Utente 434XXX
Spett.Le Medici,
Mia madre ha 56 anni; e’ in menopausa da 27 anni; praticamente da quando nacqui io perché durante il parto perse molto sangue e stesse anche in rianimazione.
Altezza 1.50 - Peso 50 kg.
Come medicinali mia madre prende:
L’EUTIROX 75 mg: 1 compressa al giorno per la tiroide.
Il SERENASE 10 gocce due volte al giorno e il SAMYR 400 una compressa al giorno: perché ogni tanto è in stato confusionale dicendo cose non vere oppure piange e dice che ha paura di un qualcosa o crede di vedere o sentire qualcosa o qualcuno.
NATECAL D3 600mg + 400 U.I. Compresse masticabili A12AX CALCIO + VITAMINA D3; ½ compressa al giorno per le ossa;
MNESIS 45 mg e NOOTROPIL 1200 mg: una compressa al giorno a giorni alternati. (un giorno il MNESIS e un giorno il NOOTROPIL).
In più le do una compressa di MULTICENTRUM SELECT 50 + con LUTEINA al giorno.
Dopo averVi “presentato” mia madre, Volevo porVi all’attenzione il mio problema:
Dalle ultime analisi che mia madre ha fatto a marzo 2007, il medico di famiglia ha notato che i granulociti neutrofili erano inferiori alla media, mentre i linfociti superiori alla media e poi anche il valore degli anticorpi antipiastrine era superiore…..
Queste sono le analisi:

EMOCROMOCITOMETRICO
Globuli bianchi 4.35 migl./mmc
Globuli rossi 4.82 migl./mmc
Emoglobina 14.2 g/dl
Ematocrito 40.8 %
Vol. corpusc. Medio 84.6 fl
Emoglobina corpusc. Media 29.5 pg
Ind. Distr. Vol. eritocr 13.7
Piastrine 113 a caldo
Vol. piastrinico medio 9.3 fl

FORMULA LEUCOCITARIA:
Granulociti neutrofili 22.7 %
Linfociti 62.5 %
Monoliti 5.2 %
Granulociti esinofili 4.8 %
Granulociti basofili 1.1%
Luc 3.6
Granulociti neutrofili 1.0 migl./mmc
Linfociti 2.7 migl./mmc
Monoliti 0.2 migl./mmc
Granulociti esinofili 0.2 migl./mmc %
Granulociti basofili 0 migl./mmc
Anticorpi antipiastrine ricerca…. Diretto 71%

….cosi il medico di famiglia le ha prescritto una visita ematologia e l’ematologo le ha fatto un Day Hospital con prelievi, elettrocardiogramma, ecografie,ecc…
Siccome ancora mancano le risposte di alcuni esami, compresa la BIOPSIA OSSEA, il medico non può darmi un quadro completo della situazione, però mi dice di strare tranquillo perché presume che non sia niente di grave!!!
Nel frattempo che aspettiamo l’esito di tutti gli esami, mi sono fatto dare una copia di quelli già completati (analisi del sangue, ecografia tiroide, ecografia addome completo, densitometria ossea, TAC encefalo, elettrocardiogramma) che Vi elenco di seguito:…….

COMINCIANDO CON LE ANALISI DEL SANGUE….

EMOCROMOCITOMETRICO:
Globuli bianchi 5.67
Globuli rossi 4.94
Emoglobina 14.4
Ematocrito 40.8
MCV 82.5
MCH 29.1
MCHC 35.2
RDW 14.1
Piastrine 151
MPV 10.2

FORMULA LEUCOCITARIA:
Granulociti neutrofili 30.5 %
Linfociti 56.1 %
Monoliti 3.9 %
Granulociti esinofili 4.8 %
Granulociti basofili 1.6%
Luc 3,1
Granulociti neutrofili 1.7 migl./mmc
Linfociti 3.2 migl./mmc
Monoliti 0.2 migl./mmc
Granulociti esinofili 0.3 migl./mmc %
Granulociti basofili 0.1 migl./mmc

