x

x

Dolore fossa illiaca dx

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Buonasera cari medici,
Vi scrivo perchè avrei piacere di ricevere un Vs. consulto sul mio problema. Mi chiamo Elena e ho 28 anni. Da cira 1 anno avverto un dolore persistente (tranne la notte) a livello della fossa illiaca dx, dolore che si irradia anche alla gamba.Ho cominciato ad avere problemi intestinali e alterno periodi di stitichezza a scariche diarroiche. Spesso ho una continua sensazine di dovermi scaricare con dolori anali e anche l'aspetto delle feci cambia spesso (da normale a chiaro, a volte anche con muco).
In questo anno ho èffettuato un eco addome completo, colonscopia e gastroduodenoscopia con biopisia. Tutte indagini con esito negativo. Per quanto riguarda le intollerane alimentari sono risultata leggermente intollerante al lattosio e nonostante gli esami del sangue fossero negatvi per quanto riguarda la celiachia (transglutaminasi) confemati anche dala gastroscopia negativa, lo York Test (esame che ho fatto in Farmacia) ha segnalato un principio di intollerana anche al glutine. Pertanto da circa 6 mesi sto segurendo una corretta alimentazione. L'emocromo geneale è buono; segnalo però un'anemia, che mi è stata curata con una terapia con FerroGrad. Per tutti questi motivi non so più cosa devo fare! Vi ringrazio anticipatamente per il prezioso lavoro che svolgete e attendo Vostra gentile risposta .

[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Gentile utente,
Il quadro descritto è assimilabile al colon irritabile, e precisamente nella sua forma mista ipo- e iper-cinetica.
Non esistono farmaci specifici ma presidi farmacologici atti al controllo dei sintomi ad esempio dei lassativi osmotici nelle fasi di stitichezza, al contrario degli antidiarroici nelle fasi ipecinetiche, ovvero diarroiche, e così via.
Come vede sono rimedi terapeutici addirittura opposti, oltre questo anche lo stile di vita, soprattutto alimentare, dovrà tener conto del suo problema,.

Ne parli con il suo curante e consideri l'opportunità di farsi seguire da un gastroenterologo.

Cordialmente

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio