Utente 387XXX
buongiorno. adulta / anziana 70 enne. Mi scuso in anticipo se pongo più di una domanda ma sono leggermente preoccupata.
leucopenia da almeno 2 anni - sempre sotto soglia; valori circa ogni 3 mesi (dal più vecchio al + recente): 3.8, 3,6, 3.3, 3.5, 3.2, 3.1, 3.3, 3.1, 2.5. Mi sto preoccupando soprattutto per l'ultimo valore. formula (%) sempre nella norma).
Neutrof (ultimi valori): 2.1, 2.2, 1.9, 1.8, 1.6, 1.7, 1.6, 1.3.
Linfoc (ultimi valori): 1.3, 1.2, 1.0, 1.1, 1.0, 1.1, 1.1, 0.9.
Monociti (ultimi valori) : sempre 0.3 o 0.2.
Domanda: possono subire alterazioni significative i bianchi? più o meno dei rossi? negli ultimi 2 esami (a solo 1 mese di distanza i bianchi passati da 3.1 a 2.5 nel tot, e i neutro da 1.6 a 1.3, e i leuco da 1.1 a 0.9)
Domanda: quali sono i valori minimi (non preoccupanti) dei bianchi in totale ? e dei neutro? e dei Linfo? e dei Mono? intendo, mi scusi, mi potrebbe distinguere situazioni di lieve leucopenia a moderate o ancora a severe?
Il mio curante sostiene che gli ultimi valori sono, "si" abbastanza bassi, ma non destano per nulla (ancora) preoccupazione. Voi che ne pensate?

PS: ho anche piastrine parecchie basse (sempre attorno alle 50-55 e sembrano non retrocedere ma nemmeno ad aumentare).
PS2: sto uscendo da un'anemia moderata (GR 3,27 e EMOGL 9,2) - in solo un mese di ferro orale (per accertata anem sideropenica (scorte ferro 10, sider: 26) sono arrivata a GR 3,67 e EMOGL 11,6, scorte ferro 65, sider: 79). buono direi .. o no? - il motivo pare essere stato emorroidario (frequenti perdite, che ora sembrano essere rientrate ...)
riassumo ultimo emocromo: GB 2.5, neutro 1.3, linfo 0.9, mono 0.2, eso 0.1, baso 0; formula ok, GR 3,67, emogl 11,6, mcv 90, piastr 50, resto nella norma tranne RDW 24! - commenti: leucopenia+anitocitosi+piasrinopenia.

non c'è un modo per far salire anche i leucociti seppur di poco? il mio medico dice che il midollo sembrerebbe rispondere bene (visto i rossi dopo cura), ma che invece per GB e piastrine e molto più complicato.. concordate? lui non mi sembra per nulla preoccupato..dice siamo ampiamente sopra i limiti preoccupanti. dice solo di monitorare ogni 45-60 gg. l'emocoromo, e che, solo se si abbassano i valori ancora (di quanto?) dice che mi farà vedere da un ematologo; dico anche che 2 anni fa già stata da ematologo, il quale, nonostrante piastirne a 53 e leucop a 3.4 non ha fatto una piega (dice: motivo FANS-autoimmune-idiopatica; in effetti prendo farecchi fans per artrosi/artrite reumatoide - praticamente tutti i giorni

PS3: fatto 10 gg fa markers CEA e CA 19.9 : tutti ampiamente negativi.

Vi ringrazio nella speranza di essere stata chiara e non troppo prolissa.

[#1]  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Un solo esame è in grado di rispondere a tutte le sue domande:
LA VALUTAZIONE MIDOLLARE mediante biopasia ossea midollare (per esame istologico) ed aspirato midollare per morfologia-citogenetica ed immunofenotipo.
Qualsiasi cosa essa sia ha andamento cronico per cui non le deve destare una eccessiva preoccupazione.
Saluti
Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!

[#2] dopo  
Utente 387XXX

grazie mille Dr. Ciminiello per la celere risposta; ora mi è chiaro che quello da lei segnalato deve essere l'esame "principe" per capire il problema.
volevo solo riproporle una sola della mie domande, se è così gentile di rispondermi:

in maniera molto asettica e distaccata da quadri clinici generali:

quali sono i valori minimi (non preoccupanti) dei bianchi in totale ? e dei neutro, dei Linfo e dei Mono? intendo, mi scusi, mi potrebbe distinguere situazioni di lieve leucopenia a moderate o ancora a severe?
non c'è un modo (non ospedaliero) per far salire anche i leucociti seppur di poco (intendo con farmaci e/o iniezioni)?

la ringrazio di nuovo per la sua professionalità.

