Utente
Sono una ragazza di 25 anni, soffro di forti crampi addominali,nausea,alternanza di stipsi e diarrea da circa tre anni; a causa di questi sintomi ad Agosto scorso ho eseguito una colonscopia,questo è l'esito: l'esame condotto sino al cieco evidenzia a livello della flessura destra la presenza di polipo sessile di circa 4 mm escisso e recuperato. Assenza di altra patologia organica. Da notare spasmi segmentari diffusi. Conclusioni diagnostiche: polipo flessura destra,colopatia funzionale. La diagnosi istopatologica è:adenoma tubulare con displasia di basso grado delle ghiandole,non valutabile la base d'impianto. Sono molto molto preoccupata, ho familiarità di tumore al colon,tre dei miei nonni sono morti a causa di questo male. Volevo alcuni chiarimenti: il colon irritabile di cui soffro può aver causato il polipo o comunque le due cose sono in qualche modo collegate?questo polipo sarebbe sicuramente degenerato in tumore?in quanto tempo?l'asportazione del polipo è un intervento risolutivo cioè è stata effettivamente interrotta la catena polipo-tumore oppure potrei avere problemi nello stesso punto? c'è un'alta possibilità che nascano altri polipi? non sono troppo giovane (25 anni) per avere questo tipo di problema?mi devo preoccupare? scusate le mille domande ma sono davvero nel panico più totale...quando mi consigliate di eseguire la prossima colonscopia? c'è un modo che può effettivamente aiutare a prevenire la formazione di altri polipi?per esempio,una dieta adeguata? è vero che il mangiare carne,soprattutto rossa, facilita la formazione di polipi? grazie mille in anticipo

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica


>> il colon irritabile di cui soffro può aver causato il polipo o comunque le due cose sono in qualche modo collegate?questo polipo sarebbe sicuramente degenerato in tumore?in quanto tempo?l'asportazione del polipo è un intervento risolutivo cioè è stata effettivamente interrotta la catena polipo-tumore oppure potrei avere problemi nello stesso punto? c'è un'alta possibilità che nascano altri polipi? >>


Tantissimi quesiti ma soprattutto tantissima paura che non deve easolutamente avere.

Il polipo di così piccole dimensioni è stato certamente asportato completamente e non avrà tendenza a riformarsi nello stesso posto. E' impossibile dire se riformerà nuovi polipi, ma le probabilità (in pazienti che hanno avuto un solo piccolo polipo) sono davvero minime. Il colon irritabile non ha legami con la formazioni di polipi.

La prossima colonscopia va eseguita fra 10 anni e non c'è un modo per prevenire i polipi. I consigli possono essere di carattere generale, ossia un'alimentazione tipo "mediterranea" (verdure, legumi, carne bianche, ecc,) ed un corretto stile di vita (passeggiate, niente fumo, ecc.). Ciò vale per la prevenzione di tante altre malattie.

Le invio il link di un articolo di riferimento sulla prevenzione del tumore del colon:

https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/770-cancro-del-colon-retto-prevenzione-primaria-e-secondaria.html

Non vedo in lei alcun motivo di preoccupazione. Tranquillissima !


Cordiali saluti



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Dottor Cosentino grazie mille per la risposta celere ed esaustiva,e per la gentilezza...dunque,il fatto che il polipo presentava questa displasia di basso grado non è preoccupante?...un polipo in quanto tempo tende a formarsi e in quanto degenera,trasformandosi in tumore?

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008


La displasia di basso grado è il grado più basso di alterazione. In pratica il polipo è di per sè "displasia di basso grado" poi nel tempo si può modificare in gradi avanzati di displasia.

Nell'articolo che ho inserito in precedenza può trovare le risposte ai suoi quesiti.

Cordialmente


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
la ringrazio infinitamente per l'articolo,è davvero interessante...
la mia preoccupazione deriva dal fatto che mi hanno detto di eseguire una nuova colonscopia massimo fra un anno...a questo punto se non c'è motivo di preoccupazione perchè devo eseguirla tra così poco tempo (forse per il discorso della familiarità del tumore al colon)?scusi per l'insistenza,ma mi hanno dato diversi pareri a riguardo e ne vorrei capire di più...

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentilissima,

le indicazioni delle linee guida nazionali ed internazionali danno indicazioni ben precise e nel suo caso la colonscopia, a scopo di prevenzione, è indicata fra 10 anni.

I suoi genitori, invece, hanno effettuato la colonscopia ? E il risultato ?


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
mia madre ha eseguito la colonscopia 5 anni fa ed andava tutto bene,ora ha 60 anni,mio padre non l'ha mai eseguita ed io lo sto incitando a farla al più presto,ha 65 anni...
tre dei miei quattro nonni sono morti di tumore al colon,ma ad età abbastanza avanzate,le mie due nonne a 80 anni,mio nonno a 72... in tal senso esistono studi genetici? la ringrazio infinitamente

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Esiste anche lo studio genetico ma tale familiarità di secondo grado non è inquadrabile fra le malattie ereditarie.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
Dottor Cosentino la ringrazio per i chiarimenti... volevo anche un'altra informazione: purtroppo soffro di colite spastica da anni, dolori atroci allo stomaco, crampi addominali, nausea, sono dolori che devo affrontare quotidianamente e che mi stanno gettando sempre più in uno stato depressivo dal momento che mi impedisco di condurre una vita normale... lei mi sa dare qualche indicazione per trovare anche solo un piccolo spiraglio? dovrei eseguire altri esami? c'è qualche farmaco che effettivamente funziona? spero che riesca a capire la mia situazione,dover affrontare tutto questo a 25 anni non è semplice...spero in una sua risposta cordialmente...

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non è facile trattare il colon irritabile, ma i farmaci ci sono e vengono utilizzati (la scelta a volte non è semplice) per contrastare i disturbi.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente
Gentilissimo Dottor Cosentino,
scusi se la disturbo nuovamente... volevo un'informazione: è esclusa categoricamente una connessione tra polipo e colite spastica? glielo chiedo perchè io,purtroppo, continuo a soffrire di colite e ho forti dolori, da poco ho iniziato una nuova cura che fino ad ora non mi ha dato grandi risultati... la colite può provocare la formazione di polipi? o nel mio caso si è trattata di una semplice coincidenza? per la colite sto prendendo un farmaco che si chiama colinox a base di simeticone, si tratta di un farmaco pesante? per quanto tempo di seguito lo posso prendere? le faccio tanti auguri di buon anno... Cordiali saluti

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentilissima,

non c'è alcuna connessione fra colon irritabile e polipo: l'una non può portare all'altro. Sono due patologie del tutto diverse.
Il farmaco che sta prendendo non ha controindicazione e lo può prendere con tranquillità. Si tratta del simeticone (qui, un pò più concentrato) che viene dato ai bambini per le "colichette".

Auguroni




Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
Utente
Gentilissimo Dottor Cosentino,

purtroppo continuo ad avere i soliti problemi al colon, spasmi, meteorismo, dolori ad entrambi i fianchi, ma ultimamente si è aggiunto un altro sintomo che prima non avevo cioè fitte fortissime all'ano, che si ripercuotano alla schiena e al basso ventre; l'altro pomeriggio per il dolore mi sono recata al pronto soccorso, e facendomi una visita proctologica hanno escluso sia ragadi sia emorroidi, cosa potrebbe essere questo dolore? contemporaneamente ho anche meteorismo e dolori addominali... è la seconda volta che soffro di queste fitte all'ano, e ho fatto caso che entrambe le volte sono comparse in fase premestruale... aspetto con ansia sua risposta... Cordiali saluti.

[#13]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Anche il dolore anale, avendo escluso patologie con la visita proctologica, può essere compatibile con un colon irritabile che si accentua in fase premestruale.

saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#14] dopo  
Utente
Gentilissimo Dottor Cosentino,

ho sempre forti disturbi al colon e all'ano, prendo un antispastico ogni sera (obispax) ma
con risultati nulli; ho una defecazione dolorosa e con feci non formate, fitte al fianco
destro, nausea, crampi, meteorismo; non so come risolvere questo problema, mi sta
davvero impedendo di condurre una vita normale, anche perchè i sintomi si presentano quotidianamente ormai da anni; lei mi consiglia una nuova
colonscopia (la prima e ultima l'ho eseguita ad agosto scorso)? dal punto di vista
alimentare cosa mi consiglia di mangiare o di escludere?
si può davvero trattare di una somatizzazione viscerale dell'ansia? e se così fosse cosa
dovrei fare? Cordiali saluti.

[#15]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non è facile, e non è possibile, per noi impostare un trattamento on line. Questo è compito del curante. Noi possiamo dare dei suggerimenti generali e nel suo caso, considerando che il dolore anale sembra sia adesso il disturbo predominante, è importante escludere una ragade.

Legga un articolo di riferimento su "Ansia e disturbi fisici":


https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1064-quando-il-corpo-va-in-ansia-i-sintomi-fisici-dei-disturbi-d-ansia.html


Cordialmente


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#16] dopo  
Utente
Gentile Dottor Cosentino,

volevo aggiornala sulla mia attuale situazione: settimana scorsa ho eseguito analisi del sangue, e i parametri di ves, tas, e proteina c reattiva, sono nella norma, e anche le altre analisi di routine, ed inoltre non sono anemica; da queste analisi posso escludere una patologia infiammatoria del colon? ho dolori molto forti al fianco destro subito sotto l'ombelico, e fitte all'ano (non penso di avere nè ragadi nè emorroidi) , ed evacuazione dolorosa; sto assumendo ogni sera Lexil, ma con scarsissimi risultati perchè i sintomi sono rimasti invariati. Lei mi consiglia una colonscopia? l'ho fatta un anno fa; la dovrei rifare? la ringrazio in anticipo. Cordiali saluti

[#17]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Credo che si possa escludere una malattia infiammatoria del colon, anche perchè ha già eseguito una colonscopia. Per i suoi disturbi dovrà avere Un gastroenterologo di riferimento per fare chiarezza sulla diagnosi (SIBO, ecc,).

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#18] dopo  
Utente
Salve dottore, purtroppo la preoccupazione riaffiora in me continuamente: ho fitte all'ano, ed evacuazione dolorosa, tenesmi, è come se non mi riuscissi a svuotare completamente, istinto ad evacuare continuamente. Oggi dopo aver evacuato feci normalmente solide, ho notato nella carta igienica delle macchioline rosse, inizialmente mi sono sembrate residui di cibo, ma poi toccandole con la carta igienica si sono sfatte e mi è sembrato sangue, anche perchè non ricordo di aver ingerito pomodoro negli ultimi giorni. ci sono altri alimenti che possono provocare questo tipo di colorazione nelle feci? non riesco più ad evacuare con serenità...

[#19]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non credo sia sangue dalla sua descrizione. Ecco un articolo sul suo quesito:

https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1042-le-feci-colore-muco-e-sangue-quando-preoccuparsi.html

Saluti


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it