aspettando i risultati degli esami fatti in medicina nucleare.
oggi un medico internista, che conosco, mi ha rifatto l'eco al collo e all'addome,secondo lui oltre ad una lastra al torace non dovrei fare più nulla, visto che non ci sono altri linfonodi ingrossati se non altri 2 millimetrici accanto a quello in questione.. mi ha detto che l'ago aspirato non serve a nulla, in quanto non è attendibile, ...
mi ha mandato ancor di più in confusione...
Grazie per avermi risposto.

[#3] dopo  
Utente 186XXX

...

[#4]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Ricontrolli tra qualche tempo questo linfonodo con l'ecografia ma senza allarmi
Un saluto

A. Baraldi

[#5] dopo  
Utente 186XXX

Allora questo abbassamento dei globuli bianchi, l'astenia e questo ingrossamento del linfonodo da cosa può dipendere?

[#6]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
L'abbassamento dei bianchi è un segno generico , spesso in relazione a forme virali. Faccia tra qualche tempo un nuovo controllo insieme ad una nuova ecografia ma, le ripeto, senza allarmarsi
Un saluto

A. Baraldi

[#7] dopo  
Utente 186XXX

Buonasera Dott. Baraldi, la ringrazio ancora per la sua cortesia.
Devo dire che mi sono tranquillizzata, anche se il 31 farò, così come mi ha consigliato il mio medico e la radiologa, l'ago aspirato.
Quando avrò i risultati la informerò, anche solo per semplice curiosità!
Intanto le auguro buon fine anno e un'ottimo 2011.
Grazie!

[#8] dopo  
Utente 186XXX

Buongiorno, desideravo aggiornarvi sulle ultime mie news diagnostiche.
Ho fatto l'agoabiopsia, ma visto che il linfonoso sovraclaveare era troppo duro e vicino alla carotide sono riusciti a fare un solo prelievo e con scarso materiale, per cui la patologa non ha detto solo che c'erano numerosi linfociti (?) ma non poteva fare nessuna diagnosi.
Nel frattempo ho fatto la lastra al torace ed ho appena ritirato il referto che dice:
"Non segni di lesioni pleuroparenchimali a focolaio in atto. Accentuazione della trama peribroncovasale bilateralmente. FCV nei limiti della norma".
Nel frattempo la mia sintomatologia non è cambiata, anzi... l'astenia mi sta compromettendo la mia normale attività lavorativa, continuo ad avere un gran prurito diffuso e dolori al torace...
Il linfonodo sembra si sia ridotto, nel senso che è scarsamente palpabile, questo a detta dell'ematologa che mi ha visitata.
Lo so che devo stare tranquilla, ma nel frattempo vorrei anche stare meglio fisicamente.
Ad un caro amico fu diagnosticato un linfoma IV stadio dopo mesi di malesseri diffusi ed esami ematologici perfetti...
Se qualcuno può suggerirmi cosa fare ne sarei grata....

[#9]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Senza che vada a pensare a linfomi od altro, però è importante l'agobiopsia, per cui valuti con i medici se possibile fare un ulteriore esame
Un saluto

A. Baraldi

[#10] dopo  
Utente 186XXX

Mi scusi Dott. Baraldi quale ulteriore esame mi consiglia? Il mio medico di base, mi ha detto che si vede e si rende conto che c'è qualcosa che non va nel mio organismo ma non ne ha la più pallida idea da cosa dipende... almeno è stato sincero..
GRAZIE

[#11]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Intendo un ulteriore agobiopsia, un linfonodo duro va analizzato, ne parli con il suo medico
Un saluto

A. Baraldi

[#12] dopo  
Utente 186XXX

Visto che quello più superficiale e duro che non riuscivano a bucare sembra che si sia ridotto, e non lo riescono a palpare, dovrei comunque rifare un eco per vedere che fine abbia fatto e come sono messi i due più piccoli che erano vicino, prima di farli analizzare ulteriormente?

[#13]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Sì, un'ecografia può essere utile
Un saluto

A. Baraldi

[#14] dopo  
Utente 186XXX

Buongiorno!
Volevo dirle che ho fatto nuovamente l'eco, i linfonodo sono sempre lì, i due più piccoli sono cresciuti, per cui hanno deciso di asportarli chirurgicamente.
Un nuovo sintomo si è aggiunto e cioè una leggera febbre pomeridiana.
Il radiologo mi ha detto che a quanto sembra il linfonodo più grande sia molto attaccato alla carotide, e questo potrebbe essere uno dei motivi dei miei giramenti di testa.
Cosa ne pensate di questa teoria????

[#15]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Ma questi linfonodi all'ecografia come appaiono , reattivi o nò ? Questa è la cosa importante !!!
Un saluto

A. Baraldi

[#16] dopo  
Utente 186XXX

L'esito dell'ecografia non parla di linfonodi reattivi, solo che che quelli millimetrici sono aumentati di volume, mentre quello bucherellato con l'agodiopsia è rimasto delle stesse dimensioni.
Dottore ma secondo lei in questo frangente che non stò in piedi, non potrei prendere qualcosa che mi dia un pò di forza, non riesco quasi più a lavorare.
Grazie

[#17]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Qualunque medicina deve essere prescritta dal suo medico; il punto di fondo è chiedere all'ecografista se questi linfonodi presentano aspetto reattivo o nò; non è banalità , è molto importante; d'altra parte verranno, come lei dice, asportati e quindi sarà fatto un esame istologico; ci faccia sapere
Un saluto

A. Baraldi

[#18] dopo  
Utente 186XXX

Questo non gli e lo so dire, anche perchè come le dicevo i referti non parlano assolutamente di lindonodi reattivi.
Il mio medico, non mi da nulla, in quanto secondo lui non avendo ancora la diagnosi... e per me che lavoro in prorprio on riuscire a lavorare è una disfatta.
Ieri sono andata in ospedale, e il chirurgo e l'ematologa, hanno concordato nel toglierlo il prima possibile, la prossima settimana farò gli esami preoperatori e non appena hanno i risultati tagliuzzeranno!
Quando ho ulteriori aggiornamente l'avviserò sicuramente!
Grazie ancora per la disponibilità e buona giornata.

[#19] dopo  
Utente 186XXX

Buon pomeriggio.... ha una bella notizia ed una così e così...
La buona è che mi hanno tolto il linfonodo, e nonostante la reazione allergica all'anestesia durante l'intervento, il risultato della biopsia è NEGATIVO.

La notizia così e così è che nonostante tutto io stò sempre uguale, l'anestesista mi ha detto che la formula leucocitaria che mi è stata fatta prima dell'intervento era completamente sballata, non c'era un valore nella norma...

Io anche oggi ho la febbricola, astenia prurito ecc..

L'ematologa mi ha detto che il loro lavoro è finito lì, escluso il linfoma, per loro sono ok...


Bene, secondo voi cosa può essere??? possibile che ci vogliano mesi di malesseri e un'infinità di tiket, per ritrovarsi di nuovo al punto di partenza???

Vi chiedo per favore, di darmi qualche indicazione...

Grazie...

[#20]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Un febbre di natura da determinare richiede accertamenti un po' a tutto campo; a questo punto escluso un problema ematologico indagherei anche sul versante reumatologico ma presso un centro ospedaliero specializzato.
Un saluto

A. Baraldi

[#21] dopo  
Utente 186XXX

Buon pomeriggio, volevo chiedere un parere a seguito dell'evoluzione della mia situazione. In breve, il mio medico si è reso conto che avevano sbagliato la biopsia, in pratica non è stata fatta una escissione mirata. Nel frattempo mi hanno visitata sia dei virologi che infettivologi, con una miriade di esami e sono state escluse patologie infettive ecc. Ho fatto 2 PET, entrambe positive, in sede sovraclaveare sx, e la ta ha evidenziato dei linfonodi millimetrici anche in ascellari ed inguinali. Data la persistenza dei sintomi, febbre altalenante, forte astenia, e prurito si è proceduto ad eseguire una seconda biopsia, questa volta mirata al linfonodo sovraclaveare sx. Questo il referto istologico:

DESCRIZIONE MICROSCOPICA
“Linfonodo ad architettura conservata.
Le aree corticali risultano costituite da ampi ed irregolari follicoli tra loro distanziati caratterizzati da mantello ben rappresentato che circonda centri germinativi a polarizzazione morfo funzionale preservata alcuni con follicoli di aspetto involuto. Le aree interfollicolari appaiono regolarmente polimorfe con aspetto di attivazione. Presenti aggregati di elementi B monocitoidi. Presente istocitosi dei seni.
La caratterizzazione immunoistochimica documenta la regolare distribuzione delle immunoattività per cd3 e cd20(rispettivamente positive nella paracorticale e nella zona corticale) con frazione di crescita ki67 elevato nei centri germinativi e cellule attivate c30+ in sede intro ed interfollicolare.+ = >75% (+), +/- 50-75% (+); RARE:10-25%; ECCEZIONALI:10%(+); NESSUNA CELLULA (+).
QUADRO MORFOLOGICO DEPONE PE UN’IPERPLASIA LINFOIDE MISTA

Qualcuno può aiutarmi a capire se si tratta di una semplice infiammazione o c'è qualcosa in più?
Grazie