[#3]  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Ciò che valutaziomo nella forma leucocitaria e la neutropenia, in particolar modo severa se inferiore a 1000/mmc (numero assoluto) e grave se inferiore a 500/mmc.
Relativamente all'altra domanda, per contribuire alla risalita in modo "non ospedaliero" lo può fare assumento per os e/o per via iniettiva Vitamine (B12, ac. folico).
Permane in assoluto il consiglio di indagare la cosa.
Cordialità
Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!

[#4] dopo  
Utente 387XXX

Grazie dottor Cimminiello (e mi scuso se precedentemente ho omesso la doppia "m" al suo cognome).
Come sempre, pur nella Sua sintesi estrema (direi tipica dei medici... ma sa .. io sono una filosofa ...), è stato estremamente chiaro ed esaustivo, attraverso l'utilizzo di termini precisi, dando in pochissime righe, risposte dal profondo significato alle mie domande.

Seguirò tutti i suoi consigli, refertandoLe la mia situazione qualora Le faccia piacere...

Grazie mille di nuovo, per la professionalità e la cortesia (quest'ultima per altro assolutamente non dovuta).

[#5]  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Nulla per la "m" mancante.
Certo che mi fa piacere seguirla. In attesa di sue nuove.
Cordialità
Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!

[#6]  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Scusi per il breve scrivere, ma sono anche di poche parole; nel senso: una è poco ma due sono già troppe.
Saluti ancora
Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!

[#7] dopo  
Utente 387XXX

Dott. Cimminiello buongiorno.
Ecoc tornata la signora "prolissa", così mi definisco.

Come promessoLe, volevo tenerla informata in merito alla mia situazione, vista la Sua estrema gentilezza e professionalità dimostratami .

A seguito degli scambi epistolari precedenti, sono a riassumerLe che, come per incanto, la mia situazione si è pressocchè (quasi) regolarizzata.

Ultimo emocromo:
GB finalmente molto rialzati , senza ver fatto nulla: tot. 3,5 (neutro assoluti 2.0 - formula 55.3%, linfo 1.2 - 34.4%, mono 0.2 - 6.8%, baso 0.1 - 3.1%, eso 0.0 - 0.4% - formula nella norma).

quindi la leucopenia (che tuttavia permane) è vermente lieve (anche pima lo era, ma ora c'è stato davvero un buon rialzo in soli 2 mesi e senza aver fatto nulla.

GR praticamente quasi nella norma (3.90), emoglobina a 13.8 (un seccesso direi): questo con ferorgrad.

In sostanza sembrerebbe, a detta del mio medico quasi tutto risolto, visto:
1) l'eccellente risposta ai rossi (prima 3.27, poi 3.66, ora 3.90) e all'emoglobina (da 9.2 a 11.6 ed ora 13.8!)- il tutto grazie a ferrograd
2)il recupero pressocchè spontaneo dei bianchi (da 2.5 a 3.5)

Unico neo (che permane da anni) sono le piastrine - che non si muovono nemmeno con un cannone! (ora sono 46.000, due mesi fa 50.000, tre mesi fa 49.000, etc... sempre attorno alle 50.000 o proco più! - e così sono da anni ormai).

VENGO ALLE DOMANDE:
- Concorda sul fatto di sospendere FERROGRAD?
- Come possono i bianchi risalire, senza aver fatto nulla, di ben 1.000! meglio direi!
- Concorda sul fatto che le piastrine non destano preoccupazioni particolari (come dice il mio medico) finchè restano nell'intorno di 50.000? anche tre anni fa l'ematologo non fece una piega dicendo: "piastrinopenia idiopatica legata a fans" - il mio curante suggerisce solo controllo periodico per verificare che non si abbassino da tali valori (ora sono 46.000 Le ricordo, ma mi dice che siamo abbondamente oltre le soglie critiche che si attestano attorno alle 20.000. Oscillano sempre attorno alle 50.000).
Quindi mi chiedo: come mai ? potrebbe essere che il mio midollo sviluppa poche piastrine? intendo la linea (se è giusto dire così) specifica ha qualcosa, visto che rossi e bianchi si riproducono (aumentano , e decisamente, senza fare poco e nulla a seconda del mio curante).

