x

x

Dolore gola esofago

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Buongirono.
oramai da circa tre mesi avverto costantemente un forte disagio alla zona del pomo d'adamo come se un laccio lo stringesse, mal di gola, al petto e una sensazione come se ci fosse qualcosa che spingesse sempre verso l'alto dall'esofago, associata a una sensazione di vomito come quando ci si infila due dita in bocca.
Quando bevo liquidi specie la mattina appena sveglio mi da fastidio e mi sale forte la nausea, al contrario quando mangio solidi per un po sto meglio, salvo peggiorare dopo circa mezz'ora.
In tutti questi mesi ho effettuato una ecografia alla tiroide associata agli esami ematici(tutto ok)
una gastroscopia con biopsia che ha evidenziato una ernia iatale e cardias ipotonico, mentre la biopsia ha escluso l'HP ma ha evidenziato una gastrite cronica non attiva.
sono in cura da tre mesi con due pastiglie di pantoprazolo da 20 mg al di e gaviscon advance dopo i pasti.
Al momento non ho osservato alcun beneficio, anzi i sintomi si fanno via via più fastidiosi.
Il mio medico dice di continuare la cura.
Sinceramente non so che fare perchè sono in stato di assoluto disagio, dato che a volte la pressione alla gola mi fa perdere la voglia di compiere qualsiasi cosa lasciandomi in uno stato di profonda frustrazione.
Non dovrei, ma stanno cominciando a venirmi in mente strani pensieri che più cerco di scacciare più mi vengono. L'ansia di certo non aiuta a calmare i miei disagi ma ne amplifica la dimensione.
grazie a voi se vorrete rispondermi e anche rassicurarmi se possibile.
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
Sicuramente non andrei a pensare "strane malattie". Il classico "nodo alla gola" è molto spesso su base ansiogena. Per sapere se è legato ad un reflusso esofageo sarebbe utile eseguire un esame funzionale esofago-gastrico, la pH-impedenziometria esofagea, che mette in evidenza un eventuale reflusso, la sua composizione, la sua entità e la correlazione con i sintomi.

Cordialmente.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Attivo dal 2008 al 2020
Ex utente
buongiorno,
grazie della risposta.
ci terrei a precisare che io non ho il classico nodo alla gola, come quando senti un boccone che non riesci a mandare giù, ho una pressione dolorosa e a volte tipo un solletico persistente che mi si placa solo mangiando qualcosa. il fenomeno infatti a stomaco vuoto dopo tante ore dai pasti aumenta sensibilmente e comunque la sera è più forte.
domani andrò dal dottore e gli chiedero di farmi fare l'esame che mi ha consigliato, che dovrebbe essere il sondino transnasale nelle 24 ore giusto?
saluti
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
Si. Certamente.


Saluti

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio