Utente
buongiorno,da circa tre mesi soffro di disturbi che elenchero' di seguito:nei primi due mesi:diarrea con presenza di filamenti simili a fili di spinaci,dolori addominali,bruxismo sia diurno che notturno,fame insaziabile,stanchezza cronica,cefalee,vertigini,prurito all'interno delle orecchie con episodi di ''stoppamento'',rossore sul viso con macchioline rosse notabili alla luce del sole,difficolta' a dormire.il medico mi prescrisse combatrin e subito dopo vermox per tre giorni con scarso risultato.in seguito ritornai dal medico per una presunta influenza,mi prescrisse un antibiotico per circa 20 giorni e ancora poi un altro ancora il ciproxin che interruppi al terzo giorno poichè stetti male accusando pure un indurimento del braccio sinistro con elevata tachicardia con rinite nasale e debolezza fisica molto accentuata e andai al pronto soccorso.mi dissero che probabilmente era rinite allergica ma non spiegarono gli altri sintomi.nel terzo mese,quello attuale,ho i seguenti sintomi:stanchezza cronica molto debilitante,perdita dell'appetito,perdita peso di 4 kg,dolori intramuscolari e ai nervi che cambiano posizione di giorno in giorno,costipazione,dolori addominali e sulla parte del fegato,persistenza dell'alone rossastro con macchioline rossastre sul viso.eseguito esame delle feci su 1 campione per ricerca parassiti negativo,aspetto esito esame sangue-urine per anemia,gastroscopia di controllo (da 5 anni soffro di reflusso gastroesofageo con cardias incontinente) e test cardiaco sotto sforzo.attualmente in cura ancora col vermox con scarsi risultati.Vorrei chiederle se secondo lei puo' trattarsi di parassitosi,in quanto ho anche smottamenti nello stomaco che normalmente non avevo,e se si come mi dovrei comportare?dovrei provare pure con la niclosamide?(il mio medico dice che si tratta di tenia o di anemia,ma dice che il vermox va bene...).vorrei chiederle in ultima se secondo lei puo' incidere la terapia di mantenimento del reflusso con lansoprazolo con i vermi,poichè da quando 5 anni fa ho cominciato con questa terapia, una volta all'anno ho avuto problemi simili risolti con vermox per presunta parassitosi,anche se questa volta molto piu' gravi.la ringrazio per la cortese attenzione aspetto con ansia una vostra risposta,cordiali saluti

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Parla di parassitosi, ma ha fatto una ricerca sulle feci ?


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
L'enorme quantitativo di sintomi e segni descritti richiederebbe una visita diretta, per un corretto orientamento.
Per l'aspetto squisitamente gastroenterologico direi che per il reflusso lei esegue idonea terapia, mentre assai strana sembra questa presunta parassitosi senza aver mai visto il parassita.
Probabilmente la descrizione dei suoi dolori addominali con feci non ben formate farebbe pensare ad un colon irritabile,
Ma, come le ho detto, sarebbe meglio ricorrere alla visita diretta di un gastroenterologo.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it