x

x

La prima scarica, le feci erano

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Gentile dottore,

Le scrivo in merito ad un episodio avvenuto in mattinata. Questa mattina avevo diarrea e nausea. Quando sono andato in bagno la prima volta, la prima scarica consisteva soltanto di abbondante materia bianca, gelatinosa. Dopo la prima scarica, le feci erano di colore normale (molli a causa della diarrea). Ma la cosa che mi ha più preoccupato è vedere che la stessa sostanza biancastra e appiccicosa aveva bagnato tutte le mutande durante il sonno. Al momento sono all'estero e non posso effettuare una visita specialistica prima della metà di maggio. Pertanto queste sono le mie domande:
a) si tratta di una situazione anomala?
b) è necessariamente indice di una situazione patologica (es. sindrome del colon irritabile o presenza di polipi intestinale) o può anche essere soltanto il risultato di un'alimentazione scorretta negli ultimi giorni o di un virus intestinale (di una situazione provvisoria, quindi)? Premetto che non mi era mai capitato e che non mi è più capitato quando sono andato in bagno durante la mattinata.
c) Dovrei rivolgermi immediatamente ad un dottore qua all'estero?

La ringrazio molto per la sua disponibilità.
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Gentile utente,

è utile una visita gastroenterologica che valuti la mucorrea.

Saluti

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore,

scusi la domanda. Intende che dovrei farla immediatamente o posso aspettare il mio ritorno in Italia tra una ventina di giorni?

La ringrazio!
[#3]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,4k 632 347
e forse anche un esame delle feci.

Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
La sua domanda non è pertinente
(mi scusi se glielo dico)
perchè presuppone che "a distanza" si possa visitare e verificare sintomi ed obiettività.
Questo, come lei può ben comprendere, non è possibile,
come non è possibile prevedere cosa accadrà fra <<una ventina di giorni>>.

Le rinnovo il consiglio di visita a cui seguirà la richiesta degli esami più opportuni (sangue, feci e quant'altro).

Saluti.

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio