Utente
Salve, il mio problema è il seguente:
da circa un mese ho "qualcosa" all'addome sinistro, all'altezza dell'ultima costola e anche la pancia notevolmente gonfia.
Il "qualcosa" è difficile da spiegare, si tratta comunque di un dolore non intenso, percepito in determinati movimenti, ma non a seguito di pressione.
Il dolore è percepito internamente all'ultima costola, con irraggiamento alla schiena, e mi fa male anche la costola stessa esercitando pressione su di essa.
A volte ho qualche linea di febbre che va e viene e nausea, negli ultimi giorni mi sento anche stanco.
Ho fatto degli esami del sangue ed urine di routine che sono risultati regolari.
Io sono magro di corporatura e non ho mai avuto pancia, la quale adesso è notevolmente gonfia.
Sono preoccupato per i sintomi di nausea e stanchezza
Ringrazio chi può interpretare questi sintomi in attesa di una visita dal mio medico.
Grazie

[#1]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signore,
il dolore descritto potrebbe dipendere da spasmo della flessura splenica del colon connesso a meteorismo; in attesa della visita medica può utilizzare un tensioattivo (simeticone) o del carbone vegetale.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#2]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Il tipo di sintomo e la sua localizzazione non è di semplice interpretazione. Potrebbe essere di origine colica,renale o polmonare. Solo una visita potrà fare più chiarezza.
Dr. Roberto Rossi

[#3] dopo  
Utente
Grazie dottore, ma il fatto che gli esami del sangue siano risultati regolari possono escludere qualcosa di grave?

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Questo non fa altro che avvolorare quanto le è stato riferito nelle risposte precedenti e, cioè, che possa trattarsi di una forma funzionale del colon con distensione del viscere da parte del meteorismo (sindrome della flessura splenica). Ovviamente la visita medica è sempre necessaria.


Cordiali saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#5] dopo  
Utente
Grazie, ma in teoria non dovrei soffrire contemporaneamente di aerofagia (della quale io non soffro) se il problema fosse questo ?

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non è detto che debba contemporaneamente avere aerofagia. Per la soluzione (diagnostica e terapeutica) deve però far rifermento al suo medico o allo specialista gastroenterologo. Si ribadisce la necessità di una visita.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
Utente
Ho fatto la visita medica dalla quale non è emerso niente da una prima indagine.
Ho rifatto gli esami del sangue per escludere globuli bianchi.
Ho fatto anche l'ecografia addome completa, il referto è il seguente:
Entrambi i reni dimensionalmente nei limiti
Qualche spots iperecogeno a sinistra, di non sicuro significato litiasico.
Vie escretrici non dilatate
Vescica distesa,a pareti regolari
Prostata nella norma.

Vale la pena di approfondire l'indagine sugli spots iperecogeni considerato il notevole limite dell'esame ecografico? Voglio dire, può essere che non siano semplici calcificazioni?

[#8]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
L'ecografia non è completa (fegato e vie biliari ?). Per quanto concerne eventuali approfondimenti sui reni chieda parere ad un urologo.




Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#9] dopo  
Utente
Salve, riprendo a distanza di mesi questo consulto per segnalare che il problema persiste ed è peggiorato.
Negli ultimi giorni sono stato malissimo, avevo nausea in continuazione, avvertivo un senso di malessere generale ed il dolore acutizzato, ed è sopravvenuta anche tosse lieve e secca.
Sono andato al pronto soccorso, dalla visita preliminare non è stato riscontrato niente nell'addome. Ho eseguito di nuovo la ecografia addome completo e le radiografie del torace dai quali non è emerso niente di anomalo, solo la milza un po grossa. Gli esami del sangue però sono perfetti.
Aggiungo che io soffro di reflusso gastroesofageo in modo lieve e sto prendendo antiacidi. I sintomi di nausea e tosse possono essere compatibili con questo, ma non vedo annessi con il dolore al fianco.
Il medico di turno ha suggerito di indagare la colonna vertebrale, avendo io anche una lieve scoliosi lombare ad avendo notato che al mattino il sintomi sono molto lievi e peggiorano progressivamente arrivando verso sera.
Questa ipotesi però si concilia con il dolore ma non con i sintomi annessi di malessere tosse e nausea.
Insomma non so piu che pesci pigliare.

[#10]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Reflusso e dolore al fianco sono due cose distinte. Per il dolore al fianco segua i suggerimenti del medico del pronto soccorso.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it