Dosaggio e tempistiche cortisone

Buongiorno.
Chiedo umilmente scusa ma mi sono accorto solo ora che avevo postato questo messaggio nella sezione sbagliata.
L'ho cancellato e lo riscrivo qua.
Scusate.
Consapevole del fatto che una risposta online è sempre difficile e parziale e che il cortisone è un argomento vasto visto il suo uso in tantissimi e diversi ambiti e le sue innumerevoli preparazioni farmaceutiche, chiedevo comunque gentilmente quale sarebbe il dosaggio minimo per ottenere una risposta sufficiente ad un eventuale problema (infiammazione).
Nel dettaglio, sono un allergico, (acari polvere, graminacee, pollini, pelo del gatto, ecc...) , spesso, in base alla stagione, ho naso che cola con congestione nasale, prurito agli occhi e lacrimazione, starnuti infiniti e inevitabilmente un leggero malessere generale.
Nulla di grave ma molto fastidioso.
All' occorrenza, a volte, assumo un antistaminico.
Inoltre da circa 7-8 mesi ho un dolore alla schiena vicino alla scapola, visitato da un fisioterapista e da un neurologo, risposta uguale: infiammazione muscolo tendinea, riposo e nel caso antinfiammatorio.
Posso assumere una compressa di cortisone (deltacortene 25mg, medrol 16mg o bentelan 1mg) per "curare" (alleviare) entrambe le problematiche?
Eventualmente per quanto tempo è necessario assumerlo per avere un effetto minimo, sufficiente ma anche evitando altri tipi di controindicazioni?
(p.
s.
i medicinali li abbiamo in casa per diversi motivi, ma non assumo cortisone da almeno 10-12 anni) Spero di essere stato chiaro.
Grazie mille.
Distinti Saluti.
[#1]
Dr. Tommaso Vannucchi Farmacologo, Psichiatra, Tossicologo 6,9k 337 1
Gentile utente
premesso che per quanto riguarda la prescrizione è pertinena del suo medico, posso dirle che "teoricamente" non ci sono problemi a quanto richiesto, un trattamento cortisonico per periodi inferiori a 7 giorni non richiedono la sospensione graduale del farmaco

Tommaso Vannucchi

[#2]
dopo
Utente
Utente
Ok, grazie mille.
Un'ultima domanda se possibile.
C'è un principio attivo nei cortisonici che sarebbe migliore rispetto ad altri nel mio caso, oppure (con le dovute dosi diverse vista la differente potenza) uno vale l'altro?
Cioè Bentelan "equivale" a deltacortene, medrol, ecc.. o ognuno ha un uso specifico e un'azione diversa in base ai diversi problemi?
Grazie di nuovo.
Cordiali saluti
[#3]
Dr. Tommaso Vannucchi Farmacologo, Psichiatra, Tossicologo 6,9k 337 1
In base al dosaggio equipotente può utilizzare quello che ha meglio tollerato

Tommaso Vannucchi

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test