APTOGLOBINA 9,00

VELOCITA’ ERITROSEDIMENTAZIONE
1 ora….. 17

RICETTORE SOLUBILE DELLA TRASFERRINA 2.0

TRANSFERRINA 179

FERRITINA (EIA) 162.96
ATTIVITÀ DI PROTROMBINA 83
inr… 1.08
PTT – tempo tromboplast. Parz. 39
FIBRINOGENO 366

GLICEMIA 76
CREATININA EMATICA 0.78
PROTEINEMIA totale 6.5
Acido urico ematico 2.9

TRIGLICERIDI 120
Colesterolo totale 172
Sodio ematico 138
Potassio ematico 3.8
L.D.H. LATTICO DEIDR. SCE 317
CK – CREATIN FOSFO CHINASI 117

Aspartato AM. AST GOT 32
Alanina am. ALT GPT 16
GGT 18

BILIRUBINEMIA
Diretta 0.13
Indiretta 0.37
Totale 0.50

fosfatasi alcalina 199
fattore reumatoide 5.8

IMMUNOFISSAZIONE ….. negativo

TOXOPLASMOSI RICERCA SIEROL.
IgG.. (M.E.I.A) 0.3
IgM (M.E.I.A.) 0.123

CITOMEGALOVIRUS IgG (M.E.I.A) 859.4

CITOMEGALOVIRUS IgM (met. Cattura) 0.068 NEGATIVO

TRIIODIOTIR. LIBERA FT3 2.81
TIROXNA LIBERA FT4 1.09
TIREOTROPINA TSH 0.0010

ELETTROFORESI PROTEICA
Proteine totali 6.5
Albumina/globulina 1.63
Albumina 62.0
Globuline ALFA1 3.6
Globuline ALFA2 9.1
Globuline BETA 10.7
Globulina GAMMA 14.6

MONOTEST o MONOSPOT negativo

VCA IgG 9.99
VCA IgM 0.14

ANA TEST IMM. LUORESCENZZA INDIRETTA inferiore a 1/40

ANTICORPI ANTI DNA inferiore a 1/40

ANTICORPI ANTI ENA
Anticorpi anti RNP assenti
Anticorpi anti Sm assenti
Anticorpi anti Jo-1 assenti
Anticorpi anti SCL-70 assenti
Anticorpi anti SS-A assenti
Anticorpi anti SSb assenti

BETA 2 Microglobulina ematica 1.56

ANTICPORTI ANTIPIASTRINE RICERCA 33 Positivo ++

XL-FDP EMATICI (dimero D) 130
ANTITROMBINA III FUNZIONALE 53
FATTORE VIII DELLA COAGULAZIONE 119
FATTORE IX DELLA COAGULAZIONE 84

ANTICORPI ANTI FATTORI VIII assenti

OMOCISTEINA 7.0

CONTA RETICOLOCITI 18

ACIDO FOLICO su siero (met. E.c.l.) 2-9

VITAMINA B12… 892.9

SIDEREMIA 78

ERITROPOIETINA 14.7

SIEDRAMIA + CAPACITA’ LEGANTE
Fe…. 78
CTF (cap. Totale fissazione) 209
CLF ( cap. libera fissazione) 131
CS (coeffic. Di saturazione) 37

L’ecografia ADDOME COMPLETO è risultato tutto ok.

IL REFERTO DELL’ECOGRAFIA ALLA TIROIDE È IL SEGUENTE:
Tiroide di dimensione globalmente ridotte in particolar modo a sinistra ( lobo sinistro diam. AP 5 mm; lobo destro diam. AP 8.3 mm).
Ecostruttura disomogenea con echi prevalentemente ipoecogeni.
Presenza di sottili strie iperecogene di tessuto fibroso.
Assenza di formazioni nodali solide e liquide intraghiandolari ecograficamente rilevabili.
Normale la vascolazione intraghiandolare.
Quadro compatibile con atrofia ghiandolare da probabile pregressa tiroidite.
Istmo non ispessito.
Trachea in asse.
Piccoli linfonodi reattivi latero – cervicali.
Si consiglia confronto con esami di laboratorio e monitoraggio ecografico ripetuto nel tempo.
Lei prende una compressa al giorno di EUTIROX da 75 mg.
Di seguito sono riportati anche i valori dell’ FT3 FT4 e TSH.

REFERTO DENSITOMETRIA OSSEA:
esame eseguito con metodologia DEXA a livello degli spondili L1, L2, L3 ed L4 ed a livello del terzo prossimale del femore sinistro.
Densità minerale media totale (BMD)
0.745 g/cm2 a livello vertebrale e 0.586 g/cm2 a livello femorale.
Rispetto ai valori di riferimento, compatibili per etnia (score), si evidenzia:
riduzione della BMD compatibile con condizione di osteoporosi a livello vertebrale e femorale (BMD < -2.5 D.S.)
Il medico le ha prescritto il seguente medicinale:
NATECAL D3 600mg + 400 U.I. Compresse masticabili A12AX CALCIO + VITAMINA D3

REFERTO TAC ENCEFALO no m.d.c.
In regione frontale sinistra, in sede cortico – sottocorticale, si documenta area ipodensa di circa 15 mm di dimensione massima, di non univoca interpretazione sebbene in prima ipotesi riferibile ad esito malacico. Non evidenti ulteriori significative aree focali di alterata densità in sede sovra e sottoentoriale. Sistema ventricolare in asse e lievemente asimmetrico per prevalenza sinistra. Spazi subaracnoidei regolari.

REFERTO ELETTROCARDIOGRAMMA
Anomalie del recupero ventricolare anteriore. Anomalie aspecifiche della ripolarizzazione ventricolare.

Scusate se sono stato così lungo, ma volevo un VS parere, un consiglio su questi esami…
Ringraziandovi anticipatamente porgo distinti saluti e un buon lavoro!

[#1]  
20563

Cancellato nel 2010
Il suo impegno merita una risposta, ma la risposta sara' evasiva.

Il problema per cui la mamma ha fatto il day hospital e' la neutropenia (da 1000 a 1700 neutrofili/uL) associata a piastrinopenia.

I medici si chiedono se il midollo stenta a produrre i neutrofili e le piastrine, e allora ci aspettiamo di vedere nel midollo pochi precursori delle due linee cellulari, magari accompagnati da altre anomalie, oppure se le piastrine vengono prodotte ma poi sono distrutte in circolo, come gli anticorpi antipiastrine potrebbero far pensare, in tal caso ci aspettiamo di vedere nel midollo un eccesso di precursori piastrinici.

Per rispondere a queste domande sfortunatamente l'unica e' guardare direttamente cosa c'e' dentro al midollo, ed ecco perche' l'esito della biopsia midollare, che non e' ancora arrivato, risultera' decisivo, in sua assenza i dati sono incompleti e si possono solo fare speculazioni.

La fluttuazione dei neutrofili e la modestia della piastrinopenia danno l'impressione di una sofferenza midollare non acuta, non intensa, magari una tossicita' da farmaci (che in tal caso sarebbe reversibile) o comunque qualcosa di cronico. Ecco perche' il medico ha ritenuto di tranquillizzarla.

Tiroidite cronica e osteoporosi sono patologie di fondo stabilizzate poco correlate con la situazione midollare. Gli altri esami in pratica vanno bene. Gli episodi psichici della mamma potrebbero dipendere dall'ipotiroidismo o dalla lesione frontale, ma qui e' meglio se aspetta l'opinione di qualche collega psichiatra.

[#2] dopo  
Utente 434XXX

Vi ringrazio per la cortese e professionale risposta... complimenti x il VS lavoro.
Attendo un parere da un VS collega psichiatra.
Distinti saluti.