Utente
Dal 2007 soffro di dolorisu tutta la pancia ma specialmente sulla "curva" che porta al colon ,dopo aver fatto ecografie al'addome completo e rilevato un intenso meteorismo colitico e il resto risulta nella norma; eseguiti analesi del sangue per parassiti,helicobacter feci occulte e alti risulta negativo e tutti gli altri valori nella norma tranne per l'allergia che risultava con un valore di 388 su un max di 100.
eseguiti esami allergologici è risultato di avere un ipersensibilità per l'istamina quindi per la maggior parte dei cibi..da qui inizia un perido difficile dati i dolori dati successivamente notai dei dolori provenienti dallo stomaco e comincia ad aver un alito cattivo....ho preso il PANTOPAN, e rispettato la dieta evitando gli alimenti indicati.
i dolori si presentano abbastanza permanentemente ma a volte scompaiono e ritornano sopratutto nel periodo invernale.
dai primi di dicembre cominco ad avere dei lievi dolori tra pancia e stomaco,portando verso gennaio ad una difficile deglutizione della saliva come se avessi qualcosa in gola,mentre quando mangio o bevo ho un senso di satr bene poco dopo ho notato una sensazione di difficoltà nel respiro.
Eseguiti relativi esami e visita dell'ottorino e dall'endocrinologo risulta tutto nella norma forse dovuto al reflusso,ora negli ultimi giorni ho cominviato avere i linfonodi ditetro la mandibola e sul collo un po' ingrossati che portano a dei dolori alla schiena e al collo,il medico di base e l'endocrinologo reputa che siano di tipo reattivo,ma sono davvero doloranti,sopratutto mi fanno preoccupare dato in questi giorni dolori alla pancia e una sensazione allo stomaco strana,che però quando mangio qualcosa mi da la sensazione di star meglio.
i linfonodi son leggermente aumentati presentandosi ache qualcuno sopra le scapole e se li si tocca creano dolore e ho la sensazione di avere un leggero mal di testa.
io son molto preoccupato perchè è dal 2007 che giro in vari ambulatori ma nessuno che mi da una spiegazione certa del mal di pancia e la questione dei linfonodi nn mi tranquillizza..
a Giugno ho la gastroscopia ma nel frattempo non posso convivere con l'ansia.
se qualche dottore sà darmi qualche aiuto ne sarei grato.
se servono altre info o valori di esami o altro son disponibile.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo,

quello che posso dire relativamente ai disturbi digestivi è che il quadro descritto è compatibile con una sindrome dell'intestino irritabile per cui è bene che venga seguito da un gastroenterologo per la terapia più opportuna. Differente è la questione dei linfonodi che deve essere valutata con una visita diretta.


Cordialmente




Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
sabato sera ho accusato dolori alla pancia e allo stomaco ma in maniera molto fastidiosa facendo si che appena iniziata la cena dopo qualche boccone mi si è chiuso lo stomaco e dolori allucinanti allo stomaco con un acidità pazzesca..
Alla domenica mattina mi sono recato al pronto soccorso e mi hanno fatto due flebo.
sol.fis 250cc, ranidil 2 F. pantorc 1 fl in sol fis. sucralfato 1 bust e mi hanno esegutio le relative analesi del sangue comprese quella:
diagnosi sierologica S-PROTEINA C REATTIVA che risulta do 0,01 su un massimo di <0,1 quindi buon valore.
dopo qualche ora sottocontrollo mi era anche passato e decidono di mandarmi a casa.
Dopo 3 ore provo mangiare qualcosa e comincio a star male bevo dell'acqua calda con zucchero e naturalmente rigurgito quel poco mangiato, ritorno al pronto soccorso e mi fanno una FIS 250cc+ RANIDILL 3ff ev. levopraid 25gtt e il gaviscon 1b.
dopo qualche ora sotto controllo decidono di mandarmi ancora a casa ma come riferito non mi sentivo molto bene e tuttora il dolore alla pancia e stomaco compare,mi hanno prescritto una visita a breve termine con il gastroenterologo per far successivamente una gastroscopia ma non con priorità urgente mah.
io continuo notare dei disturbi alla pancia e allo stomaco ora mangio poco e stando attento a cosa così abituando piano piano il corpo..
i dottori mi hanno parlato o di un virus o dal reflusso gastro-esofageo..mi sembra molto strano..

cosa mi posso aspettare???
grazie.

[#3] dopo  
Utente
Inoltre da due anni a questa parte ho cominciato a perdere parecchi capelli e nell'ultimo periodo ho notato di dormire male..e di svegliarmi 2-3 volte di notte per poi dopo qualche minuto prendo sonno senza molti problemi, ho anche notato che non riesco star in posizione supina con gambe distese ma devo sempre incorciare una gamba sopra l'altra.

spero qualcuno mi possa aiutare dandomi dei consigli..

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Come le hanno detto i coleghi in Ps e come avevo suggerito anch'io è necessaria una visita dallo specialista gastroenterologo. Non mi aspetto nulla di grave, ma la valutazione diretta del medico è necessaria.


Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#5] dopo  
Utente
..dopo aver effettuato visita dal gastroenterologo mi ha fatto fare la gastroscopia, nella quale è risultato una leggera gastrite e una non perfetta chiusura della valvola che potrebbe creare reflusso, dato questo non ha rilevato altro,le biopsie arrivano tra qualche giorno, mi hanno detto che in caso di elicobacter dovrei fare una cura.
però
io continuo ad avere un fastidio/dolore abbastanza costante in un punto specifico a sinistra dellfuori dello stomaco appena al di sotto della costola ,mi sembra di aver l'addome più rigido,ora noto il fastidio si è esteso anche nell'addome a desta in zona dell'appendice dove anni fa è già stata rimossa.
Sò che è una situazione un po' complessa ma non sanno risolvermrela ed è molto fastidiosa fisicamente e mentalmente preoccupante.
grazie.

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene la negatività della gastroscopia, mentre non mi preoccuperei della eventuale presenza dell'Helicobacter in quanto non c'è indicazione alla sua eliminazione. Mentre i disturbi addominali possono essere compatibili con una sindrome del colon irritabile.



Cordialmente


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
Utente
Grazie per la risposta..
io son però molto preoccupato di aver qualche patologia più grave, perchè sentire questo fastidio/dolore costante e in 5 anni non mi danno un aiuto o dicono una cosa certa poi sentendomi negli ultimi giorni più gonfio e come questo peso ma anche quando la gastroenterologa mi ha "palpato" ha trovato un po' gonfio ma nella norma.. ora quando premo appena sotto le costole a sinistra dello stomaco dove sento il dolore mi sembra dia un leggero sollievo

si può fare qualche esame non invasivo per verificare che il tutto sia dovuto al colon irritabile?(perchè dopo aver provato la gastroscopia che non è per nulla piacevole)..
che alimentazione sarebbe migliore in questo caso?

la ringrazio.

[#8]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il problema e' il meteorismo legato al colon irritabile. Cerchi su tale sito l'articolo sul meteorismo per i consigli dietetici.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#9] dopo  
Utente
Il mio medico condotto dice che tutti i sintomi che ho, praticamente son procurati da una natura psicologica..e anche facendo la colonscopia non arriveremmo ad una soluzione.
già aver rilevato l'anomalia di tte quelle allergie alimentari rappresenta una cosa strana..
io posso anche capire che il mio stress la mia ansia possa contribuire ma non che la psiche superi il livello fisico..
io il dolore che sento crea un fastidio e un disagio perchè non riesco essere in forma.
è dal 2007 che ho questo problema..il dolore compare a periodi,però quest'anno i sintomi si son un po' accentuati mah..non sò che dire..
la risposta sta agli esperti..

[#10]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Concordo con il suo medico sulla inutilità della colonscopia. Legga un articolo di riferimento del sito su tale sindrome:


https://www.medicitalia.it/minforma/psichiatria/562-colon-irritabile.html


Cordiali saluti



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#11] dopo  
Utente
son pienamente d'accordo sugli articoli da lei correlati..potrebbe essere..
ma avere la sensazione di avere l'ano umido e questo fastidio all'alto addome non da tranquillità..
non sò...non mi sembra così normale...se capitasse raramente potrei capire..mah...

[#12]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Potrebbe eseguire il test della calprotectina fecale (se posito è indice di processo infiammatorio del colon ) e la ricerca del sangue occulto fecale.
In tal modo cercheremo di raggiungere un più alto livello di tranquillità.

Concorda ?

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#13] dopo  
Utente
concordo con quanto da lei detto..
l'esame del sangue occulto fecale già eseguito qualche anno fa ma meglio rifarlo..per la calprotectina fecale mai eseguito...consigliero al medico di farmelo fare..
grazie per il consiglio...

[#14]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene. A risentirci con il risultato.

Auguroni

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it