Per valutaz midollare da lei eventualmente suggerita il mio medico sostiene che non è il caso (almeno per ora)viste le risposte ai rossi e il num di bianchi, le piastrine sostiene che sono un problema di farmaci piastinopenici (Le assicuro che ne prendo parecchi, ma non posso farne a meno: soprattutto dicoflenac). Concorda?

PS: è sparita pure l'anitocitosi (RDW da 24 sceso a 14,5).

grazie mille, in quando sono certa che mi darà una risposta, che in ogni caso terrò in considerazione come ho tenuto in considerazione l'eventuale valutaz midollare da lei suggerita, e che il mio medico non mi vuole proporre (non perchè fortemente contrario alla cosa, ma perchè visti i risultati dice che è prematuro, anzi se ne allontanerebbe l'eventualità).

Ora mi sento un poco più tranquilla, ho anche diminuito XANAX (che magari possa anche questo darmi scompensi al ivello ematico? ).

Grazie mille e Le auguro, tra le altre cose, tanto successo in campo lavorativo.

[#8]  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Buongiorno Signora; scusi se non le ho risposto prima, ma rientro oggi dalle ferie (in vacanza non mi sono neanche avvicinato ad un pc, ho staccato completamente). Vengo alle sue domande che ho riportato con il copia/incolla e le mie risposte sono in maiuscolo.

- Concorda sul fatto di sospendere FERROGRAD?

SICURAMENTE SI, NEL SENSO NON DEVE SOSPENDERE

- Come possono i bianchi risalire, senza aver fatto nulla, di ben 1.000! meglio direi!

LA VARIAZIONE DI NUMERO DEI GB E' MOLTO SENSIBILE A VARIAZIONI PREANALITICHE (DIGIUNO, STRESS, FUMO, CAFFE' ED ALTRO)


- Concorda sul fatto che le piastrine non destano preoccupazioni particolari (come dice il mio medico) finchè restano nell'intorno di 50.000? anche tre anni fa l'ematologo non fece una piega dicendo: "piastrinopenia idiopatica legata a fans" - il mio curante suggerisce solo controllo periodico per verificare che non si abbassino da tali valori (ora sono 46.000 Le ricordo, ma mi dice che siamo abbondamente oltre le soglie critiche che si attestano attorno alle 20.000. Oscillano sempre attorno alle 50.000).

PIENAMENTE D'ACCORDO

Quindi mi chiedo: come mai ? potrebbe essere che il mio midollo sviluppa poche piastrine? intendo la linea (se è giusto dire così) specifica ha qualcosa, visto che rossi e bianchi si riproducono (aumentano , e decisamente, senza fare poco e nulla a seconda del mio curante).

NON E' CHE IL SUO MIDOLLO NE PRODUCE POCO, MA PIUTTOSTO LE DISTRUGGE NEL SANGUE PERIFERICO. SONO PIù CHE CONVINTO CHE ALLA VALUTAZIONE MIDOLLARE VERREBBERO FUORI UNA MAGGIORE PRESENZA DI MEGACARIOCITI (I GENITORI DELLE PIASTRINE).


Per valutaz midollare da lei eventualmente suggerita il mio medico sostiene che non è il caso (almeno per ora)viste le risposte ai rossi e il num di bianchi, le piastrine sostiene che sono un problema di farmaci piastinopenici (Le assicuro che ne prendo parecchi, ma non posso farne a meno: soprattutto dicoflenac). Concorda?

PS: è sparita pure l'anitocitosi (RDW da 24 sceso a 14,5).

NO. CREDO CHE SIA IMPORTANTE VEDERE IL MIDOLLO, ANCHE PER AVERE UNA VALUTAZIONE BASALE QUALORA CI FOSSE UNA EVOLUZIONE DEL QUADRO (SPERO DI NO).

Ora mi sento un poco più tranquilla, ho anche diminuito XANAX (che magari possa anche questo darmi scompensi al ivello ematico? ).

OTTIMO E D'ACCORDISSIMO.



La saluto vivamente e miscuso ancora per il terribile ritardo. In attesa di sue nuove
Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!

[#9] dopo  
Utente 387XXX

Egr Dott. Cimminiello,
la ringrazio delle risposte: tutte esaurienti e chiare , tranne la prima Sua risposta, che, se non sbaglio, riporta un piccolo errore di scrittura (una svista ovviamente), che tuttavia non mi fa comprendere la Sua opinione.

