x

x

Il mio medico di fiducia conoscendo il mio caso ha cercato sempre d cambiarmi terapia e medicinali

Gonfiore addominale, difficoltà a digerire, reflusso gastrico? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Gentile Dott.re, mi chiamo Simone e vorrei esporle il mio problema :
io da tanto tempo,ed oramai ci sto convivendo,soffro periodicamente e tutti i giorni,di stress e nervoso generale,ed il mio apice di dolore si potrae nel mio apparato digerente,dandomi gonfiore addominale tutti i giorni,a volte reflusso e sempre forti fitte all'altezza del colon... recentemente ho fatto un'esame ecografico e mi è stato trovato ( Abbondante meteorismo del colon SN con apparenti segni di flogosi del sigma....tutto il resto è a norma e regolare )
il mio medico di fiducia conoscendo il mio caso ha cercato sempre d cambiarmi terapia e medicinali (pantorc40 , debridat,) ed uso regolarmente il Gaviscon Advance per attenuare bruciori e gonfiori.
Io ribadisco che nn fumo ,nn bevo gassato e cerco di seguire un'alimentazione sana e corretta senza eccedere in dolci,sale,insaccati ed alcool... pero purtroppo appena sgarro leggermente,ho crampi e gonfiore tutto il giorno.
io sinceramente non so più come comportarmi anche perchè sto convivendo tutti i giorni con dolori fastidiosi al colon o credo sia quello,e gonfiore addominali.
Le mie feci variano tanto da dure a molle a scariche diarreose,ed ultimamente sono di color verde scuro...
Io nella mia alimentazione abbondo di verdura ed acqua,non mi faccio mancare latticini come yogurt ricotta grana e stracchino e carne bianca e rossa..pasta nn tanta.
mi scusi se ho divulgato nella mia spiegazione ma ho cercato di riassumere il mio stato momentaneo a livello saluatre, quindi il mio consulto che le chiedo è come dovrei comportarmi in futuro a livello di visite o altro., e se le fitte al colon,gonfiore addominale e le feci a volte color verde scuro ed a volte diarreose da cosa può e possono dipendere.
Cordiali e distinti saluti. Simone
[#1]
Dr. Roberto Rossi Gastroenterologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 7,6k 207 8
Verosimilmente il suo problema è legato ad una IBS ovvero a una sindrome del colon irritabile. Deve pertanto affidarsi alle cure del gastroenterologo con eventuale supporto psicologico e magari una terapia ansiolitico.

Dr. Roberto Rossi

[#2]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,5k 2,1k 88
I disturbi sono compatibili con una sindrome del colon irritabile. Si affidi ad un gastroenterologo.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

Conosci l' endometriosi? Scoprilo con il nostro test