Utente 181XXX
Buongiorno,
sono quasi tre settimane che presento alla palpazione una piccola pallina sul lato sinistro del collo. Non si vede nettamente e la devo cercare col polpastrello, 1cm di diametro circa.
Sono andato dal mio medico dopo la prima settimana, ma mi ha banalizzato dicendo che c'è da preoccuparsi quando i linfonodi diventano grossi come noci.
Sinceramente non riesco a star tranquillo, uno perchè è un linfonodo isolato e due perchè se poi me lo ritrovassi grosso come una noce non penso sarebbe una bella cosa.

Per quanto riguarda fattori influenzanti ho scoperto recentemente di avere i denti del giudizio in una pessima posizione, soprattutto queli inferiori che spingono perpendicolarmente gli altri denti, tuttavia non mi fanno male, sento solo un leggero indolenzimento ogni tanto. Ho avuto una piccola afta il mese scorso. Infine sono stato parecchi mesi in casa per via di un intervento ortopedico che ha richiesto una lunghissima riabilitazione.
Dalle ultime analisi del sangue ( due mesi fa ) è emerso che ho i leucociti di poco inferiori al valore minimo.

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Non vedo motivi di allarme , proprio i denti del giudizio possono dare qualche problema a livello dei vicini linfonodi ma questo non deve allarmare; d'altra parte proprio il suo medico l'ha già tranquillizzato dopo la visita diretta
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 181XXX

Gent.mo dott. Baraldi, la ringrazio per l'attenzione.
Vede, la mia paura, come si capisce, è che si sviluppi una patologia tumorale. Non mi sono andato a informare volutamente su linfomi e quant'altro perchè sono sicuro che avrei aumentato la mia ansia e, ovviamente, trovato in ogni piccolo sintomo qualcosa di corrispondente.

Il mio medico mi ha fatto una visita molto sommaria, alchè mi son domandato se non fosse il caso di fare ( tiro a esempio ) un'ecografia, così se fosse stato un linfoma in via di sviluppo lo si sarebbe preso il prima possibile.
Io non so come si sviluppi un linfoma, le pongo quindi solo una domanda: dopo tre settimane che il linfonodo in questione non aumenta di dimensioni, ma resta costante, il rischio diminuisce?

[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
In lei c'è soltanto un forte stato ansioso , non vedo perchè pensare a linfomi; non è con un linfonodo ingrandito che si fa diagnosi di linfoma; se proprio lo desidera può sempre fare un'ecografia di questo linfonodo per tranquillizzarsi totalmente
Un saluto

A. Baraldi