Utente 167XXX
Salve.
Io e mia moglie ci siamo rivolti al medico di familia per prescriverci gli esami di rito prima che lei rimanesse incinta.

L'elettroforesi dell'emoglobina di mia moglie
A1 58
A2 3.3
F --
Commento: presenza di emoglobina "S" in percentuale del 38,7


L'eletroforesi della mia emoglobina
A1 95.6
A2 2.9
F 1.5
commento ---


Volevo capire se il bambino/bambina sara per certo un portatore sano. Oppure potra anche non avere il gene mutato. Chi mi dice che in caso di "portatore sano" non produrra piu del 50% di emoglobina "S"?
E' il caso di fare un esame sul feto e vedere se è affetto o meno? Se abortisse quante probabilita ci sono che la prossima gravidanza sia "sana"? Vi ringrazio in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Sì, è possibile una diagnosi prenatale sul futuro bambino con fetoscopia ed analisi del DNA delle cellule amniotiche ottenute per amniocentesi o quelle dei villi coriali ottenute per biopsia ma è molto importante che si sia seguiti presso un centro specialistico ed a Milano ve ne sono parecchi sia presso l'università che presso , per esempio, il San Raffaele. Rivolgetevi presso una di queste strutture che potrà seguirvi al meglio.
Un saluto

A. Baraldi