Dolori fortissimi fianco sx

Salve vi volevo chiedere un consulto per quanto riguarda la mia ragazza. Da circa un mese ha fortissimi dolori al fianco destro proprio sotto l'ultima costola che si irradia verso dietro in direzione della schiena. Questo dolore prima compariva solo dopo che lei aveva approfittato nel mangiare cibi un po' più pesanti mentre adesso capita più spesso ed anche mangiando cibi leggerissimi. Il dolore si attenua ma in modo lieve solo con la borsa dell'acqua calda sul lato dolente. La sua dottoressa le ha segnato l'ecografia che ha dato esito negativo non riscontrando nulla al fegato alle vie biliari e alla milza ma solo una piccola cisti al rene. Vi faccio presente che è affetta da sclerosi multipla riscontrata da circa 14 mesi ed è in cura con il tysabri. Secondo il vostro parere cosa può essere che provoca questi disturbi? Scusate la mia richiesta d'aiuto ma avendo questa patologia che ci ha un po' sconvolto la vita e non riuscendo a trovare risposte dal nostro medico curante la mia preoccupazione aumenta giorno dopo giorno. Cosa ci consigliate di fare ed eventualmente che esami approfonditi si dovrebbero fare? Grazie infinitamente per l'eventuale risposta. Cordialmente saluto.
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 66,5k 2,1k 87
Se l'ecografia ha escluso calcoli alla colecisti bisognerebbe eseguire una gastroscopia per controllare stomaco e duodeno. Potrebbe anche trattarsi di una distensione del colon ( flessura epatica). Il suo intestino è regolare o stitico ? Tale disturbo con quale frequenza si presenta ed, inoltre, diminuisce con l'eliminazione di aria ?

cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la celerità ......allora di solito è un po' stitica e si aiuta con molta fibra e certe volte con le capsule delle 14 erbe ma diciamo che una volta al giorno va anche se non sempre abbondante. Il dolore si fa sentire al tatto e anche quando emette aria dalla bocca. Nell'ultimo mese questi dolori sono aumentati e con essi la frequenza con la quale si presentano. La mia ragazza non fuma e cerca di tenere una vita sana con camminate di un'ora giornaliera. Adesso per via della malattia sta evitando parecchie pietanze pesanti,alcolici e fritti ma quando capita che qualche sera si mangi una di queste cose la notte parte questo dolore insopportabile che si attenua solo con la borsa dell' acqua calda. Ogni mese fa gli esami di rutin del sangue che visiona la sua neurologa e non ha riscontrato nulla di anomalo. Può essere correlazionato questo dolore a problemi di stomaco? Lei cosa mi consiglia? Eventualmente crede che sia opportuno farle rifare l'ecografia in un'altra struttura ? Non so se può servire ma lei adesso è alla terza risonanza con mezzo di contrasto che fa in 12 mesi per il controllo della sclerosi multipla.
La ringrazio nuovamente per i consigli che mi ha dato e che mi darà.
Cordiali saluti.
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 66,5k 2,1k 87
Direi che a questo punto servirebbe una gastroscopia per completare l'iter diagnostico.

Cordialmente

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio