Utente
Carissimi dottori,
buongiorno a tutti, volevo chiedere gentilmente un vostro parere.
Da un po' di anni che soffro di esofagite da reflusso evidenziata da gastroscopia,i sintomi sono i classici bruciore e dolore all sterno e cattiva digestione e tra l'altro mi causava una faringite cronica poi risolta in seguito con la terapia medica.Il medico curante mi ha presctritto cura con peptazol da 40mg, i sintomi si sono affievoliti e mi sentivo bene, da settembre scorso ho iniziato a prendere peptazol da 20mg x mantenimento e tutto andava bene.
Da una settimana circa ho incominciato ad avere dolore alla bocca dello stomaco e cattiva digestione,cosa mi consigliate di fare?

Grazie

Distinti Saluti

[#1]  
Attivo dal 2008 al 2010
Come prima misura terapeutica le consiglio di aumentare la terapia a 40 mg eventualmente associando anche dei procinetici (farmaci che aumentano la motilità intestinale ed ostacolano il reflusso). Se non dovesse trarne beneficio alcuno sarà necessario ripetere la gastroscopia.

Cari saluti

[#2] dopo  
Utente
Grazie,Dottore per la sua cortese risposta,
ho provveduto come lei mi ha consigliato ad aumentare la dose da 20mg a 40mg di peptazol(dietro prescrizione del mio medico di base).
Sono 4 gg che ho incominciato a prendere la dose da 40mg, quando secondo lei incomincerò ad avere dei benifici?

Grazie ancora della sua pazienza.

Cordiali Saluti

[#3]  
Attivo dal 2008 al 2010
I sintomi dovrebbero migliorare in circa 48 ore. Assuma anche un farmaco procinetico (il suo medico di famiglia saprà consigliarla al meglio) e cerchi, per quanto possibile, di non far passare troppo tempo tra un paasto e l'altro (il succo acido residuo perpetua l'infiammazione della mucosa gastrica; il cibo li assorbe e ne riduce la nocività).
Inoltre, ai ricordi sempre l'importanza della visita medica; pertanto, oltre ai consigli terapeutici, la invito caldamente a rivolgersi al suo medico curante per una visita medica accurata.


[#4] dopo  
Utente
Grazie mille dei suoi consigli.

Buona serata

Cordiali Saluti

[#5] dopo  
Utente
Buonasera Dottore,
volevo chiederle un consiglio, sono 8 gg che prendo peptazol da 40mg ma i dolori alla bocca dello stomaco non sono ancora passati,lei cosa mi consiglia da fare una gastroscopia?sarà una ernia iatale?

Grazie

Distinti Saluti

[#6]  
Attivo dal 2008 al 2010
Spesso il reflusso gastroesofageo, soprattutto se è difficile da trattare farmacologicamente, è associato ad ernia iatale. La gastroscopia sarà sicuramente utile per dirimere il dubbio; inoltre le consiglio di fare durante la gastroscopia anche la biopsia per la ricerca delll'Helicobacter Pylori.
Il peptazol lo sta prendendo solo la mattina o anche la sera? Il suo medico le ha prescritto anche un procinetico ed un antiacido?

[#7] dopo  
Utente
Grazie Dottore della sua risposta,
ho parlato oggi con il mio medico di base e secondo lui la gastroscopia non ha nessun senso farlo nel mio caso(perchè mi conosce da molti anni e sa che sono un tipo ansioso e qualsiasi esame che mi fa fare risulta sempre negativo)-.
Lui ritiene che basterà prendere il peptazol x sistemare i miei disturbi.
Il peptazol da 40mg prendo solo 1cp al dì la sera prima di andare a dormire e non mi ha prescritto nè un procinetico o antiacido perchè basta il peptazol sempre secondo lui.
Siccome ripeto che mi conosce bene cosa dovrei fare?

Grazie dei suoi consigli

Buona giornata

[#8] dopo  
Utente
Buonasera Dottori,
oggi di mia iniziativa e a PAGAMENTO ho fatto una gastroscopia, visto che il mio medico di base ha detto che non serviva.
Comunque a parte le polemiche, il risultato è stato il seguente:
Esofago regolare fino alla giunzione esofago-gastrica che appare in sede con cardias incontinente alla manovra d'inversione.Lo stomaco è tappezzato da mucosa diffusamente iperemica con alcune formazioni polipoidi sessili al fondo gastrico compatibili con polipi amartomatoso-cistici.Piloro normoconformato.
Bulbo e seconda porzione duodenale regolari.Ha eseguito diverse biopsie per HP e per vedere quale tipo di gastrite cronica.Come cura mi ha detto di continuare con peptazol da 40mg da prendere la mattina 1/2 ora prima di colazione e non la sera prima di andare a dormire.Secondo voi il cardias incontinente si cura con i farmaci? e i polipi sono benigni?

Grazie

Cordiali saluti

[#9]  
Attivo dal 2008 al 2010
I polipi amartomatosi-cistici sono formazioni benigne che spesso vengono trovate in corso di gastroscopia nei pazienti con gastrite cronica e sono localizzati soprattutto nel fondo gastrico. Non sono considerate lesioni precancerose (per intenderci non sono precursori dei tumori). E' consigliabile un controllo gastroscopico periodico con eventuale biopsia escissionale di quelli di maggiori dimensioni.
L'endoscopista ha effettuato anche le biopsie dei polipi?
Il cardias incontinente non si può curare farmacologicamente (è un difetto anatomico e pertanto l'unica terapia è quella chirurgica); si può, anzi, si deve curare la sintomatologia, ovvero il reflusso.

[#10] dopo  
Utente
Buonasera Dottore,
Grazie della sua risposta.
Si il medico ha eseguito diverse biopsie, dell'esofago, del fondo gastrico e dell'antro gastrico, in più ha esportato alcuni polipi dallo stomaco per fare le biopsie.
Volevo chiederle la cura del peptazol quando farà effetto? lo sto prendendo da 2 settimane. Come disturbi ho una lieve sensazione di passaggio difficilo del cibo dall'esofago allo stomaco e digestione lenta.Devo ancora avere pazienza e aspettare che la cura di peptazol da 40mg abbia la piena efficacia oppure fare altre indagine?
Siccome dall'indagine endoscopico l'esofago risulta normale, perchè ci sono ancora altri disturbi?

Grazie

Cordiali Saluti

[#11]  
Attivo dal 2008 al 2010
I disturbi sono dovuti alla gastrite ed al reflusso. Per quanto riguarda la terapia continuo a rimanere del parere che il peptazol da solo non sia sufficiente per curare la sintomatologia.

[#12] dopo  
Utente
Grazie Dottore della sua cortese attenzione nei miei riguardi.
Stamattina dietro il suo consiglio, sono andato dal mio medico curante per modificare la mia cura, mi sono fatto prescrivere un procinetico (Motilex 0.5mg)da prendere prima dei pasti (l'avevo già usato anni fa e mi ero trovato bene)e un antiacido da prendere dopo i pasti RIOPAN GEL 80mg da prendere 1 ora dop i pasti, sempre associato al già PEPTAZOL 40mg da prendersi la mattina.
Cosa ne pensa di questa cura va bene adesso?
Volevo farle una altra domanda, nella gastroscopia si vede subito se una ha l'esofago di Barrett oppure bisogna aspettare l'esito della biopsia?Siccome il medico endoscopista non ha detto niente e l'esofago si presentava regolare volevo sapere se c'era pericolo?

Grazie

Cordiali Saluti

[#13]  
Attivo dal 2008 al 2010
Per dieci giorni il Peptazol lo prenda prima di colazione e prima di cena (mezz'ora circa) e poi solo la mattina; il motilex lo prenda 10 minuti prima di colazione, pranzo e cena. Il Riopan Gel lo può prendere anche al bisogno, indipendentemente dai pasti. Come le avevo già scritto non faccia passare troppo tempo tra un pasto e l'altro. I primi benefici dovrebbe iniziare ad avvertirli dopo circa due-tre settimane di terapia.
La diagnosi di esofago di Barrett la si fa con l'esame istologico, ma già in corso di gastroscopia sono visibili delle alterazioni della mucosa esofagea; quindi se il suo esofago appare normale escluderei questa evenienza.

[#14] dopo  
Utente
Grazie Dottore dei suoi consigli.
Le farò sapere come andrà il proseguimento della terapia.

Cordiali Saluti

[#15] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore,
volevo portare a conoscenza il mio miglioramento nella terapia intrapresa con il procinetico e l'antiacido insieme al peptazol da 40mg.
Volevo chiederla secondo lei per quanto tempo dovro' continuare con questa cura?visto i benefici che sto avendo.

Grazie

Cordiali saluti

[#16]  
Attivo dal 2008 al 2010
La terapia si varia in base alla sintomatologia del pz ed alla visita medica da effettuarsi mensilmente. Inoltre c'è anche la questione dei polipi gastrici da tenere presente....

[#17] dopo  
Utente
Grazie Dottore della sua risposta,
per la cura continuero' cosi' e poi mi rivolgero' periodicamente al mio medico curante.
Volevo solo capire dei polipi gastrici cosa devo fare, ogni anno devo fare una gastroscopia e rimuoverli opppure a lungo andare cosa succedono possono dare problemi??

Grazie

Cordiali Saluti

[#18] dopo  
Utente
Buonasera Dottore,
volevo chiederle delle informazioni,ancora oggi dopo 2 settimane da quando ho incominciato la cura con il procinetico, antiacido e peptazol ho ancora crampi allo stomaco a digiuno è normale?con tutte queste medicine come mai non riesco a placare questi crampi?
Devo aspettare la biopsia per HP?è quello il problema?

