Utente 228XXX
Buonasera, espongo subito i miei dubbi:
in data 10/9/10 ho fatto esami del sangue per il solito controllo annuale.L'unico valore sballato erano i leucociti (WBC) 11,7% valori riferimento 4,5 - 11,00 in seguito ho fatto la tipizzazione linfocitaria con i seguenti valori sballati: linfoc.T Suppresso (CD3+CD8)% risultato 11,8% val di riferimento 14-43 linfoc. NK (CD16+CD56+)% risultato 29,1% val di riferimento 4-28 Linfoc.NK(CD16+CD56+) risultato 687 cell val di riferimento 73-654 rapporto 4/8 risultato 4,1% val di riferimento 1,4-2,4.
Preciso di aver fatto sia un'ecografia al collo che il test per la mononucleosi (negativo) e per la toxoplasmosi (soggetto ricettivo). Ho anche eseguito una visita ematologica,a novembre 2010, con il seguente esito: "gli esami ematologici evidenziano: esami di settembre 2010 lieve leucocitosi neutrofila. immunofenotipo su PB alcuni rari elementi coesprimenti CD3-CD4-CD8 pos. ECT piccoli onfonodi reattivi max 18 mm all'Ect mirata. Conclusioni: pregressa adenopatia sottomandibolare in piene benessere ora risolta, verosimilmente su base infettiva.Non ulteriori indicazioni ematologiche diagnostiche".
In data 31/10/11 ho ripetuto gli esami tutto bene gli unici valori sballati sono i seguenti: leucociti (WBC) risultato 11,1 val di riferimento 4,5 - 11,00 e la V.E.S. 36 val di riferimento <35. Non ho particolori sintomi ma mi piacerebbe scoprire come mai i valori dei LEUCOCITI sono sempre sballati (e adesso anche la VES) o se posso fare altri esami per approfondire(se si quali). Vi ringrazio per l'attenzione e spero di ricevere un vs cortese consulto. Cordialità

[#1]  
Dr. Massimo Martino

20% attività
0% attualità
0% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2011
Il dato clinico che Lei presenta è da considerare al limite della normalità. Considerando cha ha gia fatto una valutazione ematologica con lo studio delle sottopolazioni linfocitarie (esame risultato normale), sarei abbastanza tranquillo da questo punto di vista.
Sarebbe interessante sapere se Lei assume farmaci quali ormoni steroidei, epinefrina, sali di litio o se ha problemi cronici dentali, se è affetta da altre malattie non ematologiche come malattie infiammatorie croniche o collagenopatie.Se non è presente alcna causa delle suddette, allora verosimilmente si tratta di una leucocitosi idiopatica cronica che non comporta alcun problema clinico.
Cordiali saluti
Dr. Massimo Martino
Specialista in Ematologia Generale

[#2]  
Dr. Massimo Martino

20% attività
0% attualità
0% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2011
Il dato clinico che Lei presenta è da considerare al limite della normalità. Considerando cha ha gia fatto una valutazione ematologica con lo studio delle sottopolazioni linfocitarie (esame risultato normale), sarei abbastanza tranquillo da questo punto di vista.
Sarebbe interessante sapere se Lei assume farmaci quali ormoni steroidei, epinefrina, sali di litio o se ha problemi cronici dentali, se è affetta da altre malattie non ematologiche come malattie infiammatorie croniche o collagenopatie.Se non è presente alcna causa delle suddette, allora verosimilmente si tratta di una leucocitosi idiopatica cronica che non comporta alcun problema clinico.
Cordiali saluti

Dr. Massimo Martino
Specialista in Ematologia Generale

[#3] dopo  
Utente 228XXX

La ringrazio per il Suo consulto.
Ieri sera sono andata dal mio medico curante che mi ha consigliato di ripetere tra circa 40 giorni gli esami del sangue al fine di verificare se i valori stanno rientrando nella norma o no.
Però leggendo la Sua risposta posso ancora dare alcuni chiarimenti:
non prendo particolari farmaci
l'unico farmaco che uso con una certa frequenza (causa dolori mestruali) è il Brufen 600mg e da inizio novembre assumo la pillola anticoncezionale YAZ, proprio per cercare di risolvere i dolori di cui sopra.
In effetti ho trascurato una carie tanto che ho dovuto procedere con l'estrazione di due denti (dalla parte sinistra dove ho i linfonodo pazzerello).
Dopo l'estrazione e precisamente il 19 ottobre scorso ho messo due impianti e a gennaio dovrei mettere i denti definitivi.
Insomma è l'unica cosa che mi viene in mente e se fosse cortese da spiegarmi cosa sono le "malattie infiammatorie croniche" o almeno farmi degli esempi potrei escludere altre cose.
Intanto la ringrazio infinitamente per il tempo speso e la saluto cordialmente.

[#4]  
Dr. Massimo Martino

20% attività
0% attualità
0% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2011
I farmaci che Lei assume non causano il quadro ematologico riferito. Come malattia infiammatorie croniche si possono intendere anche situazioni dentali croniche che devono essere curate (come potrebbe essere il suo caso). Altre malattie infiammatorie croniche possono essere infezioni continue urinarie, o altre malattie più importanti, che però si manifestano in maniera più eclatante e non è il caso da Lei descritto.
Concordo con il medico di famiglia nel ripetere tra due mesi l'esame dell'emocromo.

Cordiali saluti
M Martino
Dr. Massimo Martino
Specialista in Ematologia Generale