Utente 187XXX
Salve
La mia compagna in gravidanza, inizio del 7 mese, assume 50 microgrammi del noto farmaco per la tiroide al giorno. I valori di TSH da recenti analisi sono intorno allo 0.8 micronUl/ml.
Da un controllo di ecocardiografia fetale il battito fetale è risultato tra 148/178 bpm ai limiti superiori della norma, motivo per cui il cardiologo ha suggerito un'accurata valutazione della terapia tiroidea. Qual'è il vostro suggerimento per la terapia ? Il fatto che, il valore del TSH sia stato x tutta durante la gravidanza inferiore ad 1 possa aver contribuito al alzare il battito cardiaco della bimba?
A senso assumere il sale iodato nell'alimentazione in questa situazione o conviene toglierlo?
Grazie in anticipo a chiunque volesse illuminarmi.
Saluti

[#1]  
Dr. Giandomenico Mascheroni

24% attività
4% attualità
0% socialità
CARNAGO (VA)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2018
Prenota una visita specialistica
un distiroidismo in gravidanza è bene che venga seguito assiduamente dall'endocrinologo. Al termine un tsh ai limiti inferiori potrebbe magari essere aalzato modificando terapia . Io non prenderei il sale iodato
Dr. Giandomenico Mascheroni, MMG ed Endocrinologo
- Carnago prov . VARESE -
agenda:
https://www.clickdoc.it/prenota-visita/38687/giandomenico

[#2] dopo  
Utente 187XXX

Grazie Dottore
ma il fatto che il battito cardiaco della bimba tenda al limite superiore può dipendere da questo distiroidismo?
Sospenderà il sale iodato.

[#3]  
Dr. Giandomenico Mascheroni

24% attività
4% attualità
0% socialità
CARNAGO (VA)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2018
si
Dr. Giandomenico Mascheroni, MMG ed Endocrinologo
- Carnago prov . VARESE -
agenda:
https://www.clickdoc.it/prenota-visita/38687/giandomenico

[#4] dopo  
Utente 187XXX

Grazie