- MIA DOMANDA: Concorda sul fatto di sospendere FERROGRAD?

- SUA RISPOSTA: SICURAMENTE SI, NEL SENSO NON DEVE SOSPENDERE

c'è forse una negazione di troppo? ovvero lei concorda sul sospendere ferrograd?
il medico mi dice di sopsenderlo, o al più, di alternare per un paio di mesi (fino al prossimo controllo di rossi ed emoglobina, che ricordo ora sono a 3,90 e 13,8) in tal modo: pastiglia di ferrograd: due giorni no e un giorno si...

Sa .. non vorrei che l'emoglobina mi scenda di nuovo se non le prenderssi .. oppure, se le prendessi ancora quotidianamente, non vorrei trovarmi con un eccesso emoglobinico, di sideremia e di ferritna ( del tipo che passando al metal detector dell'aeroporto .. mi suoni l'allarme! (scusi la battuta : non ho motivo di dubitare che comprenda che si tratta di una battuta .. ma mi sento molto felice per come sto fisicamente e dagli ultimi esiti degli esami - forse in maniera non giustificata, ma per il momento è così e penso che sia un bene).

PS:
le petecchie - che a detta del mio medico avrebbero dovuto (avrebbero potuto) uscirmi sul corpo (per piastrinopenia moderato/severa): NON escono! questo è un buon sintomo a fronte delle mie 46.000 mila povere piastrine? oppure è del tutto causale e quest'aspetto puo' originarsi in alcuni individui in maniera massiccia, in altri meno o in altri ancora per nulla?
Questo perchè, vedendo alcune immagini su internet alla voce piastrinopenia, si vedono certe foto (relative alla cute con lividi/ pallini, petecchie, etc..) veramente spaventose.

LA SUA ESPERIENZA COSA LE DICE IN MERITO?

Forse la conta deve essere decisamente più bassa rispetto alla mia per lo sviluppo del fenomeno citato oppure anche con conte simili alla mia il fenomeno è statisticamente molto probabile che si sviluppi ? (e quindi il fatto che in me non vi siano segni evidenti sul corpo è un buon segno?) .

GRAZIE DOTTORE, SIN AD ORA E' STATO GENTILISSIMO.
e ha fatto bene a togliere la spina in vacanza dove mi aufguro si sia divertito e rilassato! Ogni tanto ci vuole (per rigenerare soprattuto la mente).

Di nuovo GRAZIE

[#10]  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
prenderssi: AH anche lei commette errori!

Scherzo naturalmente, il ferrograd lo DEVE continuare: ritualmente quando si stabilisce un deficit lo faccio fare per almeno sei mesi continuativi ai miei pazienti.

Il collega prevede le manifestazioni petecchiali? Uau è un grande. !!! Glieli voglio far vedere una cinquantina dei miei pazienti con 5.000 PLT/mmc (legge bene: dico cinquemila!!!) che non hanno una petecchia neanche se le cerchi con la lente ?!?

dove mi aufguro : ahi ahi , altro errore!!

Arischerzo.

Torno a mettere il camice: sa cosa sarebbe utile fare al prossimo emocromo: la conta manuale delle piastrine, abbiamo così il valore esatto.

La saluto tantissimo,
è una persona molto molto (per consolidare il molto)simpatica LEI.
Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!

[#11] dopo  
Utente 387XXX

grazie ancora per tutto

[#12]  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Di nulla
Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!

[#13] dopo  
Utente 387XXX

***ATTENZIONE!***
Questo consulto risulta aggiornato a più di DUE MESI fa:
valuta attentamente se la tua risposta può ancora essere utile all'utente!

Se ritieni opportuno inviare comunque il tuo consulto all'utente allora CANCELLA TUTTO QUESTO AVVISO e scrivi qui di seguito, grazie.

[#14] dopo  
Utente 387XXX

rieccomi. la mia storia clinica è tutta sopra (da rileggere pe rcortesia se no non si capisce il quadro clinico).
ora si pone altro problema: elettroforesi sieroproteine.

