Utente
Buongiorno gentili medici,
vi scrivo per chiedervi un parere su un problema che mi tormenta da tempo.
Da circa 2 anni (se non di più..) soffro di quel che credo si definisca meteorismo: in pratica ho costantemente e tutti i giorni la pancia gonfia e sento spesso dei brontolii di stomaco molto imbarazzanti (specie quando capitano durante il silenzio mistico di un'aula universitaria in sede d'esame..). Chiaramente questo problema è in grado di influenzare non poco la mia vita quotidiana (più che per i fastidi, per i brontolii veri e propri..) e spero di risolverlo al più presto perché sta diventando un incubo.

Ho già fatto i test per le intolleranze alimentari ed hanno avuto tutti esito negativo.
Ho assunto diversi farmaci che sembra abbiano avuto risultati solo nel breve periodo (i primi giorni, forse più per una componente psicologica) come carbone vegetale (interrotto perché, a detta del mio medico, assorbe pure parte degli alimenti ed essendo io un tipo molto magro ho preferito evitarlo), simeticone (abbinato digerit ed un altro farmaco che ora non mi sovviene, in una cura di 2 mesi che non ha appunto risolto il problema).
Ci tengo a precisare che credo che la componente psicologica giochi un ruolo rilevante in questo mio problema (se sono a casa lo stomaco/intestino è sempre più calmo di quando sono in giro o, semplicemente, stressato) ma non sono in grado di risolverlo col pensiero (non voglio esser ironico ma capita spesso che i medici mi dicano "stai più calmo, non pensarci e passerà...").

Vi chiedo quindi che farmaci potrei prendere e se è vera la tesi del mio medico sul carbone vegetale (farmaco che a quanto ho capito, leggendo su internet, è forse quello più efficace..).

Ringraziandovi anticipatamente per la cortese attenzione, vi porgo distinti saluti.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Il meteorismo può essere controllato con un prodotto più recente come il Simeticone,
che ha meno controindicazioni rispetto al carbone vegetale.

Il problema è piuttosto rimuovere la causa del meteorismo (aerofagia, colon irritabile,malassorbimenti, dieta, etc.)

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
mi è stato diagnosticato un probabile "colon irritabile" che è stato curato per due mesi con una terapia che non ha avuto molti effetti, o meglio ha ridotto si parzialmente il problema, ma non l'ha risolto del tutto.

Il simeticone quindi dovrebbe risolvere il problema? Non mi importa di risolvere la causa al momento.. mi basterebbe non aver più brontolii allo stomaco..

Grazie ancora

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Il simeticone, come ho già scritto, riduce il meteorismo,
Ma la rimozione del problema sta nella rimozione della causa.

Il colon irritabile è patologia cronica, assai difficilmente risolvibile.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
Eh infatti proprio per questo vorrei eliminare con medicine il problema (o forse sarebbe meglio dire tenerlo a bada..).
Che medicinale mi consiglia? Ai tempi prendevo milycon gas (credo si scriva così) ed ho avuto pochi risultati positivi...
Grazie ancora..

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Va precisato che non esistono farmaci specifici per il colon e l'intestino irritabile.

Essere seguiti da un gastroenterologo è cosa auspicabile.

Le fornisco alcuni consigli di massima universalmente validi:

In generale sono utili integratori a base di fibre vegetali se si soffre della forma di colon irritabile con prevalenza di stitichezza: le fibre non sono esattamente la cura per il colon irritabile, ma certamente favoriscono il transito intestinale e favorire l'evacuazione, riuscendo così ad alleviare anche la sensazione di gonfiore e il mal di testa che arrivano quando i problemi si prolungano nel tempo.

Se si ha bisogno di assumere un lassativo perché la constipazione si prolunga oltre i 3 giorni, si deve ricordare che tutti i prodotti con effetto lassativo vanno utilizzati solo sporadicamente e non per periodi di tempo prolungato.

Dato che le cause dell'intestino irritabile sono legati a stili di vita, anche i rimedi per il l'intestino e il colon irritabile sono legate al cambiamento di alcuni stili di vita. Maggiore attenzione alla dieta e al momento del pasto, da consumare lentamente e con tranquillità, e un'attività fisica moderata possono spesso ridurre al minimo i sintomi.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
Grazie per le dritte :)
Sicuramente, come ha giustamente detto lei, devo lavorare molto sul mio stile di vita (di per se molto disordinato..) e seguirò i suoi consigli.

Per quanto riguarda il medicinale a base di simeticone quale mi consiglia? E che dosaggio?

Grazie ancora..è molto gentile.

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Può iniziare con 40 mg. due volte al dì.

Ne parli ovviamente con il suo curante.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente
ma al farmacista devo richiedere il simeticone proprio? Non è un componente di altri farmaci?

[#9]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
No, è un'entità a se.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it