Utente 246XXX
Salve sono un ragazzo di 23 anni,da circa 5 mesi offro di gastrite cronica,con helycobacter pilori che dopo un primo tentativo con antibiotici non sono riuscito ad eradicare,ora ho appena iniziato il secondo ciclo...Il problema è che soffro oltre che di problemi di stomaco anche di fastidi intestinali,cioè dolori e al basso addome destro e continui rumori intestinali come se dell'aria continuasse a muoversi nel mio intestino e le mie feci sono spesso di colore giallo chiaro e molto mollicce secondo il mio gastroenterologo è stress ed intestino irritabile.Ho eseguito ecografia ad addome completo che non riscontra nessun problema oltre ad un pancreas non visibile per meteorismo.Una naturopata mi aveva riscontrato mi aveva riscontrato il fegato stressato e ho eseguito un mese di dieta, fegato che oramai da un mese secondo lei è tornato forte e che anche da ecografia sembra stia bene.
Ho eseguito esami del sangue tutto nella norma tra cui Pcr ves e calprotectina fecale la PCR inizialmente era alta ma ripetuta dopo 2 settimane è tornata alla normalità.Ho provato con degli antispastici ma il fastidio al fianco destro c'è ancora quello che mi preoccupa di più sono la strana colorazione delle feci...é possibile che siano influenzate dall'infezione da helycobacter?o che siano causate da stress?Premetto che ho limitato al minimo il consumo di alcholici eliminato il caffè la cioccolata non mangio verdure cotte,E ho diminuito radicalmente il consumo di sigarette che ora non supera mai le 5 massimo 6 al giorno, sò che dovrei smetter ma non riesco del tutto.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

ometto giudizi sulla terapia "naturopata".

Avere l'Helicobacter non significa essere malato di qualcosa.

E' da vedere se il batterio è responsabile della sua gastrite (ha fatto gastroscopia con biopsie?)

Le feci non sono influenzate dall'Helicobacter ma molto più probabilmente da quello che mangia e dal suo colon irritabile che le crea meteorismo.

Saluti.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentilissimo,

L'helicobacter non ha alcuna influenza sulla sua sintomatologia che è legata ad una sindrome del colon irritabile. Il colore delle feci è determinato dall'alimentazione e dai secreti biliari. Mi affiderei al gastroenterologo in modo che venga impostata una terapia idonea a controllare i sintomi. Per il meteorismo può assumere prodotti a base di simeticone, carbone vegetale e tisane ai semi di finocchi.

Cordialmente

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#3] dopo  
Utente 246XXX

Ho eseguito una gastroscopia senza biopsie che ha evidenziato una gastrite cronica,sia io che il mio gastroenterologo pensiamo dovuta all'helycobacter più che altro in quanto dopo aver effettuato il primo ciclo di antibiotici i bruciori di stomaco i problemi riguardanti la digestione e gli eventi di frequente diarrea per circa un mese erano praticamente scomparsi.Fastidi che ora sono tornati.

[#4] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Lei dice,
<<Ho eseguito una gastroscopia senza biopsie che ha evidenziato una gastrite cronica,sia io che il mio gastroenterologo pensiamo dovuta all'helycobacter.>>

Pertanto, in qualità persona schietta ed onesta, le preciso che:

- la diagnosi del tipo di gastrite è istologica (= biopsie);

- è singolare ed anomalo dire <<sia io che il mio gastroenterologo pensiamo dovuta all'helycobacter>>;

- l'Helicobacter non ha nulla a che vedere con la diarrea (lei dice <<dopo aver effettuato il primo ciclo di antibiotici i bruciori di stomaco i problemi riguardanti la digestione e gli eventi di frequente diarrea per circa un mese erano praticamente scomparsi>>);

- non mi ha fatto comprendere su quali basi si è potuto parlare di "fegato stressato" e come ci si possa alternare fra medicina, per così dire ufficiale e suoi specialisti (es. gastroenterologo), e discipline alternative in cui si incontrano non medici (spero non nel suo caso) che, per l'appunto, non possono prendere decisioni che spettano ai medici.

Cordialità
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#5] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008

>> Ho eseguito una gastroscopia senza biopsie che ha evidenziato una gastrite cronica,sia io che il mio gastroenterologo pensiamo dovuta all'helycobacter <<


E' difficile dare consigli se si parte da questa base. Sinceramente le consiglierei di sentire un altro gastroenterologo perchè fare diagnosi "ad occhio non è una prassi corretta.


Cordialmente

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
... Per non fraintenderci. Intendevo diagnosi istologiche "ad occhio".


Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it