è risolta la pancitopenia .. i valori generali sono comuque bassi (ma secondo mio medico del tutto accettabili vista età, situazione generale mia).

riporto ultimo esame:
BIANCHI 3,1 (ormai ci sono abituata, non mi spaventa più ho gli anticorpi!..pare esser eun situazione così da anni oscillano nell'intorno). granuolo 1,.7, linfo 1,1, altri quisquiglie a completamento. formula ok!
ROSSI 3,9 (sono contenta.. per donne taluni dicono che è il limit einferiore!), HB 13,7 (buono!). EMATOCRITO 39,4 (BUONO!), MCV 100 (dà 102 il max); mch, mchc e rdw nella norma. PIASTINE : perreni a 49 (oscillano lì sui 50! vabbè...), FERRO e FERRITNA: super ok!. TRASFERR (con ferro-legante e insatura): super ok! AZOTEMIA 40 OK, GLUCOSIO 84 OK, URICEMIA sempr eiun po' altina : 8.48 (rif. max 7.2), colesterorlo e triglic al limite superiore, nuovo esame: BILIRUBINA TOT: 1,41(max. 1),diretta: 0,27 (max 0,2) ,indir 1.14 (max 0,8).

ricordo fans a gogo' (per coxoartrosi e ginocchio assenza cartilagine) ma non posos farne a meno credetemi!
HO CALCOLI diagnosticati da 8 anni , tuttavia GOT 33 (max 42), GPT 23 (max 60), Gamma GT 70 (rif max 64 - il valore è accettabilisismo o sbaglio? mio figlio ne ha da sempre 100 senza che il medico dica nulla o quasi).
VES dopo 1 ora: 25 : valore tranquillo dice medico èsintomo di infiammazione a quei valori...
- NUOVO ESAME CHE MI PREOCCUPA (dove il medico ha fatto una faccia strana... ma poi mi ha mandato via)...
ELETTROFORESI SIEROPROTEINE:
Proteine tot : 7 (valore nel range di 6.7-8.2)

il risultato è più o meno quello di 5 anni fa in termini di % e di valore assoluto:
- ALBUM: 48 % (55.8-66.1), 3.36 mio val assoluto
- ALFA 1: 3,5% (2,9-4,9), 0,25 mio val assoluto
- ALFA 2: 7.2% (7.1-11.8),0,50 mio val assoluto
- BETA 1: 6,4 (4.7-7.2), 0,45 mio val assoluto
- BETa 2: 7.1% (3.2-6.5), 0,50 mio val assoluto
- GAMMA: 27.8 (11.1-18.8), 1,95 mio val assoluto

A/G: (rif. 1,1-2,4): 0,92.

alcuni valori sono fuori range ma non di molto
quel che mi preccupa è il commento (che 5 anni fa non c'era): ponte Beta-gamma
ho letto di tutto in merito.. credetemi... (gammapatie monoclonali, MGUS, mieloma...)

il mio disegno sembra più simile a quello di una cirrosi (non bevo non fumo) o di infiammazione cronica (prendo fans a manetta, ho artrosi, osteoporosi, etc..)... non vi è nel mio disegno picco alto/stretto in gamma.
sono i calcoli? è il fegato (le transam sono buone!)? o (spero di no.. è qualcsa d'altro)

guardando qui:
https://it.wikipedia.org/wiki/File:Elettroforesi_sieroproteine.PNG

sembra molto (sembra uguale a): processi infiamm cronici o cirrosi epatica, ovvero in gamma c'è una gobba un po' arrotondata.

cosa è sto commnento: ponte beta-gamma ?? su cui il mio medico ha storpiato il naso?? ma per non spaventarmi ha poi soprasseduto..
il tracciato non si discosta molto da quello di 5 anni fa.. (albunima era sotto e anche gamma era sopra) ma li non c'era alcun commento.

aiutatemi vi prego!

è poi emerso un uribilinogeno nelle urine molto alto! il medico dice che sono i calcoli.. mi ha ridato deursil

[#15]  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve.
L'esame che dovrebbe fare per vedere se c'é una componente monoclonale è l'immunofissazione sierica, completando con il dosaggio delle immunoglobuline.

Ma alla fine poi ha fatto la valutazione midollare???
Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!

[#16] dopo  
Utente 387XXX

Caro Dottr Cimminiello, che piacere riserntirla.. speravo che mi rispndesse proprio Lei.
Il mio morale è alto...forse dirà Lei ..non è il caso...
Questo perchè (se non fosse uscito sto problema - se lo è - dell'elettroforesi delle sieroprot) l'emocoromo è molto migliorato (altri parametri azotemia, glucosio, etc.. buoni).

addirittura a dicembre 2009, volgio (cerco di)autoconvincermi della positività della situazione, senza fare nulla avevo:

GB: 4!!!!!! (sottospecie granol e linfo buoni, e anche altri..insomma formula ok)
GR: 3,96
HB: 14,6!!
Ematocrito:40,4
mcv 102
rdw: 13.1
piastrine : ancora 49.
unico commento all'intero emocromo: piastinopenia.

ora a giugno 2010:
valori identici per lo più - con serie rossa e valori associati molto buoni... quindi direi (per me) ottimali (vista anche l'età, i fans che prendo e che non dovrei), solo GB scesi a 3.1 (formula ok) e piastrine identiche a 49 (ormai sono 4 anni che non si muovono di lì, tranne qualche super innalzamento delle stesse a 53!! 56!!).
Ps: anche urine ok (tranne uribilinogeno alto per cui mi ha dato deursil)

altri esami ok!! solo sta elettroforesi sieroproteine ..che, se non facevo, non mi angosciavo.

LE RISPONDO ORA: l'aspirato midollo non l'ho fatto perchè il mio medico insiste che non serve!!! dice che serve solo monitoraggio nel tempo in quanto i valori sono decisamente buoni (tranne piastrine che secondo lui ed ematologo sono dovute a fans e/o autoimmune, dal momento che sono anni che non si schiodano, nè peggiorano)...
inoltre sostiene che non peggiorando la serie rossa, la serie bianca, e altri parametri vari (azotemia, glicemia, etc..), transaminasi e gamma GT, il problema non si pone.. anzi in alcuni casi addirittura i parametri citati migliorano (bianchi da 2,5 a 3,1 poi 4; rossi da 3,27 a 3,68 poi 3,96 che è un rialzo notevole -dice- parlando di milioni.. se ci fosse qualcosa di diverso, mi dice, non si originerebbe un trend del genere), HB alle stelle (si fa per dire)... serve, mi dice, solo monitoraggio continuo e costante (di parere concorde l'ematologo)...

cosa devo dirle?? proprio non vuole!

ma le chiedo:
la forma a corna non c'è nell'elettroforesi sierica, cosa è sto ponte Beta-Gamma, ance se ne ho una vaga (non proprio vaga) idea .. leggo in giro che potrebbe essere tipico del fegato (ed io ho calcoli) o di infiammazioni croniche ....
ovvero: capisco e so cosa sono gli esami che lei mi ha accennato, ma il mio medico, che in ogni caso stimo, manco ne ha parlato...
con che ragionevolezza si puo' escludere non so cosa (ma lo so) se mancano le corna, senza fare altri esami?
i valori delle sieroproteine che le ho riportato sono molto sballati?
sarò un po' pazza o infantile, ma mi rassicuri..la prego..non mi dica ciò che non vorrei sentire...
si figuri che il mio medico mi ha rispedito a casa ... dice della cronicità del tutto ... dell'età.. dei fans.. dell'autoimmune.. del fatto che bisogna solo controllare periodicamente emocromo..

piccola chicca: si figuri che una volta all'ospedale in fase di diagnosi dei calcoli una tizia (chi mi fece gli esami e l'ecografia) mi disse: ma lei ha fatto per caso la malaria? ... no dissi... lei rispose: no curiosità.

Saluti e grazie di tutto

[#17] dopo  
Utente 387XXX

dottore , guardi cosa ho trovato:

"L’elettroforesi delle proteine seriche serve per la ricerca di una Componente Monoclonale o di pochissimi quadri clinici, i cui pattern sono da molti ritenuti patognomonici di una certa malattia ed invece caratterizzanti solo stati fisiopatologici.
L’incremento delle IgA (il famoso “ponte beta-gamma) è per esempio ritenuto da molti stigmata della Cirrosi alcolica, mentre invece è solo l’espressione di un aumento delle IgA policlonali, condizione comune a molti stati flogistici delle mucose, prima tra tutte la mucosa
vescicole. Un esempio paradigmatico di patologia d’organo diagnosticabile e, soprattutto, monitorabile
con l’elettroforesi delle siero proteine ed il dosaggio di alcune proteine specifiche, è rappresentato dalle malattie epatiche, sia disfunzionali, che flogistiche e neoplastiche. In queste malattie infatti, grande è l’apporto diagnostico di proteine di esclusiva sintesi
epatica, come per esempio la Transtiretina (un tempo chiamata preAlbumina), l’aptoglobina, la transferrina, come pure delle Immunoglobuline di sintesi plasmacellulare. L’andamento dell’aumento o della diminuzione di queste proteine è, in alcune patologie epatiche, così caratteristico, da ipotizzarne l’impiego sia nella diagnostica che, appunto, nel follow-up.
Scopo di questa relazione è quello di stimolare un uso ragionato e con logica sequenziale dell’elettroforesi delle siero proteine, seguito dal dosaggio da quelle che appaiono aumentate o diminuite. Verrà sottolineato ed evidenziato anche l’andamento correlato di alcune proteine, il cui sguardo di insieme consentito solo dall’elettroforesi, fa di questa indagine un ausilio efficace e a basso costo proprio nelle epatopatie, ma anche in numerosi altri stati fisiopatologici."

ORA:
io ho trovato ovunque in internet il ponte BETA_GAMMA associato alle policlonali non nelle monocolonali, e sempre legato al fegato (che apparentemente almeno per le transaminasi e Gamma GT io ho in buone o discrete condizioni); non si dimentichi che ho calcoli e steatosi epatica.
MA NON POTREBBE ESSERE una condizione fisiologica? ... un medico disse a mia madre (deceduta qualche anno fa e motivi del tutto diversi), non è una battuta, che aveva la cirrosi epatica (figuriamoci.. non sapeva nemm cosa fosse un bicchiere di vino).
Ovvero non potrebbe essere che il mio fegato lavora così? .. anche a mio figlio (43 enne), continuano ad insistere col fegato e sta benissimo (ha solo le Gamma gt più alte della norma (circa il doppio), got e gpt regolari, ha fatto test epatiti tutti negativi...
l'articlo riportato cita: "condizione comune a molti stati flogistici delle mucose, prima tra tutte la mucosa
vescicole".

La ringrazio in anticipo... ma inzio ad angosciarmi...

[#18]  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Carissima Signora adulta anziana (si è presentata lei così, ma ha solo 70 anni !!!)in relazione alle sue angosce Le dico: ponte beta/gamma all'elettroforesi è SPESSO indice di stato flogistico e l'unico esame che escluse una presenza di componente monoclonale nascosta è l'immunofissazione sierica. Spesso lo trovo nei mmiei pazienti con sindrome mielodisplastica midollare, ma questa patologia viene diagnosticata (non dica che sono ripetitivo ma credo fortemente che lo deve fare) con la biopsia osteomidollare e l'aspirato midollare per morfologia, citogenetica, citochimica. Che dirle, credo che sia inutile girare intorno al problema senza affrontarlo almeno dal punto di vista diagnostico. Credo che sicuro se viene vista da collega dell'Ematologia delle sue parti (molto bravi i Colleghi di Brescia e di Verona) penseranno anche loro di sottoporla a valutazione midollare. Null'altro. Sempre a sua disposizione. Un caro saluto
Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!

[#19] dopo  
Utente 387XXX

grazie dottore. Lei è sempre chiaro ed esaustivo.
un'ultima domanda:
un laboratorio (serio per altro) nei commenti dell'elettroforesi dovrebbe riportare "componente/i monoclonale/i" se le vede? o potrebbe ometterlo. non parlo delle nascoste ovvio che si trovano solo con i metodi da lei citati.

visto che non sempre riportano i commenti, ma sono cose che deduce ed evidenzia poi il medico.
es: mi si riporta ponte beta-gamma ma non gammapatia (le gamma sono 27 e rotti) o ipoalbulimia... che è a 48.
ma forse ho notato nella mia esperienza/inesperienza che evidenziano per iscirtto le varie cose solo se sono pesantemente fuori range.. o sbaglio? o forse sono un po' distratti?
es: rossi a 3,96 non riportano nulla, nemmeno a 3,6, ma a 3,3 si; bianchi a 3,4 una riportano leucopenia e a 3,6 no, altre volte la riportano anche a 3,6.

questo era solo per farle degli esempi.. quel che mi interessa è la domanda posta sopra , ovvero l'assenza nel commento all'elettroforesi (su altri esiti, anche qui sul vostro sito, gli utenti riportano che nel commento della sola eletroforesi sierica c'era scritto "monoclonale" (ripeto.. per le nascoste è altro discorso).

mi devo fermare qui? nel senso che: devo andare dal mio medico e dirgli: "voglio!" altri esami? non so che fare.... oppure soprassedere ? so che ovviamente lei puo' solo darmi un consiglio spassionato.. ma io potrei decidere di fare gli esami autonomamente? senza impegnativa di nessuno? soprattuto esami di quel tipo che lei cita..

GRAZIE 100.000!

[#20]  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
BUONGIORNO. RISPONDO ALLE SUE QUARY:

un laboratorio (serio per altro) nei commenti dell'elettroforesi dovrebbe riportare "componente/i monoclonale/i" se le vede? o potrebbe ometterlo. non parlo delle nascoste ovvio che si trovano solo con i metodi da lei citati

ASSULUTAMENTE SI; E' TENUTO A SEGNALARLO; L'ESAME CHE LE INDICAVO ERA DI ESCLUSIONE.

mi si riporta ponte beta-gamma ma non gammapatia (le gamma sono 27 e rotti) o ipoalbulimia... che è a 48

GURDI CHE E' UNA PERCENTUALE; DUNQUE SE PER QUALCHE MOTIVO AUMENTA UNA COMPONENTE (IN QUESTO CASO PONTE BETA/GAMMA) PER FAR CENTO QUALCOSA DEVE CALARE, E COSA CALA? QUELLO CHE IN PERCENTUALE C'E' NE DI PIU' (L'ALBUMINA!!!). QUEST'ULTIMA SE BASSA LO DICE IL DOSAGGIO DIRETTO DELLA STESSA.

devo andare dal mio medico e dirgli: "voglio!" altri esami?

PER ME ASSOLUTAMENTE SI. MA PIU' CHE ESAMI CONSULENZA CLINICA EMATOLOGICA

oppure soprassedere ? MAIIIIIIII....


ma io potrei decidere di fare gli esami autonomamente? senza impegnativa di nessuno? soprattuto esami di quel tipo che lei cita..

NO. LE COSTEREBBERO UN OCCHIO.
SE LEI DECIDESSE DI RIVOLGERSI A CENTRO EMATOLOGICO LE POSSONO APRIRE UN D.H. E FARE TUTTI GLI ESAMI (COMPRESA LA VALUTAZIONE MIDOLLARE (NON MI DIA DEL NOIOSO E' SOLO UNA MIA CONVINZIONE CHE RITENGO SUFFICIENTE E NECESSARIA ATTA AD INQUADRARE "BENE" IL SUO CASO).

GRAZIE 100.000!

PREGO 1.000.000 ! Cordialità

Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!

[#21] dopo  
Utente 387XXX

Lei è grandioso . tutto chiaro.
andro' dal mio medico, non c'è soluzione.

nel frattempo, scartabellando qua e là in soffitta (si fa per dire) - nella relatà in un armadio dove tengo ancora le cose di mio marito, ho trovato nel caos degli esami vecchi, anche altri due esami miei vecchi esami (del 1996 -ormai 14 anni fa).

Come le dissi prima, pensavo di aver fatto una sola eletroforesi proteine 5 anni fa (oltre l'attuale) .. invece ecco cosa ho trovato in uno dei due esami del 1996:

il laboratorio era un altro (quindi riporta -non so se per metodica o perchè erano altri tempi- parametri di riferimento diversi); in ogni caso:

bhè la situazione clinica era migliore (bianchi 5, rossi 4.3, piastrinopenia già esistente ma lievissima: 119), GOT e GPT identici a 34 (con un loro riferimento "fino a 35"),acido urico sempre alto: 8,48 (loro riportavano range 2,4-5,7).

poi trovo scritto (sempre nell'esame di 14 anni fa):
albunima 3,99 (3,5-5) - ora ne ho 3,36
e ancora
ELETTROFORESI: aumento policlonale immoglubine con ponte beta-gamma (c'era già!); riporta inoltre: non si evidenziano componenti monoclonali. (ed ovviamnete il disegno, guarda caso, non c'è!).

mi avevano dosato anche:
IgG: 1370 mg/dl (riportavano 700-1600)
IgA: 745 mg/dl (riportavano 70-380) - eccolo li!!!!
IgM: 125 mg/dl (riportavano 50-280)

La situazione si fa più delineata mi sa (anche se gli esami sono di 14 anni fa, ma sono un segnale) ... c'è sto fegato di mezzo (IgA!! ) !!!!

strano pero' che il ponte beta-gamma nell'elettroforesi di 5 anni fa sia sparito!

mah.. vedremo...

GRAZIE ANCORA DI CUORE!! AUGURONI PER TUTTO!!!
la terro' informata!!

[#22]  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
In attesa di sue nuove. Fegato ok.
Salutoni
Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!