Grazie

Cordiali Saluti

[#19]  
Attivo dal 2008 al 2010
Caro Utente,
tenga presente che ci posseno volere diversi giorni o forse settimane per otterene una situazione di benessere. La sintomatologia è migliorata in queste ultime due settimane?
Il problema potrebbe essere l'HP; se la biopsia dovesse risultare positiva dovrà assumere anche una terapia antibiotica per circa una settimana.
Quando le si presentano i crampi provi ad assumere un'antispastico intestinale.

[#20] dopo  
Utente
Grazie Dottore della sua pronta risposta,
la sintomatologia e' un po' migliorata soptratutto a livello di esofago(non ho piu' dolori allo sterno o disfagia)la digestione e' migliorata con il motilex e antiacido, mi rimane questi crampi allo stomaco a digiuno un po' saranno per la fame e potrebbe essere collegato al HP se risultera' positivo quando ritirero' i referti.
L'unica preoccupazione sono questi polipi.....sono pericolosi per lei?


Grazie


Cordiali Saluti

[#21]  
Attivo dal 2008 al 2010
Stia tranquillo, come le ho già detto i polipi amartomatosi-cistici sono formazioni benigne.
Ultimo consiglio non faccia passare troppo tempo tra un pasto e l'altro; mangi magari un frutto, crackers o fette bicottate.

[#22] dopo  
Utente
Grazie Dottore,
dei suoi consigli, volevo porle un'altra domanda,secondo lei se uno ha un tumore allo stomaco si vede dalla gastroscopia oppure bisogna attendere l'esito della biopsia?
Siccome sono un tipo ansioso e vedendo questi disturbi che non passano, penso nella mia testa a tutto,non vedo l'ora che ritiro le biopsie..
Mi scusi della mia insistenza e grazie di tutto

Cordiali saluti

[#23] dopo  
Utente
Buonasera Dottore,
grazie sempre della sua attenzione e disponibilità.
Oggi ho ritirato gli esiti delle biopsie che sono:

Lembi di mucosa gastrica di tipo antrale con flogosi cronica con fibrosi del chorion.
Lembi di mucosa gastrica di tipo fundico priva di modificazioni strutturali di rilievo e frammenti di polipi amartomastoso-cistici del fondo gastrico.
Lembi di mucosa esofagea con flogosi cronica di lieve entità.
Ricerca Helicobacter:negativa.
Mi saprebbe spiegare gentilmente gli esiti?
Devo continuare con la terapia che sto facendo?
Attualmente ho ancora crampi allo stomaco a digiuno e talvolta dolore alla bocca dello stomaco.

Grazie

Cordiali saluti

[#24]  
Attivo dal 2008 al 2010
Stia tranquillo, il referto istologico depone per una infiammazione cronica dell'esofago e dello stomaco. Il mio consiglio è di continuare con l'attuale terapia finchè non cesseranno i suoi disturbi (ci vorrà ancora qualche settimana); successivamente dovrà assumere cronicamente l'antiacido. Tra circa un'anno ricontrolli i polipi con una gastroscopia.

[#25] dopo  
Utente
Grazie dottore dei suoi consigli.

Cordiali Saluti

[#26] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore,
da l'ultima volta che ci eravamo sentiti 1 mese fa, le cose erano migliorate, a digiuno non avevo piu' crampi e fitte allo stomaco e la digestione era migliorata con la cura che avevo intrapreso.Da venerdi' sera dopo aver fatto gli stravizi mangiato cose fritte e bevuto bibite gassate adesso ho ancora dei disturbi specialmente a stomaco vuoto ho di nuovo i crampi.
Secondo lei cosa dovrei fare?continuare con la cura oppure rivedere qualcosa?

Grazie

Cordiali Saluti

[#27] dopo  
Utente
Buongiorno Dottori,
volevo chiedere un consulto medico, e' da quasi 2 mesi che
sto facendo la cura con peptazol, motilex e riopan gel ma ho ancora crampi allo stomaco a digiuno, cosa dovrei fare?


Grazie

Cordiali Saluti

[#28] dopo  
Utente
Buongiorno Dottori,
avrei un'altro quesito da porre, e' da un po' di giorni che ho gonfiore intestinale dalla mattina alla sera, specialmente sul lato destro, si attenua un po' dopo l'evacuazione mattutina e poi dopo meteorismo.
Premetto che sono un tipo ansioso e soffro di colon irritabile, la mattina prendo dei fermenti lattici(ormai da anni)che mi regolarizza il transito.
Nonostante cio'ho dei periodi di stipsi e di diarrea.
Cosa mi consigliate di fare ed eventualmente cosa prendere?
Premetto che sono in un periodo di forte stress al lavoro.

Grazie

Cordiali Saluti