Prurito, bilirubina, sbalzi ormonali

Gentili dottori,

Ormai da mesi soffro di una svariata sintomatologia che va e viene, specialmente con i cambiamenti del tempo metereologico, che mi desta non poche preoccupazioni.
Diciamo che tutto comincia con un prurito diffuso diffuso su braccia gambe e glutei spoprattutto in digestione associato a bruciori di stomaco soprattutto prima dei pasti.
Insieme a questi sintomi ho un calo della libido e molta stanchezza che mi porta a voler dormire anche molto al mattino però poi durante il giorno passa e associati a questi fenomi feci una volta al giorno sempre molli e di odore strano.
Ho fatto una coprocultura dall'esito negativo.
Gli esami ormonoli che ho fatto li riporto:
Tsh: 1,07 uUI/ml rif. 0,25-5,00
FT3 4,21 pmol/l rif. 3,00-7,00
Ft4 9,85 pmol/l rif 9,00-20,00
Prolattina 29,08 ng/ml rif 3-25
Testosterone 6,71 ng/ml rif 3,00-10,60
Testosterone libero 12,1 pg/ml rif 5,6-40,00

come si può notare niente di strano anche se il mio andrologo lo scorso novembre per un testosterone libero da 16,2 mi fece fare un mese di cerotti testopatch

Chiedo se secondo voi la cura che feci possa aver causato uno squilibro ormonale che mi riporta ai sintomi di cui sopra.

Gli altri valori sono tutti nella norma tranne per:

Bilirubina totale 1,84 mg/dl rif 0,30-1,20
Bilirubina diretta 0,36 mg/dl rif 0,00-0,35
Transaminasi (ast) 38 U/l
transaminasi (alt) 70 U/l

chiedo cortesemente da cosa possa dipendere il mio stato soprattutto di stanchezza.. forse problema alla tiroide o altri problemi ormonali? Premetto che ho fatto anche due spermoculture sempre negative.
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Gentile utente,

ha indagato sulla iperprolattinemia?

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68k 2,1k 88
La stanchezza e un sintomo aspecifico che dovrà essere,valutato con il suo medico.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#3]
dopo
Utente
Utente
No i valori della prolattina leggermente più alti pensavo fossero riconducibili allo stress da prelievo. che cosa intende esattamente dottore?
grazie
[#4]
dopo
Utente
Utente
Ringrazio ma riguardo agli specialisti non so più dove esattamente recarmi. L'andrologo non voglio mi faccia un altro mese di testosterone non credo sia il quello il problema tuttavia i problemi permangono..
Grazie
[#5]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Gentile signore,
la prolattina può aumentare per varie cause:
- Per cause fisiologiche: stress, esercizio fisico, etc.
- Per utilizzo di alcuni farmaci: ad es. procinetici, etc.
- Cause sconosciute (idiopatiche);
- Cause patologiche;
- Cause neurologiche.

Penso che una ragione vada ricercata.

Cordialmente
[#6]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio dottore del chiarimento. Le chiedo però cortesemente se la sintomatologia da me descritta potrebbe essere riconducibile al fenomeno da lei descritto.
In particolare il pririto, feci molli maleodoranti e libido in calo.

Grazie

saluti
[#7]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Per quanto riguarda la libido in calo sì.

Credo, come le ho surriferito, che occorra un inquadramento più complessivo, in particolare sul piano ormonale.

Saluti
[#8]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio dottore.
Solo per esempio le dico quello che mi è successo oggi e che spesso accade.
Ho pranzato da circa mezz'ora avverto prurito un pò generico in particolare collo e schiena. ho macchie rosse con tipo dei bollicini e sento sudore nell zona interessata. tra un pò tutto andrà via.
ipotizzando potrebbe essere anche qualche intolleranza alimentare? non ho però mai avuto niente del genere.

la ringrazio
[#9]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Le possibilità di un consulto on-line non sono infinite,
infatti è ben difficile giudicare "macchie rosse" a distanza.

Una visita meddica sarebbe fondamentale.

Cordialmente
[#10]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,1k 623 346
Si sente depresso?

Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#11]
dopo
Utente
Utente
Si dottore ha perfettamente ragione tuttavia dal momento che queste macchie/arrossamenti scompaiono poi è difficile comunque per qualsiasi visita specialistica.
Con riferimento alla domanda del Dott. Favaro forse un pò depresso e soprattutto quando mi capita di iniziare ad avere la sintomatologia sopra descritta ho difficoltà a raggiungere la piena erezione e calo libido.
Vorrei capire se i problemi digestivi e ed eventuali sbalzi ormonali sono in qualche modo correlati perchè eseguendo gli esami del sangue al mattino presto e a digiuno forse i problemi non vengono evidenziati.

grazie della cortesia
[#12]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,1k 623 346
Parte della sintomatologia potrebbe dipendere da una sindrome depressiva.
[#13]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Gentile utente,
intestino e cervello sono "intimamente"correlati,
come anche la pelle (basti pensare, ad es. all'orticaria colinergica su base ansiogena).

Ecco perchè
lei dice,
<<Vorrei capire se i problemi digestivi e ed eventuali sbalzi ormonali sono in qualche modo correlati>>
ed io le ho consigliato una visita medica che possa aiutarla "a capire".

Saluti
[#14]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio molto dottore e seguirò il suo consiglio tuttavia vista la complessa sintomatologia da quale specialista mi dovrei rivolgere?
L'andrologo, il dermatologo, il gastroenterologo o il dermatologo?

la ringrazio

[#15]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Ha dimenticato l'endocrinologo (forse voleva segnalarlo ma ha ripetuto due volte "dermatologo") e lo psicologo;
probabilmente la prima figura da coinvolgere potrebbe essere porprio l'endocrinologo.

Credo però che debba farsi guidare dal suo curante,
poichè potrebbero essere varie le competenze in gioco.

Saluti

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test